MENU

Cos'è lo streaming live e il vlogging?

Una guida per aiutare genitori e tutori a proteggere i bambini

Più bambini ora aspirano a diventare live streamer su Twitch o vlogger su YouTube e altre piattaforme di social media.

Scopri il live streaming e il vlogging per proteggere i bambini e i giovani online.

Un bambino piccolo con una macchina fotografica su un treppiede, live streaming o vlog con i dolci.

All'interno della guida

Cosa fanno i giovani in live streaming e vlog?

La nostra ricerca mostra un aumento del numero di giovani che guardano vlog e live streaming (41%) piuttosto che creare i propri contenuti (22%).

Tuttavia, per coloro che creano i propri contenuti, ci sono una serie di argomenti che potrebbero scegliere di trattare.

Cosa significa live streaming?

Lo streaming live o "going live" è la trasmissione di video online in tempo reale (come la TV in diretta).

Si differenzia dai servizi di chat video come Skype, che sono chiamate chiuse. Molte persone possono guardare i live streaming contemporaneamente su diverse piattaforme di streaming e social media.

Tutto ciò di cui un bambino ha bisogno per lo streaming live è l'accesso a Internet e una fotocamera come quella del proprio smartphone.

Tuttavia, alcune piattaforme richiedono ai propri utenti di soddisfare determinati requisiti di età. La maggior parte richiederà agli utenti di avere almeno 13 anni. Alcuni avranno requisiti aggiuntivi delineati nei loro Termini di servizio.

Cosa significa vlog?

Vlogging è la combinazione di "video" e "log", che deriva da "blog" (abbreviazione di web log). Mentre un blog è contenuto scritto, i vlog presentano esclusivamente video. A differenza dei live streaming, i vlog sono preregistrati e condivisi su piattaforme di condivisione video (VSP) come TikTok e YouTube.

I VSP hanno anche requisiti di età, con la maggior parte che imposta 13 anni come età minima per gli utenti. Alcune piattaforme hanno versioni per bambini sotto i 13 anni, che consentono loro di utilizzare il servizio ma non di caricare contenuti. Un esempio di questo è YouTube Bambini.

Cosa piace ai bambini della visione di live streaming e vlog?

Ricerca da Ofcom ha rilevato che mentre il 58% dei bambini di età compresa tra 3 e 17 anni ha guardato video in live streaming, il 95% dei bambini ha utilizzato piattaforme di condivisione video per guardare qualsiasi tipo di video.

  • I bambini preferiscono contenuti brevi come quelli su TikTok. Ciò semplifica la visione di una varietà di contenuti in un breve lasso di tempo senza che perdano interesse.
  • Tuttavia, YouTube è ancora la piattaforma di condivisione video più popolare, che presenta video di lunghezza variabile.
  • Ofcom's Indagine sulla vita dei media per bambini ha trovato bambini attratti da video pieni di drammi come quelli con pettegolezzi, conflitti e controversie. Questi video mantengono la loro attenzione ma non richiedono molto sforzo o concentrazione.
  • I live streaming e i vlog aiutano anche i bambini a rimanere aggiornati sulle ultime tendenze.
  • Potrebbero ricevere suggerimenti e consigli dai loro vlogger preferiti, soprattutto quando si tratta di video tutorial e simili.
  • Inoltre, alcuni live streaming potrebbero presentare contenuti esclusivi dei creator che seguono.

Perché i bambini creano e condividono video?

Mentre la maggior parte dei bambini preferisce visualizzare i contenuti, coloro a cui piace lo streaming live o il vlog potrebbero farlo per vari motivi. Alcuni di questi motivi potrebbero includere:

  • Per connettersi con la famiglia e gli amici: è un modo semplice e veloce per condividere online aggiornamenti e momenti speciali della loro vita
  • Per ottenere un feedback immediato: Con la funzionalità di commento su live streaming e vlog, i bambini possono ottenere un feedback immediato su ciò che condividono. Inoltre, possono comunicare con una vasta gamma di persone
  • Per esprimere la propria creatività: live streaming e vlog consentono loro di esprimersi a un pubblico e a comunità più ampi. Inoltre, poiché si tratta di contenuti propri, possono decidere quale contenuto creare.

