MENU

Spesa in gioco

Guida alla gestione del denaro online

Lavorando con Barclays Digital Eagles, abbiamo prodotto questa guida in cui puoi trovare ulteriori informazioni sui tipi di spesa in-game a cui i bambini possono essere esposti quando giocano ai loro giochi online preferiti.

Riceverai anche indicazioni su come aiutarli ad avere una migliore comprensione di come gestire i loro soldi online e prendere decisioni più informate.

Cosa c'è nella pagina

Cosa ci dice la ricerca su come i bambini spendono i soldi mentre giocano?

L'ultima ricerca di Ofcom ha scoperto che due terzi degli 8-11 anni e il 72% dei 12-15 anni giocano online, evidenziando che questa è una parte importante della vita dei nostri figli. Un recente rapporto della Interactive Software Federation of Europe (ISFE) che ha esaminato i giochi durante il blocco ha notato, non sorprendentemente, che c'è stata un'impennata nei giochi online con un coinvolgimento in aumento di circa 1.5 ore a settimana.

Nel Regno Unito, c'è stato un aumento dell'11% degli utenti che hanno affermato di aver speso di più per gli extra di gioco, più alti rispetto ad altri paesi dell'UE. Infatti, una ricerca condotta da Ipsos MORI per Parentzone nel 2019 ha scoperto che il 49% dei bambini e dei giovani credeva che i videogiochi online fossero divertenti solo quando si spendeva denaro.

Supportato da Expert
Ultimo sondaggio
Spendere soldi nei giochi
Consentite a vostro figlio di spendere soldi nei giochi?

Cose che devi sapere sulle spese di gioco

Molti dei giochi che i bambini giocano online sono gratuiti. Da adulti, sappiamo che raramente le cose sono veramente libere, quindi vale la pena considerare se qualcosa è di libero accesso perché siamo il prodotto, pagando con i nostri dati, tempo o attenzione.

Questo è vero con i giochi online, ma spesso ci sarà un prodotto che viene acquistato che può portare gli utenti a credere che stanno ottenendo qualcosa per i loro soldi, sia che si tratti di sbloccare un nuovo livello o di acquisire una nuova skin (come un accessorio nel gioco che un giocatore può usare o dove che non aumenterà effettivamente l'abilità di un personaggio né lo aiuterà ad avere successo nel gioco).

Per cosa spendono i soldi i bambini?

Gli acquisti in-game (o micro-transazioni) sono importanti qui: fanno parte sia dei giochi a pagamento che di quelli gratuiti e incoraggiano il giocatore a spendere soldi all'interno dell'ambiente di gioco, spesso per sbloccare nuovi livelli o funzionalità.

  • Sblocco dei personaggi nel gioco
  • Sblocco dei livelli nel gioco
  • Giochi gratuiti con acquisti in-app per incoraggiare i giocatori a farlo fare piccoli acquisti di skin di gioco e altri accessori
    • Molto spesso, una volta che i giocatori hanno investito in un particolare gioco, si renderanno conto che per sbloccare più livelli e continuare a giocare con o contro i loro amici, devono pagare
  • Guardare video pubblicitari per sbloccare più potenza, tempo o armi ecc
  • Bottino - questi contengono un elemento di possibilità poiché l'utente finale non è consapevole di ciò che otterrà

Spendere soldi veri in oggetti virtuali non è una novità per i bambini

È importante essere chiaro che nulla di tutto questo è nuovo, i bambini hanno cercato a lungo di essere popolari con i loro compagni a scuola avendo gli ultimi allenatori o oggetti da collezione: le cose si sono appena spostate online. Anche nello spazio online, ciò è ben consolidato nel 2010, Habbo Hotel ha fatto notizia quando è diventato chiaro che alcuni giovani stavano spendendo soldi veri per decorare la loro stanza d'albergo virtuale con le ultime TV o mobili a schermo piatto. Inoltre i beni virtuali avevano un valore e venivano rubati e rivenduti.

Le loot box sono qualcosa di cui preoccuparsi?

