Connessione e condivisione in linea

Sostegno ai bambini con bisogni educativi speciali e disabilità (SEND)

Per aiutare i bambini e i giovani con bisogni educativi speciali e disabilità (SEND) a connettersi e condividere in sicurezza con gli altri online, abbiamo fornito informazioni e consigli su cosa puoi fare come genitore o tutore per sostenerli.

Cosa c'è nella pagina

Quello che dovete sapere

La connessione e la condivisione online possono essere un'ancora di salvezza per i bambini con esigenze aggiuntive. Permette loro di rimanere in contatto con amici e familiari e di esprimersi in modi che potrebbero non essere in grado di fare nel mondo reale. Tuttavia, con i vantaggi, ci sono anche potenziali rischi dovuti alla natura delle interazioni online.

I vantaggi

Ovviamente CYP con SEND usa Internet per connettersi allo stesso modo di chiunque altro - per stringere e mantenere amicizie e condividere esperienze. Ma i benefici possono essere maggiori per questi giovani perché:

Mantenere le amicizie

Le amicizie possono essere più facili da mantenere online soprattutto se non si frequenta una scuola locale.

Opportunità di esplorare l'identità

Le connessioni online possono offrire una via di fuga dall'essere il bambino che è sempre visto come "diverso" o che ha bisogni aggiuntivi: possono essere se stessi.

Collegamento con ambienti favorevoli

È anche possibile stabilire connessioni in ambienti favorevoli e di sostegno e fornire un luogo per esplorare interessi comuni.

Socializzare nel modo in cui si sentono a proprio agio

Alcuni bambini potrebbero trovare più facile socializzare dietro uno schermo che faccia a faccia.

Risorse lampadina

Dove vanno i giovani per socializzare

Vedi il sito

I rischi

Dalla nostra ricerca, sappiamo che CYP con SEND presenta rischi maggiori quando si tratta di contenuti, contatti o rischi di condotta.

Qualsiasi bambino, di qualsiasi provenienza, può essere esposto ai seguenti rischi online. Ma alcuni sono più vulnerabili di altri:

Riconoscere le aree di rischio può essere difficile

CYP ci ha detto che sono consapevoli che esistono rischi e danni, ma meno capaci di prendere provvedimenti per evitarli, o perché semplicemente non li hanno riconosciuti nel proprio feed sociale o non si sentivano in grado di agire.

Mancanza di pensiero critico

Questa mancanza di pensiero critico è stata una questione chiave che avrà un impatto sulla loro esperienza online. Questi giovani hanno più probabilità della maggior parte di accettare ciò che le persone dicono online e di fidarsi di ciò che dicono gli estranei o gli amici, senza considerare le conseguenze.

Gestione della privacy online

Sebbene molti CYP non capiscano le implicazioni sui dati delle loro vite online, questo potrebbe essere ancora più complesso per CYP con SEND. Possono essere confusi sulle impostazioni della privacy e su ciò che avrebbero dovuto proteggere, poiché pensano di non avere nulla di privato sui loro profili.

Elenco di amici in crescita per riflettere la popolarità

Il numero di follower è spesso visto come un'indicazione di popolarità, che può essere ancora più importante per CYP con SEND che sono spesso esclusi e fatti sentire impopolari. Ciò significa che le impostazioni private sono ancora meno attraenti in quanto renderebbe impossibile attirare follower.

Necessità di conversazioni sulla sicurezza online in corso

È probabile che ci sarà una maggiore necessità di conversazioni tra genitori / tutori e figli sulla vita online e sulle persone con cui sono in contatto, per garantire che questi bambini siano al sicuro online.

Aree di rischio per un bambino

  • Composizione - essere esposti a contenuti inappropriati o dannosi che possono includere bullismo e abuso o argomenti dannosi (ad esempio pornografia, autolesionismo, ecc.)
  • Contact - incontrare sconosciuti ed essere coinvolti in relazioni ad alto rischio online
  • Segui il codice di Condotta - dove un bambino si comporta in un modo che contribuisce a contenuti o contatti rischiosi o è il destinatario di una condotta dannosa online come essere vittima di cyberbullismo

La vita online per i bambini con il rapporto SEND lampadina

Questo rapporto riassume i risultati dei seminari e delle ampie consultazioni che abbiamo svolto con i giovani, i genitori, gli assistenti e gli insegnanti per aiutarci a creare l'hub di connessione sicura in linea.

