MENU

Abusi sui minori online

Una guida per genitori/tutori e insegnanti

A volte chiamato abuso tra pari, l'abuso di minori è online più spesso di quanto non fosse una volta.

Scopri di cosa si tratta, compresi i segnali, e come puoi sostenere e informare i giovani per prevenire gli abusi online sui minori nelle scuole ea casa.

Cosa c'è in questa pagina

Che cos'è l'abuso di minori online?

Gli abusi online da bambino a bambino sono spesso associati al cyberbullismo. Tuttavia, questa è solo una parte di esso. spiega Ofsted che può comprendere anche:

Mentre le scuole spesso ricevono formazione per abusi da bambino a bambino offline, solo 68% delle scuole in un sondaggio condotto dalla Marie Collins Foundation hanno suggerito di aver ricevuto una formazione per gli abusi specificamente online. In questa formazione, solo il 48% delle scuole includeva tutto il personale. Pertanto, ci sono membri chiave del personale che potrebbero non essere adeguatamente formati per gestire gli abusi online da bambino a bambino.

Tuttavia, la maggior parte degli abusi online sui minori avviene al di fuori dell'orario scolastico, quando i bambini sono a casa e sui dispositivi. Quindi, c'è anche un ruolo fondamentale da svolgere per genitori e tutori nel garantire che bambini e giovani non si impegnino in questi comportamenti. Inoltre, sia gli insegnanti che i genitori devono lavorare insieme per aiutare i giovani a capire cosa fare se si trovano in una situazione di abuso online.

Informazioni per genitori e tutori

Genitori e tutori svolgono un ruolo chiave nell'insegnare al bambino i comportamenti appropriati online. Ho aprire conversazioni su ciò che fanno online e come interagiscono con gli altri. Aiutali a capire che aspetto hanno i comportamenti sani e dove possono andare se hanno bisogno di supporto.

Approfondimento della dott.ssa Linda Papadopolous

Psicologo e ambasciatore delle questioni Internet Dott.ssa Linda Papadopoulos discute il ruolo dei genitori nella prevenzione degli abusi da bambino a bambino in questo video. Guarda come potrebbe avere un impatto su tuo figlio e cosa puoi fare per sostenerlo se si trova vittima di abusi da parte di un altro bambino.

Storia dei genitori lampadina

La blogger e mamma di 3 anni, Emma Bradley, condivide la sua esperienza con gli abusi sui bambini e i suoi consigli su come prevenirli.

LEGGI DI PIÙ

Perché i bambini potrebbero non denunciare gli abusi sui minori e come sostenerli

“Molte volte, un bambino che è stato abusato ha un senso di colpa per questo. Possono sperimentare pensieri autodistruttivi o anche una perdita di autostima o come se non meritassero di essere aiutati.

Il ruolo della tecnologia negli abusi sui minori

“I bambini stanno sempre con i loro dispositivi. Quindi, mentre l'abuso peer-to-peer "tradizionale" si verifica dove le persone sono nelle immediate vicinanze, quando è online può verificarsi da qualsiasi parte del mondo; potrebbe essere prolungato; è difficile scappare».

Creare un ambiente per parlare di abusi sui minori

“Ci sono alcune cose che puoi fare. Penso che il primo sia creare tempo e spazio sicuro per parlare. Mostra a tuo figlio che non rimarrai scioccato, che gli credi, che ti fidi di lui. Ascoltali."

Cosa puoi fare per sostenere tuo figlio in caso di abusi

“Come fai a far sentire tuo figlio come se avesse ripreso il controllo di quello che sta succedendo? Può darsi che stia affrontando l'aggressore e forse dicendo agli altri adulti nelle loro vite di tenerli al sicuro. Potrebbe essere un cambiamento di comportamento o un cambio di posizione in modo che il loro aguzzino non possa più tenerli sotto controllo, sia attraverso il loro dispositivo che a scuola".

Come le scuole possono sostenere tuo figlio

"Spiegare alla scuola cosa sta succedendo, chiedere alla scuola qual è il loro processo per affrontare questo problema e chiedere loro una guida chiara su come lavorare insieme per garantire che il bambino sia al sicuro".

Suggerimenti per genitori e tutori

Guarda a quali segnali prestare attenzione se tuo figlio è coinvolto in abusi da bambino a bambino come vittima o perpetratore. Scopri cosa puoi fare per supportare il loro recupero e la loro comprensione con questi suggerimenti di esperti.

