MENU

Tecnologia e bambini

Il futuro degli eSport e dei bambini

Aiuta i bambini a trarre vantaggio dagli eSport con approfondimenti e consigli di esperti.

Che aspetto hanno gli eSport?

"Esports è un termine generico utilizzato per i giochi competitivi per computer che di solito (ma non sempre) si svolgono in squadre", afferma il professor Donghee Wohn.

"Tuttavia, analogamente ai libri o ai film, i contenuti dei giochi di eSport differiscono notevolmente", afferma Dottor Wohn. “Alcuni giochi sono molto violenti, altri no. Alcuni hanno una grafica molto realistica, altri sono molto fantasy e giocosi." Pertanto, alcuni genitori potrebbero avere difficoltà a decidere se gli eSport sono adatti ai loro figli. "Potrebbe essere necessario considerare le cose caso per caso."

Il professor Dmitri Williams sottolinea che gli "eSport" sono un "fenomeno relativamente nuovo". Può avere alcune somiglianze con lo sport tradizionale, dice, con “giocatori pagati, sponsorizzazioni di marchi e tifosi informati”.

Le principali differenze, dice, includono la portata degli eSport e il luogo in cui si svolgono. Tuttavia, mentre la maggior parte degli eSport si svolge online, “le partite più importanti si svolgono nell’ambito di campionati annuali o semestrali e di solito si svolgono in grandi stadi, pieni di fan entusiasti.

“È particolarmente popolare in Asia, dove non è raro che 50-100 persone si presentino di persona per tifare per i propri giocatori e squadre preferiti. Gli eventi sono spesso abbinati a spettacoli teatrali con musicisti e di solito hanno alti valori di produzione.

Gli eSport sono sicuri per i bambini?

Per i genitori che non hanno familiarità con gli eSport, afferma il dottor Wohn, potrebbe essere utile paragonarli agli sport fisici. Prendiamo l’esempio del calcio, che è una buona opzione per socializzare e costruire team. "Ma se si mette un bambino di 10 anni in un gioco con altri adulti, ci sarebbero molte cose extra da considerare."

Allo stesso modo, se tuo figlio gioca a un gioco come Rocket League con gli amici, potrebbero non esserci tante preoccupazioni rispetto a quando giocassero con estranei. Se giocano con impostazioni di comunicazione aperte invece che con impostazioni limitate, potrebbero esserci ulteriori rischi.

“Come ogni attività sociale, i genitori dovrebbero essere consapevoli di con chi gioca il loro bambino, quanto tempo trascorrono giocando e come giocano (ad esempio, sono rispettosi? Che tipo di linguaggio usano durante il gioco?).”

Inoltre, Donghee Wohn incoraggia i genitori a ricercare valutazioni e contenuti dei giochi. "Una rapida ricerca online sulla natura del gioco per vederne la descrizione, o anche guardare dieci minuti di come appare il gameplay su YouTube o Twitch. . . darà ai genitori un'idea migliore di come sia il gioco senza doverlo giocare da soli.

Benefici e rischi degli eSport

Come con qualsiasi tecnologia con cui i bambini interagiscono, sono probabili sia i benefici che i rischi.

Quali sono i vantaggi?

Costruire una serie di competenze

Costruzione di abilità

Il professor Donghee Wohn afferma che “il fatto noto degli eSport, basato sulla ricerca, è che le capacità di collaborazione e comunicazione richieste per giocare con successo sono estremamente elevate.

“Anche se le persone non associano i videogiochi a un’abilità fisica, la destrezza e la coordinazione occhio-mano necessarie per giocare bene richiedono un livello molto elevato di intelletto e abilità fisica. Naturalmente, non tutti giocano così bene, ma ciò indica che gli eSport sono un po' diversi da alcuni giochi che sono di natura più "insensata" o "rilassante".