Visualizza rapporto

È importante essere consapevoli che:

  • Alcune difficoltà o menomazioni possono esporre i bambini con SEND a un rischio maggiore di abuso online come abuso sessuale, coercizione, toelettatura online, ecc.
  • Il CYP tende a non vedere confini tra la vita online o offline e spesso diventa vittima online, attraverso qualcuno che li conosce offline ed è consapevole delle loro difficoltà / menomazioni. In questo modo, l'autore del reato ha la consapevolezza di manipolare il proprio obiettivo soprattutto se ha SEND
  • È più probabile che CYP SEND subisca tutti i rischi online rispetto a quelli senza difficoltà
  • Tra i diversi tipi di rischi, i bambini con SEND hanno molte più probabilità di sperimentare rischi di contatto online. Esempi di questo includono sexting sotto pressione e coercizione. Sembrano essere predati e individuati
  • Sebbene interagiscano meno dei loro coetanei, è più probabile che CYP con difficoltà di comunicazione visiti siti di gioco d'azzardo e trascorra più tempo nelle chat room. Le chat room facilitano la comunicazione immediata e diretta tra gli utenti e, quando mirate al CYP, sono note per discorsi sessuali espliciti, allusioni, linguaggio osceno e sollecitazioni sessuali aggressive
  • L'esperienza dei rischi di contatto è anche associata a un rischio maggiore di vedere contenuti dannosi e sperimentare comportamenti più aggressivi da parte di altri online

Le sfide

Sebbene la maggior parte di noi sia fiduciosa che non verrebbe accolta da qualcuno che non è chi pensavamo fosse online o che percepisse le intenzioni discutibili di una persona, i giovani con SEND potrebbero trovarlo più difficile da individuare. Possono essere:

  • È più probabile che creda a ciò che viene detto da amici e sconosciuti
  • Più fiducia e maggiore fiducia in ciò che vedono e sentono
  • È più probabile che invii foto esplicite perché sono indotti a credere che questa sia una relazione d'amore
  • Meno in grado di pensare in modo critico a ciò che condividono e alle conseguenze
  • Meno in grado di individuare situazioni rischiose
  • Meno discriminante sia per il proprio comportamento che per quello che vedono

Quali cose dovresti considerare?

Ecco alcune cose a cui pensare per supportare CYP:

  • Conoscere i rischi e quali domande porre per rilevare ed evitare situazioni rischiose
  • Sii consapevole di ciò che fanno online, delle piattaforme che utilizzano e delle persone con cui si connettono
  • Sebbene le soluzioni tecnologiche siano incredibilmente utili, da sole non sono sufficienti per prevenire danni
  • Pensa a cosa stanno facendo online piuttosto che al tempo che impiegano a farlo
  • Sostieni il loro desiderio di autonomia e indipendenza
  • Non vietare la tecnologia oi social media: è una parte fondamentale del modo in cui CYP si connette e comunica
  • Possono gestire il rischio online che possono affrontare?
  • Cosa condividono con gli altri?
  • Se sono troppo giovani o la loro disabilità rende più difficile riconoscere i rischi online, prova le app social realizzate per i minori di 13 anni

Sono pronti e attrezzati per socializzare e condividere online?

  • Possono gestire il rischio online che possono affrontare? I bambini con SEND hanno maggiori probabilità di correre rischi, quindi è importante considerare con chi parleranno e cosa potrebbero chiedere a tuo figlio sconosciuti o amici. La nostra ricerca suggerisce che questi rischi includono sexting sotto pressione, coercizione, ricatto e minacce di inviare immagini
  • Cosa condividono con gli altri? Fai in modo che tuo figlio pensi a ciò che pubblica online e cosa dice di lui. Aiutarli a capire la differenza tra ciò che è privato e pubblico, come le persone possono utilizzare le informazioni che condividono e qual è il comportamento online appropriato aiuterà a ridurre al minimo i rischi online che possono affrontare
  • Se sono troppo giovani o se la loro disabilità rende più difficile riconoscere i rischi online, prova le app social realizzate per i minori di 13 anni per dare loro la possibilità di apprendere le sfumature della comunicazione online in un ambiente più sicuro. per ulteriori informazioni

Passaggi pratici per proteggerli

Parlare e condividere online rimuove le barriere fisiche e offre ai bambini con SEND l'opportunità di trovare la loro tribù per sentirsi accettati. Insieme ai chiari vantaggi, è importante valutare se sono pronti per essere attivi sui social media.