Fai conversazioni adatte all'età

Assicurati che tuo figlio o adolescente capisca a cosa servono gli abusi sui minori avendo conversazioni regolari.

Spiega loro che aspetto ha un comportamento inappropriato in base alla loro età e autorizzali a segnalare qualsiasi cosa che li metta a disagio, anche se è stato fatto da un caro amico. È importante che non respingano i comportamenti offensivi come battute innocue.

Migliora la tua conoscenza dei diversi problemi online che i bambini possono incontrare e di come potrebbero essere presi di mira per saperne di più, clicca qui.

Imposta i controlli di privacy e sicurezza

La maggior parte delle app, delle piattaforme e dei dispositivi dispone di impostazioni di privacy e sicurezza che gli utenti possono utilizzare per proteggersi online.

Con tuo figlio o adolescente, imposta questi controlli. Spiega come funzionano e quale impatto potrebbero avere sulla loro sicurezza. Metterli insieme può aiutarli a sviluppare la loro comprensione e ad assumersi la responsabilità della loro sicurezza.

Coinvolgi tutta la famiglia nei confini digitali e nella sicurezza online con a accordo familiare.

Insegnare resilienza e responsabilità digitali

Proprio come imparare ad attraversare la strada in sicurezza o ottenere una patente stradale, l'accesso a tutto ciò che il mondo online ha da offrire richiede una certa dose di conoscenza, responsabilità e resilienza.

Quando riceve il suo primo dispositivo, aiuta tuo figlio a imparare a utilizzare correttamente Internet. Ciò potrebbe includere come comunicare con gli altri e dove ottenere aiuto quando ne hanno bisogno.

Seguili nel loro viaggio mentre superano pietre miliari come ottenere un nuovo dispositivo o unirsi a piattaforme di social media per aiutarli ad avere interazioni positive con gli altri.

Attenti ai segnali

I segnali che indicano che un bambino potrebbe essere vittima di abusi da bambino a bambino potrebbero includere:

  • cambiamenti nel loro comportamento normale
  • conoscenza di cose inadeguate per la loro età
  • abuso di sostanze stupefacenti
  • problemi con il sonno
  • elusione scolastica
  • lesioni inspiegabili
  • autolesionismo

Riconosci i loro sentimenti

Fai spazio a ciò che potrebbero provare a causa di abusi da bambino a bambino. Ascolta come si sentono – tristi, arrabbiati, spaventati – e fagli sapere che va bene sentire quelle cose fintanto che le sostieni mentre guariscono.

Tuttavia, i bambini e i giovani che hanno subito abusi tendono a incolpare se stessi ed è fondamentale sfidare questi sensi di colpa. Il loro abuso non è accaduto a loro perché hanno fatto qualcosa di sbagliato. Non è colpa loro; non meritavano l'abuso. Aiutali a esternare questi pensieri invece di dare la colpa a se stessi.

Contatta la scuola di tuo figlio

Se sei a conoscenza di abusi sui minori che la scuola non lo è, è fondamentale che tu li informi in modo che possano mettere in atto le proprie salvaguardie per proteggere tuo figlio. Chiedere loro le loro politiche e il loro processo per affrontare il problema; chiedi loro una guida chiara su cosa puoi fare come loro tutore.

Cosa fare se tuo figlio è l'autore del reato

Se scopri che tuo figlio ha preso di mira un altro bambino in qualche modo, potrebbe essere difficile affrontarlo. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per aiutarti ad aiutarli a imparare dai loro errori e a trovare supporto.

Quali sono i segni?

I comportamenti associati a un bambino che potrebbero essere abusivi nei confronti di un altro bambino includono:

  • aggressione
  • impulsività
  • irascibilità
  • mancanza di empatia
  • facilmente frustrato
  • meno propensi ad assumersi la responsabilità delle proprie azioni
  • un bisogno di controllare o affermare il dominio
Ritienili responsabili

È importante che il comportamento inappropriato non venga ignorato o cancellato come un'indiscrezione una tantum. Ha bisogno di essere sfidato. Collaborare con la loro scuola per risolvere le conseguenze e aiutarli a educarli al comportamento appropriato.

Educali

In molti casi, potrebbero non rendersi conto che inviare un nudo o condividere video violenti o trattare male un amico è un comportamento offensivo. Insegna loro gli abusi sui minori e perché le azioni che hanno intrapreso sono sbagliate. Consulta la nostra guida per bambini e ragazzi.