Di recente si è discusso molto sulle loot box. Ricerca da Ofcom - Vite dei media dei bambini: la vita in isolamento ha scoperto che i comportamenti osservati nello studio erano alla base delle tendenze in evoluzione negli anni precedenti, tra cui:

  • Lo sviluppo di nuovi meccanismi di acquisto in-app e in-game, comprese le loot box e la condivisione di queste tramite video sui social media.

La casa dei signori Il Comitato per il gioco d'azzardo ha pubblicato un rapporto nel 2020 in cui si afferma che le loot box dei videogiochi dovrebbero essere regolamentate dalle leggi sul gioco d'azzardo. Se un prodotto sembra un gioco d'azzardo e sembra un gioco d'azzardo, dovrebbe essere regolamentato come gioco d'azzardo.

Modifiche al sistema di classificazione sui giochi

PEGI (informazioni paneuropee sui giochi) ha assegnato etichette di acquisto in-game generiche ai videogiochi dalla fine del 2018. Ciò informerà i genitori, prima dell'acquisto, della possibilità di spendere soldi all'interno di un videogioco. Questo ora si applica ai giochi acquistati online o in negozio.

Crescita dei giochi online e delle spese di gioco durante il blocco

La pandemia COVID-19 ha sicuramente avuto un impatto sui giochi online con la popolare piattaforma di gioco online Steam, battendo il proprio record per il maggior numero di giocatori che giocano contemporaneamente sulla piattaforma sei volte nel 2020 come segnalato da Eurogamer. Risultati da Rapporto Barclays Games and Esports ha anche rivelato che l'industria dei giochi ha visto il maggiore aumento della spesa nel 2020, in crescita del 43% rispetto al 2019.

I dati provenienti da ISFE (novembre 2019) suggerisce che la maggior parte dei giovani (6-15) che spendono soldi nel gioco spendono in media meno di 20 sterline al mese. Soldi del gallo ha condotto una ricerca con 24,000 bambini nel Regno Unito tra aprile e giugno 2020 e ha scoperto che i videogiochi erano più popolari di dolci, libri e riviste. Allo stesso modo, una ricerca condotta da Simon-Kucher ha rilevato che i giocatori hanno speso il 39% in più per i giochi durante COVID-19 rispetto a prima e si aspettano di spendere il 21% in più in un mondo post-COVID-19.

Domande frequenti: qual è l'impatto dei giochi mobili sulla spesa per i giochi

Nel 2019 Call of Duty: Mobile e Mario Kart Tour sono stati lanciati entrambi su dispositivi mobili, il che ha chiaramente dimostrato che il mobile è l'area chiave di crescita per il settore. Poiché le persone hanno potenzialmente più tempo libero a causa del blocco, c'è stato un aumento dei giochi mobili. Le piattaforme di scambio di oggetti in-game stanno diventando il mercato in più rapida crescita nel settore dei giochi.

A seconda dell'età dell'utente, alcuni bambini sono chiaramente inconsapevoli che quando acquistano cibo per gatti virtuale in realtà costa denaro reale. Fare clic su un pulsante su un dispositivo è molto diverso dal consegnare denaro contante e spesso gli utenti più giovani sentiranno che non ha alcun valore. Spesso c'è molta competizione per stare al passo con i loro amici o altri con cui stanno giocando e spendere in-game o valuta reale per sbloccare il livello successivo o per poter salvare una partita può essere incredibilmente allettante.

Capire la valuta di gioco

Molti dei giochi più popolari a cui giocano i bambini hanno la propria valuta di gioco, tra cui V-bux di Fortnite e Robux popolare di Roblox. Possono presentarsi in diverse forme, da gemme e monete a energia e forza, tutte utilizzabili per acquistare oggetti o sbloccare livelli. Vedi esempi di queste valute di gioco di seguito.

CONDIVIDI QUESTO CONTENUTO

FAQ: quale impatto ha avuto la crescita degli eSport sui giovani?

