Sicurezza digitale inclusiva - Un nuovo hub di sicurezza online

Sicurezza digitale inclusiva | Rendere Internet più sicuro e inclusivo

Insieme a SWGfL, abbiamo lanciato oggi un primo nel suo genere: il Sicurezza digitale inclusiva centro. Una piattaforma online per aiutare a mantenere più di 2 milioni di bambini e giovani vittime di vulnerabilità, rimanere al sicuro online.

Cos'è l'hub IDS (Inclusive Digital Safety)?

Lanciata dal ministro per la salvaguardia, Victoria Atkins, MP, la piattaforma digitale fornirà e consentirà a professionisti, genitori e tutori di avere conversazioni significative sulla vita online con i bambini e i giovani a loro affidati. Le risorse mirate e l'orientamento sono state progettate specificamente per gli adulti che supportano i bambini con bisogni educativi speciali e disabilità (SEND), in gruppi minoritari come la comunità LGBTQ + e coloro che hanno esperienza di assistenza.

Necessità di risorse online per bambini e giovani che soffrono di vulnerabilità

Il Sicurezza digitale inclusiva La piattaforma è la prima nel suo genere ed è stata creata insieme a SWGfL per fornire risorse, strumenti e approfondimenti dedicati a genitori, tutori e professionisti dell'educazione che supportano bambini e giovani nel Regno Unito che sono più suscettibili ai rischi online.

L'hub educativo online ospiterà contenuti creati e curati per genitori, tutori e professionisti ed è stato progettato specificamente per bambini e giovani con SEND, quelli attualmente o precedentemente in cura, e bambini in gruppi minoritari, in particolare LGBTQ +.

L'hub ospiterà anche un file Forum online, inizialmente moderato, che consentirà ai professionisti di condividere la loro situazione e ottenere feedback e commenti dai loro colleghi. Inizialmente sarà supportato dagli specialisti SWGfL per garantire che tutte le domande ricevano risposta al momento del suo primo lancio.

Perché è stato creato l'hub IDS

L'impatto del Covid-19 ha significato che sia Internet Matters che SWGfL hanno registrato un enorme aumento della domanda, con un maggior numero di genitori e professionisti alla ricerca di risorse e supporto *. Delle chiamate che la Helpline del Centro Internet più sicuro del Regno Unito gestisce da parte di coloro che lavorano con i bambini SEND, una percentuale significativa si riferisce a incidenti di sexting.

In risposta, SWGfL ha creato una versione su misura del suo "Così ti sei nudo online ..." risorsa specifica per i figli SEND per l'hub. L'obiettivo è fornire informazioni accessibili per aiutare a sostenere i bambini e i giovani con vulnerabilità nel caso in cui condividano immagini intime.

E, con il rischio che le scuole finiscano in blocchi locali, non c'è mai stato un momento più importante per fornire ai professionisti che circondano i bambini e i giovani consigli e approfondimenti basati sull'evidenza e utilizzabili.

Viene dopo il nostro Bambini vulnerabili in un mondo digitale report, che ha rivelato che è possibile prevedere i rischi online che diversi gruppi di bambini vulnerabili possono affrontare online. Ciò include la pressione per inviare immagini intime, una maggiore esperienza di cyberbullismo e truffe informatiche, nonché l'esposizione ripetuta a contenuti che promuovono autolesionismo, anoressia e suicidio.

Più di due milioni di bambini sono considerati i più "vulnerabili" in Inghilterra, compresi quelli con esigenze di salute fisica o mentale. Questi bambini rischiano di "smarrirsi nello spazio digitale" se non viene fornito il giusto supporto, come si trova nel nostro rapporto Vulnerable Children in a Digital World.

Il nuovo hub cerca di ridurre i danni online per CYP fornendo consulenza su misura

Il ministro per la salvaguardia, Victoria Atkins, MP, ha detto: "Vogliamo che il Regno Unito sia il posto più sicuro al mondo per andare online, il che significa che deve essere il posto più sicuro per tutti.

È importante che ogni bambino possa navigare in Internet in sicurezza e far capire agli adulti quali rischi possono incontrare i diversi bambini è il primo passo per garantire che i rischi non si trasformino in danni.

Sono lieto di lanciare questo hub innovativo e incoraggerei genitori e professionisti che lavorano con i bambini a esplorare i consigli sull'Inclusivo Digital Safety Hub ".

David Wright, Direttore del Safer Internet Centre del Regno Unito, ha dichiarato: “Internet ha trasformato il modo in cui i giovani apprendono, socializzano e comunicano, ma purtroppo porta anche nuovi pericoli, come il grooming online, il cyberbullismo e la pressione dei pari. Questi rischi sono ancora più diffusi per i bambini vulnerabili.

Sappiamo che le vulnerabilità offline ci consentono di prevedere i rischi online che i bambini devono affrontare. La previsione consente l'intervento e la prevenzione, ma solo se gli adulti responsabili hanno gli strumenti per farlo. Questo è il motivo per cui abbiamo collaborato con Internet Matters. Volevamo creare il primo hub online in assoluto per fornire agli adulti le competenze di istruzione digitale per intervenire, evitando che il rischio diventi dannoso per i bambini vulnerabili ".

Carolyn Bunting, CEO di Internet Matters, ha dichiarato: “Sappiamo che il fattore più importante per mantenere i bambini e i giovani al sicuro online è che conversino con gli adulti fidati che li circondano.

Questo è ancora più importante per i giovani maggiormente a rischio di danni, quindi dotare l'arcobaleno di adulti attorno ai giovani vulnerabili con le prove, le risorse e gli strumenti di cui hanno bisogno per avere conversazioni significative è una parte vitale per consentire a tutti i giovani di godere dei benefici di tecnologia connessa.

Avere queste conversazioni abbastanza presto può aiutare a ridurre i rischi di gravi danni online in seguito. In questo modo, possiamo garantire che ogni bambino possa trarre vantaggio dalla tecnologia connessa in modo sicuro. Sono lieto che in collaborazione con SWGfL siamo stati in grado di offrire questo hub a genitori e professionisti ".

 

* I dati di Internet Matters parental tracker di maggio 2020 indicano che i genitori di giovani vulnerabili riferiscono di aver subito danni significativamente maggiori rispetto ai bambini non vulnerabili nella chiusura. Mentre il tempo online è aumentato del 20% per CYP vulnerabili, i contatti con estranei sono aumentati del 40%, il sexting è aumentato del 25% e il gioco d'azzardo di un enorme 83%.

Hub di sicurezza digitale inclusivo documento

Fornendo a genitori, tutori e professionisti consigli e intuizioni su misura per realizzare interventi significativi nella vita di bambini e giovani che hanno maggiori probabilità di sperimentare rischi online, questo centro di consulenza è il primo del suo genere.

Vedi l'hub di consulenza
Forum inclusivo sulla sicurezza digitale lampadina

Questo è uno spazio in cui i professionisti possono condividere e sostenersi a vicenda per mantenere bambini e giovani al sicuro dai pericoli e prosperare online. Se sei un professionista che lavora con bambini e giovani, vive con SEND, un bambino o un giovane LGBTQ + o un bambino o un giovane esperto di cure, allora questo forum è per te.

Visualizza forum
Scroll Up