Se si stanno già connettendo online, è fondamentale utilizzare strumenti e strategie per aiutarli a ottenere il meglio dalle loro interazioni online.

Cose che puoi fare

Prepararsi per il successo

Ecco alcune cose che puoi fare con tuo figlio per aiutarlo a trarre il meglio dalle sue interazioni online e costruire buone abitudini online.

Crea un accordo familiare digitale

Utilizzare questa modello di accordo familiare elaborare un elenco di regole digitali per stabilire i limiti su come i bambini e i giovani interagiscono online e su quali siti e app utilizzano. Questo può aiutare a gestire le aspettative dei bambini su ciò che dovrebbero e non dovrebbero fare online. È anche un ottimo modo per documentare e rafforzare il comportamento che stai cercando di incoraggiare.

Imposta la tecnologia in modo sicuro

  • Come genitore o tutore di un bambino con bisogni aggiuntivi, avere una maggiore visibilità e supervisione può essere estremamente utile per rassicurarti che tuo figlio sta bene. Ma anche quando le cose corrono il rischio di andare storte, questo ti dà l'opportunità di intervenire precocemente e di creare momenti di apprendimento con tuo figlio.
  • Esiste un numero crescente di app e soluzioni software che possono aiutare te e tuo figlio a prendersi cura di se stessi. Questi possono aiutarti a monitorare da vicino le loro attività e consentirti di intervenire se o quando hanno bisogno del tuo aiuto.
  • Di 'sempre a tuo figlio cosa stai monitorando e perché. Riconosci che i bambini vorranno un po 'di privacy, quindi preparati ad adattare e ridurre il livello di monitoraggio che metti in atto man mano che tuo figlio matura. Intervenire solo in situazioni in cui ritieni che tuo figlio sia a rischio di danni.
  • Controlla il nostro Imposta elenco di controllo sicuro per consigli su come creare uno spazio più sicuro per i bambini da esplorare e connettersi online.

Gestire il benessere

Utilizza le funzioni di accessibilità sui dispositivi

Entrambi Android e Apple i dispositivi hanno una gamma di funzioni di accessibilità che puoi personalizzare per aiutare tuo figlio a ottenere il meglio dalla sua esperienza online. Questi possono aiutare i bambini che hanno problemi di vista o udito o difficoltà di comunicazione.

Continua a fare il check-in

Per promuovere la fiducia e aiutarti a rimanere coinvolto in ciò che stanno facendo online, pianifica check-in regolari per parlare di ciò che fanno online e rivedi e rafforza le regole digitali concordate che hai impostato insieme. Puoi anche utilizzare il tempo per rivedere le loro impostazioni di sicurezza e privacy sulle app che utilizzano.

Usa le impostazioni sulla privacy

La maggior parte delle piattaforme di social media più diffuse ha una serie di strumenti e impostazioni diversi che puoi utilizzare per gestire le persone con cui tuo figlio può interagire online. Assicurati che tu e tuo figlio abbiate familiarità con gli strumenti. Se una piattaforma non ha il modo di gestire i propri contatti, pensaci due volte prima di lasciarla usare a tuo figlio. Per ulteriori informazioni su come utilizzare al meglio le impostazioni sulla privacy Vedere qui.

Gestire il proprio tempo sui social media

Può essere facile perdere la cognizione del tempo trascorso durante lo scorrimento degli ultimi aggiornamenti sui social media. Esistono numerose app e strumenti social che consentono di esaminare o impostare limiti del tempo trascorso su queste piattaforme. Di seguito sono riportati solo alcuni che puoi incoraggiare a utilizzare i bambini e i giovani.

  • Instagram: la tua attività ti consente di mettere in pausa le notifiche, impostare limiti e vedere quanto tempo hai trascorso su un'app
  • Il tuo tempo su Facebook: ti consente di gestire le notifiche, impostare limiti di tempo e rivedere il tempo trascorso sull'app

Oltre a questi strumenti, ci sono strumenti per il tempo dello schermo incorporati su dispositivi Apple e Android e tutte le console di gioco che possono aiutarti a tenere d'occhio come trascorrono il tempo sullo schermo.

Crea gruppi familiari e di amicizia

Per sostenere un bambino con esigenze aggiuntive può essere utile configurare insieme il proprio account e guidarlo verso amici e familiari che possono aggiungere. Allo stesso modo, creare amici intimi e gruppi familiari è più sicuro in quanto potranno condividere solo con persone che conoscono. Ciò può ridurre i rischi di connessione con estranei che potrebbero causare loro danni.