Opportunità di socializzare

Socializzazione e connessione

Il Dr. Wohn nota che giocare porta anche molti “benefici sociali”. “Rafforza le amicizie esistenti, ma può anche aprire il proprio mondo conversando con estranei.

“Io e i miei colleghi abbiamo condotto uno studio in cui abbiamo trovato uno studente che viveva in una zona rurale dove la maggior parte delle persone non frequentava [la scuola post-secondaria]. Voleva andare [all'università] perché era ispirato dagli studenti più grandi con cui giocava.

Giocare agli eSport in ambienti favorevoli può avere benefici sia mentali che sociali.

Preparazione per il futuro

Sviluppo e opportunità di carriera

L’industria degli eSport è in rapida crescita, introducendo nuovi percorsi di carriera e sviluppo professionale. Questo va oltre il semplice diventare anche un giocatore professionista. I giovani possono esplorare carriere in settori quali coaching, gestione di eventi, trasmissioni e game design. Inoltre, sempre più scuole, college e università stanno abbracciando gli eSport nei club e nell’offerta di corsi.

Con lo sviluppo della tecnologia e il cambiamento delle carriere, aiutare i giovani a sfruttare la loro passione per gli eSport possono aiutarli a sviluppare competenze chiave per sostenere il loro futuro.

Quali sono i rischi?

Sperimentare abusi e odio

Molestie o comportamenti che incitano all'odio

"Come ogni situazione sociale, c'è sempre la possibilità che le persone si comportino male", afferma il Dr. Wohn. “I tipi di molestie documentati negli ambienti di gioco sono davvero orribili. Sfortunatamente, i bambini sono esposti a tutti i tipi di situazioni orribili, sia online che offline. Aiutarli ad affrontare queste situazioni difficili può aiutare costruire resilienza per il futuro.

"La cosa più importante è capire che qualunque cosa accada negli eSport non deve essere liquidata come qualcosa che è 'solo online' o 'non reale'. Le emozioni che i bambini sperimentano nel mondo virtuale sono molto reali”.

Terreno di gioco ineguale

Proprietà e accessibilità

Il professor Williams sottolinea che, a differenza dello sport tradizionale, gli sviluppatori di giochi possiedono gli eSport. “Nessuno controlla tutto il calcio, dal momento che puoi sempre uscire e calciare un pallone. Negli eSport, usi la piattaforma di un'azienda, quindi gestiscono tutto, da come vengono ricompensati i giocatori a dove si basano le squadre, fino al fatto se un particolare personaggio può lanciare una palla di fuoco magica o meno."

Pertanto, non tutti i bambini possono accedere agli eSport nello stesso modo in cui possono accedere al calcio o ad altri giochi con la palla. Gli eSport richiedono una console di gioco, una connessione Internet e il gioco a cui desiderano giocare. Se quel gioco lo richiede microtransazioni per dare ai giocatori un vantaggio che li aiuti a vincere, i bambini che non sono in grado di effettuare tali acquisti faranno fatica a raggiungere lo stesso livello.

Inoltre, anche se molti giovani potrebbero voler intraprendere una carriera negli eSport, non è sempre fattibile.

"Sebbene ci sia un notevole clamore intorno agli eSport, inclusa la discussione sull'inclusione un giorno alle Olimpiadi, il modello di business non è sempre solido", afferma Williams. "Agli sponsor piace essere coinvolti poiché i tifosi giovani e di tendenza maschile sono spesso difficili da raggiungere, ma le squadre e i flussi di entrate non sono sempre stabili."

Promozione di comportamenti di gioco d'azzardo

Scommesse e giochi d'azzardo sugli eSport

Come gli sport tradizionali, ad alcune persone piace scommettere e scommettere sugli eSport. Una di queste forme di gioco d'azzardo è chiamata skin bet. Le scommesse sulle skin implicano l'utilizzo di oggetti virtuali dei giochi, come armi rare o skin dei personaggi, come forma di valuta per scommettere sull'esito delle partite di eSport. Anche se virtuali, questi oggetti hanno spesso un valore reale, a volte raggiungendo centinaia o addirittura migliaia di sterline, a seconda della rarità.