Tipi di video popolari tra i bambini

Le sfide

Come funzionano le sfide online?

Le sfide online sono attività che si diffondono su piattaforme di social media come TikTok e Instagram. I motivi delle sfide online possono variare tra gli utenti. Alcuni includono:

  • sensibilizzazione o denaro per beneficenza: un esempio di questo è la sfida del secchiello del ghiaccio popolare nel 2014 che mirava a sostenere l'Associazione ALS in America.
  • incoraggiare azioni positive: alcuni esempi includono parlare di salute mentale o condividere selfie senza trucco o filtri.
  • per umorismo o divertimento: ad esempio, la Mannequin Challenge nel 2016 ha visto persone bloccarsi sul posto durante un video, che alcuni hanno trovato divertente, soprattutto per coloro che non erano "coinvolti" nello scherzo.
  • per indignazione: le sfide pericolose o inquietanti spesso si diffondono rapidamente online e ottengono molte visualizzazioni. Gli esempi includono la Cinnamon Challenge del 2012 o la Tide Pod Challenge del 2018. Questi tipi di sfide sono spesso dannosi.

È importante parlare ai bambini dei rischi di copiare ciò che vedono online. Se vogliono provare le cose che vedono online, considera di provarne alcune online. Inoltre, se ti imbatti in qualcosa che potrebbe causare danni, assicurati di fare ricerche con tuo figlio.

Scopri di più sulle sfide online con la ricerca di TikTok.

Playthrough

Cosa sono i playthrough?

I video Playthrough o Let's Play presentano uno streamer o un vlogger che gioca a un videogioco mentre registra il proprio schermo. Questo è popolare su piattaforme come Twitch.

Questi video possono offrire agli spettatori un luogo informale in cui chattare con altri che condividono i loro interessi. In alternativa o in aggiunta, gli utenti potrebbero guardare i playthrough per aiutarli a superare una parte difficile all'interno del videogioco a cui stanno giocando.

unboxings

Cosa sono i video di unboxing?

I video di unboxing presentano streamer dal vivo o vlogger che aprono un oggetto. Questi potrebbero includere prodotti di marchi famosi, bottini per videogiochi o qualsiasi numero di altri prodotti.

Molti influencer presentano articoli acquistati dai social media o negozi online meno affidabili. Sfortunatamente, alcuni di questi prodotti si traducono in truffe. Pertanto, è essenziale parlare ai bambini dei potenziali rischi se esprimono interesse a spendere i loro soldi per articoli per questo tipo di video.

Recensioni di prodotti

Come sono i video delle recensioni?

I video di recensione potrebbero accompagnare i video di unboxing, a seconda dei prodotti. Se un bambino riceve l'ultimo giocattolo o videogioco, potrebbe voler condividere i suoi pensieri al riguardo in un video.

Altri video di recensioni potrebbero presentare prodotti per il trucco popolari, materiali artistici o persino piattaforme che un influencer utilizza o è sponsorizzato per condividere.

È importante aiutare i bambini pensare in modo critico sui video di recensioni che guardano. Ricorda che molti streamer e vlogger vengono pagati per condividere recensioni positive sui prodotti.

Tutorial

Cosa sono i tutorial?

I video tutorial potrebbero presentare qualsiasi numero di abilità. Se tuo figlio è interessato al trucco, al forno o alla cucina, ai videogiochi o alla creazione di arte, potrebbe voler creare tutorial. Oppure, potrebbero voler guardare tutorial per aiutarli impara nuove abilità.

Storie

Che tipo di storie sono popolari?

Le storie sono popolari sulle piattaforme dei social media e si presentano in diverse forme. Questi includono:

  • voci fuori campo della storia: il video visivo potrebbe includere un tutorial mentre l'audio racconta una storia. A volte, queste storie sono inappropriate.
  • storie usando i videogiochi: questi video presentano una storia creata dallo streamer o dal vlogger. La grafica, tuttavia, proverrà da un videogioco. I giochi popolari per farlo includono The Sims, Roblox e Minecraft. In alcuni casi, mentre le immagini provengono da piattaforme a misura di bambino, il contenuto è rivolto agli adulti come nel caso di alcuni Gacha Life video.
  • vita quotidiana: queste storie saranno caratterizzate da un live streamer o da un vlogger che racconterà una storia su qualcosa che è accaduto loro. Queste storie vanno dal divertente al serio e in alcuni casi possono estendere la verità.