Puoi anche scegliere di seguirli sulla rete che usano, ma è importante ascoltare e guardare piuttosto che interagire per dare loro la libertà di essere indipendenti.

Conversazioni da avere

Rafforzare la resilienza dei bambini e dei giovani per fare scelte più sicure e intelligenti online. Farlo impegnandosi in conversazioni regolari, aperte e brevi con loro sulla loro vita online è uno dei modi migliori per costruire e sviluppare strategie di coping. Ti offre anche un modo più semplice per sapere quando supportarli.

Situazioni rischiose che possono affrontare

È importante pensare al modo giusto di parlare con un bambino che sta vivendo vulnerabilità riguardo ai danni online. Può darsi che un bambino sia più sensibile o ansioso e che essere troppo esplicito o duro possa causare loro preoccupazioni inutili.

Rassicurali che con la giusta configurazione e i giusti comportamenti, puoi lavorare insieme per assicurarti che qualsiasi rischio che corrono non si trasformi in una situazione dannosa.

Parla con loro di ciò che potrebbero vedere

Possono imbattersi in contenuti o commenti di natura sessuale, violenta, razzista, discriminatoria che potrebbero trovare sconvolgente. Concordo sul fatto che se vedono qualcosa di sconvolgente online verranno e lo condivideranno con te in modo che tu possa aiutarli a decidere cosa fare al riguardo.

I bambini che vivono vulnerabilità hanno maggiori probabilità di subire sia bullismo da parte del loro gruppo di pari sia abusi o odio da parte di estranei online. Ottieni consigli per supportarli qui.

Parla con loro di ciò che condividono

Rendili consapevoli di come dovrebbero proteggere le loro informazioni personali, come il nome della scuola, l'indirizzo, la password, il numero di telefono e l'email. Assicurati che sappiano che è sbagliato che qualcuno lo chieda, lo faccia pressione o lo costringa a condividere informazioni personali o immagini sessuali, che non sarà colpa loro e non sarai arrabbiato con loro.

È più probabile che i bambini che presentano vulnerabilità condividano in modo eccessivo le informazioni personali o inappropriate su se stessi online. Ottieni consigli per supportarli qui.

Strategie per risolvere potenziali problemi

Gestire le richieste di amicizia

Potresti sentire il bisogno di approvare tutte le loro richieste di amicizia o accettare che guarderai insieme l'elenco dei loro amici ogni tanto.

Le persone sono scortesi

Se sentono che qualcosa è sconvolgente, incoraggiali ed educali a utilizzare strumenti come filtrare i commenti, disattivare, bloccare e segnalare. Assicurati che possano venire a parlare con te o con un adulto fidato nel loro contesto educativo.

Richiesta di incontro

Assicurati che sappiano di non incontrare mai nessuno che hanno incontrato solo online e di nuovo vengono da te o da un altro adulto di fiducia per dirgli se gli viene chiesto di farlo.

Risposta a messaggi non richiesti

Se ricevono un messaggio non richiesto, potresti chiedere loro di bloccare semplicemente quell'utente o venire e condividerli con te per concordare su come rispondere, se non del tutto.

Richiesta di immagini

Assicurati che sappiano dire "no" a qualsiasi richiesta di un'immagine e quindi ti informano della richiesta in modo da poter stabilire se è qualcosa di cui preoccuparsi.

Come gestire la propria impronta digitale

  • Discuti in che modo la loro attività online crea la loro impronta digitale e come ciò può influire su di loro man mano che crescono
  • Incoraggia i bambini a mantenere le cose positive online e a trattare le persone come vorrebbero essere trattate
  • Parla delle sfumature della comunicazione online come il significato di emoji e testo e come l'uso di lettere maiuscole in un messaggio possa implicare che qualcuno sta gridando. Elenco del significato degli emoji 
  • Aiutali a pensare alle azioni involontarie di condividere o apprezzare l'immagine di qualcuno che si prende gioco di loro
  • Incoraggiali a rimanere fedeli a chi sono offline in modo che la loro vera identità online si rifletta

Quale sarà il tuo ruolo per sostenerli

I bambini con bisogni aggiuntivi spesso richiedono un impegno extra da parte dei genitori quando si tratta di fare scelte più sicure su ciò che condividono e su ciò che vedono online. Tuttavia, a seconda della loro età e capacità hanno diritto a un po 'di privacy e man mano che maturano nell'età adulta, è importante incoraggiare l'indipendenza.