Fai conversazioni tranquille

È facile arrabbiarsi se trovi che tuo figlio si comporta in modo inappropriato. Tuttavia, parlare con loro con calma per capire perché hanno intrapreso le azioni che hanno fatto può aiutarli a capire i loro errori. Potrebbe anche scoprire ulteriori esigenze che hanno per le quali puoi ottenere supporto.

Ottieni supporto per te stesso

A seconda della gravità dell'abuso, potresti sentirti stressato o teso al limite. Per essere pienamente in grado di sostenere tuo figlio, devi sostenere te stesso. Parla con organizzazioni come Vite familiari e Giovani Menti per ottenere supporto e consigli su come andare avanti.

Informazioni per insegnanti e scuole

Gli insegnanti e le scuole sono spesso incaricati di fornire assistenza ai bambini che va oltre l'istruzione. In molti casi sono in prima linea nelle questioni di tutela e pastorale. Tuttavia, quando si tratta di abusi sui minori online, non sempre si sentono preparati. UN relazione della Fondazione Marie Collins ha rilevato che il 90% degli intervistati ha subito episodi di abusi online da bambino a bambino nella propria scuola, ma solo il 68% ha riferito di aver ricevuto una formazione per questo.

Questa sezione contiene consigli per aiutare gli insegnanti e le scuole a creare un ambiente che supporti i bambini e i giovani che potrebbero essere vittime o colpevoli.

Suggerimenti per insegnanti e scuole

Guarda quali segnali possono presentarsi se i tuoi studenti sono coinvolti in abusi da bambino a bambino come vittima o perpetratore. Scopri cosa puoi fare per supportare il loro recupero e comprensione con questi suggerimenti creati con l'aiuto dell'esperto di sicurezza online, Carlo Hopwood.

Intuizione dell'esperto lampadina

Guarda cosa dicono l'insegnante e la dott.ssa Tamasine Preece sulla gestione degli abusi sui minori nelle scuole.

Gli insegnanti spesso lottano per affrontare gli abusi online da bambino a bambino, avendo bisogno di formazione

LEGGI DI PIÙ
Rimani informato

Gli insegnanti e il personale scolastico dovrebbero essere consapevoli dei diversi tipi di minori vittime di abusi sui minori e avere l'opportunità di parlare di casi specifici.

Che cos'è l'abuso da bambino a figlio/peer-on-peer?

KCSIE (Mantenere i bambini al sicuro nell'istruzione) fa riferimento a diverse forme di abuso di minori:

  • Bullismo (incluso cyberbullismo, bullismo basato sui pregiudizi e discriminatorio)
  • Abuso nelle relazioni personali intime tra bambini
  • Abuso fisico
  • Violenza sessuale e molestie sessuali
  • Condivisione consensuale e non consensuale di immagini di nudo e seminudo
  • Indurre qualcuno a impegnarsi in attività sessuali senza consenso
  • Upskirting (scattare una foto sotto i vestiti di qualcuno senza il suo permesso)
  • Violenza e rituali di tipo iniziazione/nonnismo.

Segnala tutto

È importante segnalare/registrare anche le più piccole preoccupazioni che potresti avere. Sebbene possa sembrare insignificante, potrebbe essere cruciale se visto come parte di un quadro più ampio o di un modello di comportamento per un periodo di tempo più lungo. Il DSL (Designated Safeguard Lead) avrà la visione d'insieme quando molti (anzi la maggior parte) dell'altro personale non lo faranno.

Prendi sul serio i resoconti degli studenti

Gli insegnanti e le scuole devono essere di supporto per eventuali incidenti che hanno avuto luogo al di fuori dell'ambiente scolastico e anche adottare una posizione "potrebbe accadere qui".

È importante non liquidare gli abusi sui minori come "scherzi" o "parte della crescita" o "solo per ridere" o "i ragazzi sono ragazzi". Questo è chiaramente evidenziato in KCSIE ed è fondamentale che ai giovani non venga data l'impressione che questo sia il punto di vista della scuola o del personale. Tutti dovrebbero essere chiari sul fatto che le loro preoccupazioni saranno prese sul serio.

Crea uno spazio sicuro

Ricorda che può essere incredibilmente difficile per i bambini e i giovani parlare di abusi sui minori. Pertanto, le scuole dovrebbero fare ogni sforzo per creare spazi sicuri in cui i giovani possano parlare di ciò che è loro accaduto.

Sii chiaro sul processo, non promettere di mantenere segreto ciò che ti dicono se ci sono problemi di tutela, ma spiega cosa accadrà se qualcuno rivela abusi da bambino a bambino.