Molti genitori ricorderanno la notizia di luglio 2019 su un adolescente statunitense che ha vinto $ 3 milioni quando è diventato il campione del mondo di Fortnite. Qui nel Regno Unito, Jaden Ashman è arrivata al secondo posto e ha vinto quasi £ 1 milione. Questo è stato un evento fondamentale nella crescente area degli eSport con oltre 40 milioni di giocatori che hanno tentato di qualificarsi per i campionati. I rapporti dicevano che Jaden e sua madre avevano spesso litigato sul suo hobby di gioco e apparentemente i suoi voti scolastici ne avevano risentito.

Tuttavia Jaden fa parte di un piccolo numero di giovani che ora sono giocatori di eSport professionisti, qualcosa a cui aspirano molti giovani giocatori ma che pochi riusciranno a raggiungere. La preoccupazione è la quantità di tempo speso cercando di realizzare questa ambizione e cos'altro può soffrire lungo la strada. Gli eSport hanno registrato una crescita enorme negli ultimi anni con oltre 496 milioni di follower di eSport in tutto il mondo. I canali televisivi mainstream ora ospitano la copertura degli eventi di eSport con i telespettatori in grado di guardare il Campionati del Regno Unito di League of Legends su BBC iPlayer. Tutto ciò ha aiutato gli eSport a diventare un'attività mainstream.

Tendenza in crescita: regalare influencer di gioco

Una tendenza in crescita è che i bambini ei giovani donino "denaro" agli influencer del gioco sotto forma di regali o gettoni virtuali, per mostrare il loro apprezzamento o per richiedere un grido per ottenere il riconoscimento nei live streaming.

In alcuni casi, gli utenti hanno affermato di sentirsi spinti a inviare denaro o altri regali ai loro influencer preferiti su un particolare gioco o app. La politica di TikTok afferma che gli utenti devono avere almeno 18 anni per poter regalare un influencer per mostrare apprezzamento per il contenuto che stanno creando. UN Rapporto della BBC ha trovato diversi casi in cui gli influencer chiedevano regali ai loro fan. Hanno promesso di fare un "shout-out" dal vivo nei loro stream o di duettare con un utente in cambio dei regali. C'erano anche suggerimenti che il denaro veniva scambiato per Mi piace / Segue e persino numeri di telefono o messaggi personali. Piattaforma di live streaming Twitch è un'altra piattaforma in cui la "mancia" è comune e gli utenti possono impostare una pagina di donazione per i follower per dare la mancia.

Spendere soldi veri in oggetti virtuali non è una novità per i giovani

È importante essere chiaro che nulla di tutto ciò è nuovo, i bambini hanno cercato a lungo di essere popolari con i loro compagni a scuola avendo gli ultimi allenatori o oggetti da collezione: le cose si sono appena spostate online. La spesa di denaro reale online era consolidata già nel 2010, Habbo Hotel ha fatto notizia quando è diventato chiaro che alcuni giovani stavano spendendo soldi veri per decorare la loro stanza d'albergo virtuale con le ultime TV o mobili a schermo piatto. Inoltre, i beni virtuali avevano un valore e venivano rubati e rivenduti.

Ci sono vantaggi nella spesa in-game?

I bambini ei giovani devono imparare a gestire il denaro in modo sicuro e responsabile. Poiché oggigiorno vengono effettuati più acquisti e transazioni online, ha senso utilizzare questo spazio per aiutare i bambini ad apprendere una buona gestione del denaro.

Utilizzo del controllo genitori per impostare il limite di spesa nei giochi

Uno dei vantaggi reali della spesa in-game è che la maggior parte delle piattaforme e dei servizi consentirà ai genitori di esercitare un certo controllo su ciò che i loro figli sono in grado di fare. È possibile limitare i tipi di transazioni e la quantità di denaro che possono spendere. Stabilire un limite massimo o un'indennità mensile significa che la responsabilità viene trasferita al bambino senza il rischio di incorrere in bollette ingenti.