Alcune ricerche suggeriscono che coloro che giocano agli eSport hanno maggiori probabilità di impegnarsi anche in scommesse skin o altre forme di gioco d'azzardo negli eSport. È importante riconoscere questo potenziale rischio del gioco d'azzardo sia con la valuta del mondo reale che con oggetti virtuali di valore.

Squadre di eSport nelle scuole

Molte scuole, college e università ora offrono squadre, club o corsi di eSport. British Esports, l'organo di governo nazionale, offre qualifiche BTEC agli studenti. Oltre 10,000 studenti in 160 scuole e università studiano i livelli 2 e 3. Nel marzo 2024, anche ha lanciato una qualifica BTEC di Livello 4 e Livello 5. Inoltre, il Collegio degli Esport offre corsi di livello universitario in gestione degli eSport, business, media digitali e marketing. Anche università come la Staffordshire University e l'Università di Northampton offrono diplomi in eSport.

A livello scolastico, le squadre spesso competono contro altre scuole allo stesso modo dello sport tradizionale. Questi programmi insegnare competenze preziose come il lavoro di squadra, la comunicazione e il pensiero critico. Sebbene il gioco competitivo sia un aspetto fondamentale, gli eSport nell’istruzione offrono opportunità di apprendimento a tutto tondo per bambini e giovani.

4 consigli per aiutare i bambini a competere in sicurezza

Se tuo figlio è interessato agli eSport e ai giochi competitivi, ecco alcune cose per aiutarlo a trarne il massimo.

Considera la maturità dei bambini

Pensa ai bisogni e ai punti di forza individuali

Quando si tratta di eSport, il professor Donghee Wohn afferma che è importante pensare al singolo bambino:

“Come qualsiasi altra attività sociale, l'età e la maturità del bambino dovrebbero essere prese in considerazione quando si decide quanta supervisione o autonomia sia necessaria.

"Il cervello dei bambini più piccoli non ha ancora sviluppato l'autocontrollo." Quindi, genitori e tutori dovrebbero porre dei limiti quanto tempo trascorrono giocando, a quali giochi giocano e con chi giocano.

I bambini più grandi (una volta che sanno pensare in modo critico e hanno costruito la resilienza digitale) dovrebbero essere “incoraggiati a pianificare queste cose da soli” con la guida dei genitori/tutori quando necessario.

Esplora le guide dettagliate sulle impostazioni di gioco per aiutare i bambini e gli adolescenti a rimanere al sicuro.

Metti la sicurezza al primo posto

Configura console e giochi per l'uso

Oltre a trovare i giochi giusti per tuo figlio, è importante che prima che inizi a giocare, configuri i giochi e le console per motivi di sicurezza.

  • PlayStation, Xbox, Interruttore e altre console dispongono del controllo genitori per promuovere la sicurezza. Imposta limiti di contenuti, restrizioni di spesa, report sul tempo di utilizzo e altro ancora prima che tuo figlio giochi agli eSport per garantire esperienze più sicure.
  • Mantieni le console nelle aree comuni anziché nelle camere da letto. La nostra ricerca ha scoperto che più della metà dei bambini del Regno Unito gioca ai videogiochi in camera da letto. Questa percentuale aumenta con l'età (64% per gli 11-13 anni e 72% per i 14-16 anni). Sfortunatamente, le console nelle camere da letto possono spesso aumentare il tempo trascorso a giocare, nonché il rischio di esposizione a danni online.
  • Considera se tuo figlio è pronto per il multiplayer online o dovrebbe restare fedele ai giochi per giocatore singolo. Sebbene la maggior parte dei giochi di eSport richieda la connessione a Internet e la comunicazione con gli altri, non tutti lo fanno. Per tuo figlio, è importante dargli il giusto accesso per la sua maturità. Consulta la nostra guida ai primi dispositivi connessi per aiutarti.