Tieni informati gli alunni

Le modalità di segnalazione sono di vitale importanza e i giovani dovrebbero essere consapevoli di ciò che è disponibile. Man mano che invecchiano, è meno probabile che parlino con un genitore/tutore o insegnante ed è più probabile che cerchino di affrontarlo da soli. Le scuole dovrebbero segnalare chiaramente possibili percorsi di segnalazione:

Consigli per bambini e ragazzi

I bambini e i giovani possono avere difficoltà a capire che aspetto hanno gli abusi online sui minori e come/dove possono segnalare questo comportamento o ottenere supporto. Questa guida offre suggerimenti e indicazioni utili in modo che possano rimanere al sicuro e sentirsi sicuri online.

Se hanno commesso abusi da bambino a bambino online o offline:

Incoraggialo a parlare con qualcuno di cui si fida: Può essere difficile fare il primo passo per sistemare le cose, quindi parlare con qualcuno di cui si fidano può aiutarli a capire cosa fare dopo. Parlare con i consulenti tramite Childline o The Mix può anche aiutare se non vogliono parlare con un genitore o un insegnante.

Informali sui prossimi passi: A seconda del tipo di abuso, potrebbe essere necessario interrompere completamente l'interazione con la persona. Potrebbe anche essere chiesto loro di scusarsi o potrebbe aver bisogno di parlare con la polizia.

Aiutali a imparare dai loro errori: Qualunque cosa debbano fare, è importante che imparino dall'esperienza. Aiutali a conoscere gli abusi sui minori in modo che possano evitare di ripetere gli stessi errori con qualcun altro.

1. Promuovi la positività online e offline

Dai commenti che fai sui social media al modo in cui interagisci con le persone nei videogiochi, le interazioni positive aiutano le persone a sentirsi felici e al sicuro online. Ciò significa anche denunciare o segnalare comportamenti non così positivi.

Se si vede comportamenti di bullismo online oppure a scuola (anche se non sei sicuro), aiuta le vittime segnalandolo a un adulto di fiducia o sulla piattaforma stessa.

E pensa alle tue parole prima di commentarle o pronunciarle. Come si sentirà l'altra persona quando ascolta o legge ciò che dici e come si riflette su di te?

2. Scopri come sono i comportamenti sani

I comportamenti sani fanno sentire le persone bene con se stesse. E ti fanno stare bene anche con te stesso!

Supporta le persone online seguendo, apprezzando, commentando bei messaggi e giocando insieme ai videogiochi.

Ma pensaci due volte prima di commentare messaggi negativi - insulti, spam, cose da sminuire le persone - o prima di scattare e condividere immagini senza il permesso delle persone che vi si trovano (compresi gli estranei).

Vorresti una tua foto casuale condivisa con persone che potresti non conoscere?

3. Rimani aggiornato

Riconosci l'aspetto degli abusi sui minori in modo da poter impedire che si verifichino. Tutto ciò che fa sentire un altro giovane a disagio o insicuro a causa di un altro giovane potrebbe essere un abuso da bambino a bambino.

Tieni gli occhi aperti e segnala tutto ciò che ritieni possa essere offensivo.

Anche se hai dei dubbi, è meglio segnalarlo e sbagliare piuttosto che ignorarlo e avere ragione!

4. Crea una rete di sicurezza sui tuoi dispositivi

Tutti gli smartphone e le app hanno il loro impostazioni di privacy e sicurezza. Con un adulto fidato, configurali per aiutarti a sentirti al sicuro online.

Mantieni gli account privati, disattiva le impostazioni di condivisione delle immagini come AirDrop e imposta i tuoi feed social in modo che mostrino solo i contenuti che ti interessano.

Scopri come segnalare e bloccare le cose che ti fanno sentire insicuro o a disagio.

5. Parla!

Hai una voce potente che può porre fine a tutto ciò che fa sentire te o qualcun altro insicuro o a disagio.

Alcune persone temono che nessuno ascolterà o che peggiorerà solo le cose, ma rimanere in silenzio farà in modo che nulla migliori mai. Quindi assicurati di segnalare tutto, grande o piccolo, e continua a segnalarlo.

Dillo a un adulto fidato come un genitore, tutore o insegnante. Oppure, se non ti senti a tuo agio a parlare con qualcuno che conosci, puoi chiamare/sms/sms servizi come ChildLine e Il mix parlare con qualcuno anonimo.

È stato utile?
Dicci come possiamo migliorarlo