Incoraggiare i bambini a imparare a fare il budget

I bambini possono conoscere l'importanza del budget per far durare la loro indennità fino alla fine del mese in uno spazio relativamente sicuro. Molte console di gioco forniranno anche opzioni per limitare gli acquisti, ad esempio la PS4 consente ai genitori di impostare un limite di spesa mensile e avviserà anche il titolare dell'account dell'amministratore della famiglia ogni volta che finanziano un acquisto sul PlayStation Store. Allo stesso modo, su giochi come Fortnite, i genitori possono richiedere un PIN per gli acquisti, il che significa che devono autorizzare qualsiasi spesa. Di seguito sono riportate alcune pagine e video di supporto che puoi utilizzare per impostare i limiti di spesa di tuo figlio su piattaforme e dispositivi popolari.

Utilizzo degli acquisti in-game come incentivi per i premi

Molti di noi si entusiasmano quando acquistano qualcosa di nuovo e, naturalmente, questo è lo stesso per bambini e giovani. Uno dei vantaggi aggiuntivi degli acquisti in-game è che le microtransazioni che consentono ai giocatori di acquistare beni virtuali a volte possono essere molto economiche, quindi il ronzio si ottiene a un costo ridotto. Detto questo, è importante riconoscere la natura avvincente di tali transazioni e diversi piccoli acquisti possono e andranno a sommarsi. I genitori hanno bisogno di conversare con i loro figli sul valore effettivo di alcune di queste cose, vale la pena acquistarle se non avrà alcun impatto sulla capacità di giocare e avere successo nel gioco?

Quali sono i rischi della spesa in-game?

Come accennato in precedenza, una delle principali sfide della spesa in-game è la natura avvincente delle transazioni. Le piattaforme di gioco utilizzano un design persuasivo per mantenere le persone a utilizzare il loro prodotto e i bambini sono particolarmente vulnerabili a queste tattiche.

È fondamentale che i genitori impostino giochi e app in modo corretto e accurato sin dall'inizio. Molti genitori parlano di impostare rapidamente un nuovo gioco e di non rendersi conto che il loro bambino è stato in grado di fare acquisti con la carta di credito. La richiesta di una password (che tuo figlio non conosce) prima di poter effettuare qualsiasi transazione è un buon modo per evitare che si verifichino acquisti indesiderati.

Forzieri: incoraggiano il gioco d'azzardo nei giochi?

I loot box hanno ricevuto molta attenzione dai media di recente con il Commissario dei bambini per l'Inghilterra chiedendo una modifica della legge nel 2019. Il governo ha annunciato una revisione dell'attuale legislazione sul gioco d'azzardo alla fine del 2020 al fine di affrontare questo e altri problemi.

Come funzionano le loot box?

I bottini sono una caratteristica sempre più popolare di molti giochi a cui giocano bambini e giovani: possono essere acquistati utilizzando denaro reale o valuta di gioco (virtuale). Un loot box è una raccolta casuale di oggetti come una skin o un giocatore. Coloro che acquistano una loot box sperano ovviamente che contenga qualcosa di veramente buono, anche se una ricerca condotta dal Children's Commissioner ha scoperto che molti giovani hanno riconosciuto che le possibilità che contenga qualcosa di utile erano davvero molto basse.

È l'emozione di aprire la scatola e il fatto che potrebbe essere proprio quel giocatore che volevi davvero che incoraggia più utenti ad acquistarli. Questo è stato paragonato ai libri di adesivi del calcio che erano popolari negli anni '1980 in cui i bambini compravano un pacchetto di adesivi e si divertivano ad aprirli per vedere se conteneva il ricercato distintivo del giocatore o della squadra. Il gioco è lo stesso ma ora ovviamente si è spostato online e come abbiamo già detto è molto più facile fare clic su un pulsante su uno schermo per acquistare qualcosa che effettivamente consegnare contanti in un negozio.

Cosa sta facendo il governo del Regno Unito con le loot box?

Il Comitato per il gioco d'azzardo della Camera dei Lord ha recentemente chiesto che gli acquisti di ricompense casuali (loot box) siano regolamentati dalle leggi sul gioco d'azzardo, sebbene EA Sports che produce Fifa abbia negato che qualsiasi aspetto della Fifa costituisca gioco d'azzardo e indirizzi i genitori verso i controlli parentali che consentono loro di limitare o vietare la spesa.