Se tuo figlio è un narratore o si diverte ad ascoltare storie, assicurati che capisca cosa è appropriato e cosa non lo è.

Inoltre, quando ascoltano una storia dal loro influencer preferito, dovrebbero riflettere in modo critico sul fatto che ciò che dicono sia verità o finzione.

Dove vivono i bambini in live streaming o vlog?

Dal 2011, il numero di app disponibili per live streaming o vlog è aumentato. Da Instagram a TikTok, le popolari piattaforme di social media ora hanno la possibilità di trasmettere in live streaming e vlog.

Di seguito sono riportate le app di live streaming e vlogging più popolari utilizzate da bambini e adolescenti.

Live streaming e vlog di YouTube

YouTube rimane la piattaforma di condivisione video più popolare tra i bambini di tutte le età. Quando intervistati, quasi 7 bambini su 10 di età compresa tra 4 e 16 anni hanno utilizzato la piattaforma. Ulteriore ricerca di Ofcom lo ha supportato con l'88% dei bambini di età compresa tra 3 e 17 anni che utilizzano YouTube or YouTube Bambini.

Tuttavia, quando si tratta di creare contenuti, pochi bambini pubblicano i propri. Inoltre, i ragazzi sono più propensi delle ragazze a farlo.

Per i live streaming, YouTube Live è anche la piattaforma più popolare tra i bambini. Ancora una volta, è più probabile che i ragazzi utilizzino YouTube Live rispetto alle ragazze.

Diretta streaming su YouTube

Che cos'è YouTube LIVE?

YouTube Live è un'opzione per i creator su YouTube che soddisfano determinati requisiti. Innanzitutto, YouTube richiede un'età minima di 13 anni per i suoi utenti a meno che non siano accompagnati da un adulto.

I live streaming "creati per i bambini" limitano chat, commenti, annunci e altro ancora.

Inoltre, il live streaming è limitato al desktop. Per utilizzare il live streaming mobile, gli utenti devono avere almeno 50 iscritti (o 1000 se hanno meno di 17 anni).

Intrattenimento su TikTok

TikTok è l'app più popolare tra i bambini per guardare i contenuti. Ricerca da Ofcom ha rilevato che il 53% dei bambini di età compresa tra 5 e 17 anni utilizza TikTok. Tuttavia, quel numero sale all'80% tra i 16-17enni.

Tuttavia, i bambini usano raramente TikTok pubblicare i propri contenuti. In effetti, solo il 20% dei bambini di età compresa tra 3 e 17 anni ha affermato di averlo fatto.

Diretta streaming su TikTok

Cos'è TikTok LIVE?

TikTok LIVE è l'opzione di live streaming disponibile sulla piattaforma di social media. Per andare in diretta, TikTok richiede un'età minima di 18 anni. Questo vale anche per l'invio di regali durante un live streaming. Tuttavia, qualsiasi utente di età superiore ai 13 anni può guardare i live streaming.

Contenuti su Instagram

Instagram è utilizzato dal 41% dei bambini di età compresa tra 3 e 17 anni. Questo numero aumenta con l'età; Il 46% dei 12-15 e l'87% dei 16-17 usano Instagram.

Come altre piattaforme, una bassa percentuale di bambini pubblica effettivamente i propri contenuti su Instagram. Tuttavia, le ragazze hanno maggiori probabilità di farlo rispetto ai ragazzi.

Quando si tratta di Instagram Live, è più probabile che anche le ragazze guardino i live streaming.

Diretta streaming su Instagram

Cos'è Instagram Live?

Instagram Live è una funzione disponibile sui dispositivi smartphone. Consente agli utenti di trasmettere in tempo reale a tutti i loro follower.

Sebbene chiunque utilizzi Instagram (13+) possa utilizzare Instagram Live, si consiglia ai minori di 18 anni di mantenere privato il proprio profilo e lo streaming in modo che sappiano chi lo sta visualizzando. Inoltre, quando vanno in diretta, gli utenti possono disattivare i commenti. In alternativa, possono impostare filtri di parole chiave in anticipo per filtrare i commenti offensivi.