Scopri di più sulla sicurezza dei videogiochi e degli eSport.

Incoraggiare una relazione equilibrata

Aiuta i giovani a bilanciare il loro tempo online

Gli eSport sono entusiasmanti, ma non dovrebbero prendere il sopravvento sulla vita di un giovane. Quindi, aiutali a creare un programma che includa tempo per gli eSport, ma anche tempo per i compiti scolastici, la socializzazione, l'attività fisica e il sonno sufficiente. Inoltre, incoraggiali a esplorare altri videogiochi oltre al loro preferito. Potresti anche riservare del tempo per suonare qualcosa di nuovo insieme ogni settimana.

È anche importante sostenere il benessere digitale dei giovani. L'esport è competitivo e si verificano perdite, il che può frustrare chiunque. Pertanto, è importante sottolineare le perdite come un'opportunità per imparare dagli errori e migliorare.

Infine, se si sentono frustrati, puoi aiutarli fornendo loro strumenti per affrontare la situazione. Sapere quando è il momento di fare una pausa è un ottimo modo per sviluppare un rapporto equilibrato con la tecnologia.

Risorse utili

Esplora insieme le opportunità di eSport

Parla di obiettivi e aspirazioni degli eSport

Gli eSport possono portare a diversi percorsi di carriera oltre al semplice diventare un giocatore professionista. È qualcosa che interessa a tuo figlio?

Puoi sfruttare il loro interesse per i giochi competitivi o per guardare gli eSport per parlare di aspirazioni e obiettivi. Vogliono giocare professionalmente? Vogliono creare giochi? Il loro interesse o la loro passione sono qualcosa che potrebbe influenzarli a lungo termine? O è semplicemente un hobby e un modo per trascorrere il tempo libero?

Indipendentemente da dove vedono che li porteranno gli eSport, parlarne e interessarsi potrebbe incoraggiarli ad aprirsi. Può anche darti l'opportunità di immergerti nel mondo degli eSport in modo da poter rimanere aggiornato sulla sicurezza e sulle ultime modifiche.

Incontra gli esperti

Ottieni maggiori informazioni sulle competenze di ciascun collaboratore di questa guida.

Colpo del volto di Dmitri Williams, PhD
Dmitri Williams, Ph.D

Dimitri Williams (PhD, Michigan 2004) è professore presso la Annenberg School for Communication della University of Southern California, dove tiene corsi su tecnologia e società, giochi e analisi dei dati.

Il suo lavoro attuale si concentra sullo studio dell'influenza tra le popolazioni attraverso il concetto di "valore sociale". Il suo lavoro in corso è incentrato sugli impatti sociali ed economici dei nuovi media, spesso all'interno dei giochi online. Lavora attivamente con aziende e startup in tutti i settori tecnologici.

Il suo lavoro è stato anche presentato in diversi importanti media, tra cui NPR, CNN, The Economist, New York Times, San Francisco Chronicle, Chicago Sun-Times e altri. Williams ha testimoniato davanti al Senato degli Stati Uniti sui videogiochi ed ha prestato servizio come testimone esperto e consulente in casi di tribunali federali.

Visita dmitriwilliams.com o seguilo LinkedIn.

Colpo del volto del professor Donghee Wohn.
Donghee Wohn, Ph.D

Donghee Wohn è professore associato presso New Jersey Institute of Technology e direttore del suo Laboratorio di interazione sociale. La sua ricerca si concentra sull'interazione uomo-computer, dove studia le caratteristiche e le conseguenze delle interazioni sociali in ambienti online come live streaming, eSport, mondi virtuali (metaverso) e social media.

Esplora altre guide tecniche

Leggi di più Guide tecnologiche e per bambini per proteggere i bambini con la tecnologia del futuro.

È stato utile?
Dicci come possiamo migliorarlo