Molto spesso gli annunci associati agli acquisti in-game possono incoraggiare i giocatori / utenti più giovani a spendere con affermazioni come non puoi perdere o un premio ogni volta. Da adulti, siamo consapevoli della realtà di affermazioni come queste, ma a un bambino di 11 anni può sembrare una grande opportunità per ottenere qualcosa in cambio di niente!

La buona notizia è che nel Regno Unito, le valutazioni dei videogiochi avviseranno se un gioco include bottini o altri oggetti a pagamento casuali. PEGI ha affermato che gli editori saranno inoltre tenuti a fornire ulteriori informazioni sulla natura di questi acquisti.

Cosa stanno facendo le società di gioco con le loot box?

Le società di gioco stanno affrontando il problema in modi diversi. La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra ha interrotto le micro-transazioni e gli acquisti in-game entro pochi mesi dal lancio dopo che ci sono state lamentele su quanto il gioco dipendesse dai giocatori che le usavano per finire. I commentatori erano chiari sul fatto che la decisione riguardasse il miglioramento della percezione del gioco da parte del pubblico.
Nel 2020, PEGI ha annunciato che gli editori di giochi avrebbero iniziato a fornire ulteriori informazioni sugli acquisti in-game di "oggetti casuali" e in particolare sulle loot box. Nel 2019, Epic Games ha affermato che le "casse del bottino" sarebbero state sostituite con acquisti in-game in cui l'utente avrebbe saputo "gli oggetti esatti che stavano acquistando in anticipo". Allo stesso modo, le loot box sono state rimosse da Destiny 2 con i produttori che affermano che saranno ancora disponibili come drop da determinate missioni, ma saranno una ricompensa, non qualcosa per cui un giocatore deve pagare.

Truffe di gioco: come fanno i ragazzi a riscontrare queste truffe?

Le società di giochi sono consapevoli delle numerose truffe in circolazione e lavorano duramente per garantire che le loro piattaforme siano il più sicure possibile. Molte truffe si svolgeranno lontano dalla piattaforma ufficiale su un'app o un sito di terze parti ei giocatori dovrebbero diffidare di qualsiasi attività che li allontani dall'app o dal sito ufficiale.

Utilizzare canali non ufficiali per scambiare oggetti

Roblox è chiaro che esistono truffe di scambio di giocatori e osserva che non possono far rispettare accordi tra giocatori al di fuori delle loro caratteristiche ufficiali. Ci sono modi ufficiali per poter trasferire oggetti o Robux tra account e giocatori (e genitori) dovrebbero familiarizzarsi con questi. Roblox afferma che tutti gli altri metodi non sono ufficiali e dovrebbero essere trattati come sospetti. Alcune delle linee guida consolidate, ad esempio se sembrano troppo belle per essere vere, probabilmente devono entrare in gioco qui.

 

I giovani parleranno regolarmente di essere stati hackerati e di come qualcuno sia riuscito a ottenere il controllo del proprio account online. L'importanza di password complesse (che non vengono condivise con nessun altro, nemmeno con gli amici) è importante qui. Sappiamo anche che la maggior parte di noi è stata probabilmente coinvolta in una sorta di violazione dei dati a un certo punto nel tempo: usiamo le nostre e-mail per iscriverti a così tante cose (in particolare al momento) e sebbene il tuo banking online sia sicuro: forse la newsletter a cui ti sei iscritto o il wifi gratuito di cui hai approfittato utilizzando lo stesso indirizzo email e la stessa password potrebbero non esserlo. Il messaggio è che dobbiamo incoraggiare i nostri figli a utilizzare password diverse.