Streaming con Twitch

Twitch è un servizio di live streaming più popolare tra gli streamer di videogiochi. A differenza delle piattaforme di cui sopra, Twitch è progettato esclusivamente per questo scopo.

Meno popolare delle piattaforme di social media, quasi 1 ragazzo su 5 di età compresa tra 12 e 17 anni guarda contenuti su Twitch. Questo è il doppio rispetto alle ragazze della stessa fascia di età.

Cosa ne pensano i genitori?

  • Sette genitori su 10 affermano di sì difficile sapere se determinati vlog o vlogger sono adatti per i loro figli.
  • Molti genitori si preoccupano del idoneità del contenuto per i bambini e il risposte da altre persone.
  • La maggior parte dei genitori di coloro che non creano già live streaming o vlog non permetterebbe il loro bambino per farlo.
  • Su una nota positiva, 44% dei genitori ritiene che i propri figli abbiano imparato cose buone dai vlogger – Il 33% pensa di essere un buon modello. Ma Il 65% ritiene che gli stili di vita rappresentati nei vlog diano ai giovani aspettative non realistiche sulla vita.

La mamma, Lucie, condivide la sua esperienza con la gestione di live streaming e vlogging con i suoi figli.

VAI ALLA STORIA

Quali sono i potenziali rischi e benefici?

Lo streaming live e il vlogging offrono ai bambini una serie di vantaggi insieme a rischi di potenziali danni. Esplora come potrebbero essere per aiutarti a prendere decisioni informate sull'esperienza digitale e sulla sicurezza online di tuo figlio.

Vantaggi del live streaming e del vlogging

Sviluppa fiducia

Man mano che i bambini creano i propri video e, potenzialmente, guadagnano follower, potrebbero diventare più sicuri di sé. Tuttavia, è importante che capiscano la loro autostima non ha nulla a che fare con i Mi piace o i follower che ottengono.

Invece, possono imparare importanti capacità orali, come creare video accattivanti, come scrivere sceneggiature e altro ancora. Le capacità di apprendimento piuttosto che inseguire i Mi piace sosterranno il loro benessere durante il loro viaggio digitale.

Scopri altre app per aiutarli a conoscere la produzione video.

Trovare comunità e appartenenza

Indipendentemente dal fatto che tuo figlio crei i propri video o guardi quelli degli altri, è probabile che apprezzi la community attorno a questi video. Dai tutorial di cottura allo streaming di videogiochi, è probabile che ci sia una sorta di base di fan che condivide i loro interessi.

Questa comunità supporta le abilità sociali e il senso di appartenenza dei bambini. Di conseguenza, i bambini con difficoltà di apprendimento o che sperimentano l'isolamento offline potrebbero trovare molti più aspetti positivi.

Rischi associati allo streaming live e al vlogging

Feedback reale e inedito

La natura in tempo reale del live streaming significa che non c'è modo di modificare ciò che è condiviso. In quanto tale, un bambino potrebbe condividere qualcosa di intimo o privato se richiesto, che altrimenti non condividerebbe come foto o video.

Inoltre, il feedback che ricevono attraverso i commenti durante i live streaming o sui vlog potrebbe avere un impatto negativo sul loro benessere. Cyberbullismo, odio o commenti sul loro aspetto potrebbero portare a immagine di sé negativa.

Inoltre, mentre molte piattaforme hanno una forte moderazione quando si tratta di live streaming, i bambini che guardano i live streaming potrebbero vedere contenuti inappropriati. Se ciò accade, assicurati che tuo figlio sappia di segnalarlo e parlarti.

Scopri di più su come proteggere tuo figlio da contenuti inappropriati.

Preoccupazione "Live grooming"

Ricerca dell'IWF ha scoperto che i toelettatori utilizzano strumenti e piattaforme di live streaming per costringere i bambini a mostrare i propri abusi sessuali su webcam, tablet e telefoni cellulari.

Ulteriori informazioni sulla toelettatura online per aiutare tuo figlio a stare al sicuro.

