Lancio del nostro hub di notizie false e consigli di disinformazione | Questioni di Internet
MENU

Lancio del nostro hub di notizie false e consigli sulla disinformazione

L'hub di Fake News & Disinformation Advice in collaborazione con Google è stato creato per aiutare a informare ed educare i genitori su fake news e disinformazione.

Di cosa tratta l'hub di consulenza sulle notizie false e sulla disinformazione

I Hub lanciato con il supporto di Google aiuterà a informare ed educare genitori e tutori con strategie per consentire a bambini e giovani di riconoscere e segnalare la disinformazione online. L'hub online offre i migliori suggerimenti, risorse e consigli di esperti, inclusi i contenuti di uno degli esperti dell'organizzazione, il professor William Watkin, sulla questione.

Perché è stato creato l'hub

Con il secondo blocco nazionale in pieno vigore, la diffusione di notizie false su Covid-19 è emersa come una delle principali preoccupazioni per i genitori, secondo la nostra nuova ricerca. Oltre un terzo (36%) dei genitori afferma di essere più preoccupato che i propri figli vedano informazioni false sul coronavirus. Questo ha ottenuto un punteggio superiore a qualsiasi altra preoccupazione di disinformazione tra cui; hoax sfide di Internet (33%), terrorismo (33%) e falsi consigli medici e relativi alla salute, come la cura per il cancro (28%).

I genitori si preoccupano delle notizie false che riguardano i loro figli

Nel complesso, lo studio ha rilevato che mentre tre quarti (75%) dei genitori è preoccupato per le fake news, solo il 16% ha avuto una conversazione con i propri figli su come identificare le fake news negli ultimi mesi.

Queste preoccupazioni ed esperienze sono risultate ancora più importanti per i genitori di bambini vulnerabili. Tuttavia, è più probabile che questi genitori siano a conoscenza dei siti Web di controllo dei fatti, per aiutare a combattere la separazione dei fatti dalla finzione.

Quando ai genitori è stato chiesto quali impatti negativi fossero maggiormente preoccupati in seguito all'esposizione a notizie false, oltre un terzo (34%) hanno detto che erano preoccupati che avrebbe reso i loro figli preoccupati o ansiosi. E più di un quarto crede che possa distorcere o confondere la loro visione del mondo (27%)o attirarli nella "folla sbagliata" a scuola (27%).

L'importanza di sensibilizzare

Carolyn Bunting, CEO di Internet Matters, ha dichiarato: “Questa ricerca evidenzia che i genitori sono comprensibilmente preoccupati che i loro figli possano trovare più difficile separare i fatti dalla finzione, specialmente in relazione al Covid-19.

Ecco perché è così importante aiutarli a dare un senso a ciò che vedono online, incoraggiandoli a riflettere attentamente su ciò che vedono e sentono online.

Ad esempio, aiutali a controllare la fonte delle informazioni e discutere l'impatto del ripubblicare o condividere informazioni false. Ci sono anche strumenti tecnologici sulle piattaforme che puoi utilizzare per limitare il loro feed di notizie e gestire ciò che vedono.

Consigliamo sempre ai genitori di avere conversazioni regolari con i propri figli sui problemi di sicurezza online ".

L'esperto di notizie false, il prof. William Watkin della Brunel University, ha dichiarato: “Le notizie false e la disinformazione sono un problema crescente per i genitori. Il panorama digitale in continua evoluzione rende sempre più difficile per i genitori tenere il passo.

Ma aiutando i bambini a distinguere tra ciò che è reale e ciò che è falso, puoi aiutarli a sviluppare il pensiero critico e l'alfabetizzazione digitale.

Parla con loro di cosa cercare quando sono online, ad esempio cosa sta cercando di dire la storia e come la storia li fa sentire - spesso le fake news cercheranno di manipolare i sentimenti delle persone per farle cliccare.

Inoltre, chiedi loro di controllare cose come l'URL e le immagini incluse e fagli sapere che anche se è stato condiviso da un amico o da un influencer, non significa che sia reale.

Non puoi proteggere tuo figlio dalla disinformazione che c'è là fuori, ma puoi insegnargli a leggerlo, a reagire e, se necessario, a segnalarlo. "

Per ulteriori informazioni e risorse su notizie false e disinformazione visitare il hub qui.

Scroll Up