Utilizzo di codici cheat su falsi annunci e forum

I giochi sono difficili, in particolare quando i giocatori raggiungono alcuni dei livelli più alti e c'è un mercato per cheat code e trucchi per consentire agli utenti di potenziarsi e muoversi più rapidamente nel gameplay. Queste cose saranno spesso pubblicizzate e vendute tramite bacheche al di fuori dell'ambiente di gioco - ancora una volta l'importanza di rimanere all'interno di quello spazio relativamente sicuro è importante. Abbastanza spesso scaricando il "cheat" che dice che ti aiuterà a vincere, scaricherai anche malware o virus sul tuo dispositivo. Non cadere in queste affermazioni è l'approccio migliore, ma anche avere una buona protezione da virus e malware su un dispositivo è fondamentale.

Entrare in contatto con estranei: quali sono i rischi reali?

Dobbiamo allontanarci dal molto schietto non parlare con il messaggio online di estranei. Molti bambini e giovani parlano con estranei online attraverso i giochi a cui giocano e, anche se sì, c'è assolutamente un rischio nel farlo - non porta automaticamente al danno. Quello che dobbiamo fare è garantire che i bambini e i giovani sappiano cosa fare se percepiscono che qualcosa non va.

Perché i bambini hanno paura di cercare aiuto quando le cose vanno male

Se stanno giocando e qualcuno dice qualcosa che lo fa sentire preoccupato, a disagio o confuso, allora deve dirlo a qualcuno. Allo stesso modo, se qualcuno mostra loro qualcosa o invia loro qualcosa che in realtà pensano sia inappropriato o che lo preoccupa o lo turba, anche loro devono parlarne con qualcuno. Il problema è che molti bambini dicono che non lo faranno per paura di essere banditi dal gioco, dall'app o dalla piattaforma.

È comprensibile che un genitore voglia salvaguardare e proteggere il proprio figlio, ma se non ha fatto nulla di sbagliato e viene a dirti che c'è un problema, allora portare via il suo dispositivo e non consentire loro di utilizzare una particolare piattaforma potrebbe non farlo essere l'approccio migliore. Qualsiasi gioco decente al giorno d'oggi consentirà agli utenti di prendere il controllo e bloccare un altro giocatore che si sta comportando in modo sbagliato, oltre a segnalarli e cercare supporto.

Gestire ciò che condividono con gli amici virtuali

Ancora una volta, i bambini ei giovani sanno che incontrarsi con estranei è una cattiva idea, ma l'attrazione di ricevere merce per il loro gioco preferito a volte può essere travolgente e qui i genitori vorrebbero che i loro figli parlassero con loro di offerte come questa.

I giocatori devono stare attenti alle informazioni che condividono con gli altri giocatori in una situazione di gioco. Può essere facile in situazioni di chat fare inavvertitamente una domanda su dove vivi o vai a scuola quando l'obiettivo principale del giocatore è il gioco.

Garantire che i bambini sappiano come bloccare o segnalare qualcuno che si sta comportando in modo inappropriato è importante e la maggior parte dei giochi fornisce anche il controllo dei genitori per dare ai genitori un certo grado di controllo su ciò che i loro figli stanno facendo. Altri giocatori che offrono merce possono essere motivo di preoccupazione: perché lo stanno facendo, cosa si aspettano in cambio? Nella peggiore delle ipotesi, questo potrebbe essere parte di un processo di cura in cui qualcuno sta cercando di fare amicizia con bambini o giovani e ottenere la loro fiducia.

Sebbene sia importante non spaventare i bambini o farli temere per qualsiasi atto di gentilezza online, dovrebbero sentire che possono avvicinarsi a un genitore o ad un adulto fidato se il comportamento degli altri causa preoccupazione.

Suggerimenti e strategie per aiutare i bambini a gestire le spese di gioco

Suggerimenti per aiutare tuo figlio a spendere soldi su piattaforme di gioco
Utilizza gli strumenti per controllare gli acquisti su dispositivi collegati e piattaforme di gioco

Concordare un limite con tuo figlio e quindi utilizzare gli strumenti forniti per aiutarlo a rispettarlo è un approccio ragionevole. Ti darà la possibilità di avere una conversazione sui rischi e li aiuterà a evitare di commettere errori e di spendere più di quanto intendevano. Impostare un limite mensile o consentire loro di utilizzare la paghetta per acquistare crediti di gioco (spesso sotto forma di una carta regalo) sono buoni approcci da adottare.