Influenza su idee e comportamenti

Proprio come la maggior parte dei social media, i contenuti che i bambini vedono possono influenzare i loro pensieri e opinioni. Questo potrebbe sembrare partecipare alle sfide TikTok, o potrebbe assomigliare alla sottoscrizione del odio e misoginia online.

Inoltre, gli utenti spesso dicono o fanno cose online che non farebbero nella vita reale. Ciò potrebbe includere agire in un certo modo o dire cose offensive. I bambini potrebbero sentire di poter fare di più online, il che potrebbe portarli a condividere eccessivamente o creare contenuti inappropriati durante lo streaming live o il vlogging.

Controllo dei genitori lampadina

Profilo dello smartphone mobile con un'icona a forma di ingranaggio e un segno di spunta verde per indicare i controlli parentali e le impostazioni sulla privacy.

Aiuta tuo figlio a trarre maggiori vantaggi dall'essere online con le guide dettagliate sul controllo parentale.

CONSULTA LE GUIDE SUL CONTROLLO DEI GENITORI

Suggerimenti per aiutare i bambini a creare in sicurezza

Rimani impegnato con quello che fanno online

  • Conversa regolarmente sui loro streamer preferiti, su cosa amano condividere e su come stare al sicuro
  • Incoraggiali a pensare a ciò che guardano e a ciò che condividono: perché guardano/condividono quel contenuto?
  • Autorizzali a dire di no se qualcuno chiede qualcosa che li fa sentire a disagio. Assicurati che sappiano che possono sempre venire da te se sono preoccupati per qualcuno online
  • Parla di come affrontare la pressione dei pari e condividi solo ciò che è giusto per loro, non ciò che condividono tutti gli altri.

Utilizza gli strumenti online per aiutare a gestire ciò che vedono e condividono

  • Insieme, rivedete le impostazioni sulla privacy nelle piattaforme di live streaming e vlogging in modo che possano mantenere il controllo su chi vede i loro contenuti e che tipo di contenuti vedono
  • Impostare controllo dei genitori per assicurarsi che vedano contenuti adatti all'età.

Mostra loro come segnalare, bloccare e altro ancora

  • Con loro, rivedi le funzioni disponibili sulle loro piattaforme di live streaming o vlogging preferite. Funzionalità come blocco, segnalazione, silenziamento e limitazione possono aiutarli a prendere il controllo della loro esperienza online
  • Incoraggiali a dirti quando intraprendi queste azioni o hai bisogno di supporto
  • Fornisci loro altre risorse come linee di assistenza e bacheche come quelle su ChildLine se hanno bisogno di parlare delle loro esperienze in luoghi sani.

Stabilisci i confini del live streaming o del vlogging

  • Discuti su ciò che possono e non possono condividere nei video che registrano
  • Decidi dove possono e non possono registrare. Se possibile, limitali a un'area comune come il soggiorno anziché a un luogo privato come la loro camera da letto
  • Stabilisci aspettative per la supervisione: i bambini più piccoli avranno probabilmente bisogno di più supervisione rispetto agli adolescenti, quindi puoi intervenire dove necessario

Consulta il nostro modello di accordo familiare per aiutarti.

Incoraggiare il pensiero critico

  • Guarda i video che piacciono a tuo figlio con loro e fai domande su di loro. Cosa piace a tuo figlio dei video o dell'influencer? Come li fa sentire il contenuto? E gli altri?
  • Chiedi ai bambini di pensare al motivo dietro il contenuto che vedono. Ad esempio, se un influencer condivide un oggetto, è perché riceve un pagamento o perché lo usa? Ricorda loro che la maggior parte degli influencer realizza video per guadagnare denaro.
  • Parlare algoritmi, come portano alle camere di eco e cosa possono fare per evitare di caderci dentro
  • Ricorda ai bambini di pensare a ciò che condividono e a quanto sia sicuro farlo. Hanno le giuste impostazioni dell'account per stare al sicuro?

Consulta la nostra guida al pensiero critico online.

Altre risorse di live streaming e vlogging

Trova altre risorse di seguito per aiutare a sostenere la sicurezza di tuo figlio mentre trasmette in live streaming, vlog o visualizza i contenuti di altri.

È stato utile?
Dicci come possiamo migliorarlo