Parla dei modi per gestire ciò che i bambini comprano nei giochi

Discutere di giochi gratuiti contro giochi a pagamento è importante. Aiutali a capire che nulla è veramente gratuito, anche se potrebbe non esserci alcun costo iniziale per scaricare un gioco. Gli utenti pagheranno con il loro tempo (dovendo guardare gli annunci tra ogni livello) oi loro dati (nessuno legge i termini e le condizioni ma quando accetti questi per poter giocare potresti essere d'accordo che i tuoi dati possono essere condivisi ampiamente .)

Gli strumenti e le impostazioni di gioco consentiranno ai genitori di determinare che tipo di transazioni possono effettuare i loro figli. Una discussione su bottino è particolarmente importante, spiegare come funzionano e che la probabilità di ottenere qualcosa di utile è bassa - sì. Esistono video che mostrano una celebrità che apre una scatola e ottiene qualcosa di straordinario - ma pensa a chi sono - sarà lo stesso per il resto di noi? Parla del modello di business qui e di come funziona.

Imposta una spesa settimanale o mensile per gli acquisti in-game

Avere una discussione e concordare quale sarebbe una quantità ragionevole. Cerca di non lasciare che tuo figlio spenda tutti i suoi soldi in articoli online e incoraggiali a riflettere attentamente sul valore / valore di ciò per cui stanno spendendo i loro soldi. Le console per videogiochi e i giochi stessi offrono buoni controlli che aiuteranno genitori e figli a impostare misure di sicurezza per prevenire acquisti indesiderati. Cerca di dedicare un po 'di tempo a guardarli e usarli correttamente.

Aiuta i bambini a mantenere la loro privacy durante il gioco online

La maggior parte dei giochi avrà il controllo genitori che consentirà alcune restrizioni sulle persone con cui i giocatori possono comunicare online. Questi possono variare dal non consentire affatto la comunicazione alla comunicazione solo con individui e amici nominati con cui sono connessi. Alcuni giochi moderano le loro funzionalità di chat non consentendo la condivisione di informazioni personali e bloccando gli utenti che utilizzano un linguaggio inappropriato. Alcuni dei software più sofisticati sono in grado di identificare e impedire agli adulti di parlare con i bambini.

Incoraggiare i bambini a utilizzare solo le strutture di chat in-game piuttosto che allontanarsi dallo spazio (relativamente) più sicuro del gioco verso altre piattaforme di social media che potrebbero non essere monitorate e dove è più facile che abbia luogo una chat individuale

Gioca insieme

Ricerca effettuata dopo il blocco nel 2020 ha scoperto che 1 genitore su 5 stava giocando ai videogiochi con i propri figli durante il blocco. Questo è qualcosa che dovremmo tutti cercare di portare avanti: un'esperienza condivisa aiuterà a promuovere il dialogo e la discussione che è così importante. Se ai bambini viene data l'impressione che non siamo interessati a quello che stanno facendo (o che ci interessano solo quando pensiamo che ci sia un problema), è improbabile che offrano informazioni su ciò che stanno facendo o ci coinvolgano nelle discussioni. Allo stesso modo, avere una certa comprensione del gioco e di ciò che comporta aiuterà i genitori a dare una risposta più appropriata ed equilibrata se e quando qualcosa va storto.

Parla dell'importanza delle classificazioni per età (classificazioni PEGI) sui giochi

Parla del motivo per cui ai giochi è stata assegnata la classificazione in base all'età che hanno. PEGI ha due diversi tipi di etichette: una che mostra l'età per cui il gioco è adatto e altre che sono descrittori di contenuti. Spiega che non si tratta solo del tipo di contenuto che i bambini incontreranno, ma anche delle capacità del gioco di fare acquisti o di chattare con altri utenti. Un malinteso comune è che le classificazioni per età PEGI si riferiscano al livello di difficoltà o alle abilità necessarie per completare un gioco, ma si riferiscono solo all'idoneità all'età.

È stato utile?
Dicci perché
Scroll Up