Qualunque sia lo strumento, le regole o i controlli che utilizzi per tenerli al sicuro online, assicurati che tuo figlio sappia che lo stai facendo e perché. È importante che tu dia loro il diritto di discuterne con te e che mentre dimostrano che stanno facendo buone scelte, tu puoi e ridurrai il livello di coinvolgimento che hai. Scopri di più qui.

Affrontare i problemi

In qualità di genitore o tutore di un bambino affetto da SEND potresti già essere preoccupato per i problemi a cui può essere esposto. Per aiutarti ad affrontare questi potenziali problemi, abbiamo fornito indicazioni su cose che puoi fare e luoghi in cui puoi andare per ricevere supporto e ulteriori consigli.

Sebbene i bambini con SEND siano più a rischio, i rischi non sempre portano a danni. È probabile che tuo figlio possa parlare con estranei online mentre gioca o in una chat di gruppo, o potrebbe ricevere commenti negativi, ma la cosa fondamentale è assicurarsi che sappia riconoscere i segnali di pericolo per evitare che si trasformi in un danno.

È impossibile proteggere i bambini da tutte le situazioni che potrebbero dover affrontare, ma essere preparati con un piano d'azione può darti la sicurezza di cui hai bisogno per sostenerli.

Ecco alcuni passaggi che puoi fare (ti consigliamo di adattarlo per adattarlo alla tua conoscenza del tuo CYP):

Quali sono i problemi principali?

Abuso sessuale online

Qualsiasi bambino, di qualsiasi provenienza, può essere a rischio di abusi sessuali online. Ma alcuni sono più vulnerabili di altri. Il Indagine indipendente sugli abusi sessuali su minori (IICSA) ha riscontrato che le preoccupazioni più comuni sollevate di natura sessuale erano gli abusi online e tra pari. Hanno evidenziato le sfide della gestione della sicurezza online dei bambini e delle relazioni tra pari

strategie di coping

  • Blocca ed elimina immediatamente l'autore
  • Rassicura il tuo CYP non è colpa loro: probabilmente si sentono spaventati e preoccupati quanto te. Fai loro sapere che la tua principale preoccupazione è che siano al sicuro e che desideri aiutarli. CYP spesso si preoccupa dello "stigma" di essere stato abusato. Evita di trattare il tuo CYP come se fosse diverso in qualche modo a causa di esso
  • Avere conversazioni calme e aperte: esplora ciò che sta accadendo in modo onesto e solidale. Tieni presente che CYP che hanno subito abusi troveranno molto difficile parlarne
  • Evita domande che potrebbero sembrare invadenti o pressurizzanti, concentrati invece sulla comprensione di come si sentono ora e di cosa potrebbero piacere da te
  • L'abuso è definitivamente cessato? - spesso l'abuso continua anche dopo che un CYP ne ha parlato con qualcuno

Dove andare per supporto e consigli

  • Segnalalo! Se sospetti che un bambino sia vittima di abusi sessuali online, segnalalo immediatamente a CEOP or IWF
  • Se il tuo CYP è in pericolo immediato, contatta la polizia al numero 999 o 101 la polizia locale. Puoi anche segnalare un problema tramite visitando il nostro problema di segnalazione pagina

Abuso emotivo online

Qualsiasi bambino, di qualsiasi provenienza, può essere a rischio di abuso emotivo online. Ma alcuni sono più vulnerabili di altri.

Ciò include il ricatto emotivo, ad esempio la pressione sui bambini o sui giovani affinché soddisfino le richieste sessuali tramite la tecnologia. Può anche comportare il tentativo deliberato di minacciare, manipolare, spaventare o umiliare un bambino o un giovane.

strategie di coping

  • Blocca ed elimina immediatamente l'autore
  • Non affrontare il presunto molestatore
  • Spiega cosa farai dopo
  • Rassicura i tuoi figli che non è colpa loro: probabilmente si sentono spaventati e preoccupati quanto te. Fai loro sapere che la tua principale preoccupazione è che siano al sicuro e che desideri aiutarli. CYP spesso si preoccupa dello "stigma" di essere stato abusato. Evita di trattare il tuo CYP come se fossero diversi in qualche modo a causa di esso
  • Evita domande che potrebbero sembrare invadenti o pressurizzanti, concentrati invece sulla comprensione di come si sentono ora e di cosa potrebbero piacere da te
  • L'abuso è definitivamente cessato? - spesso l'abuso continua anche dopo che un CYP ne ha parlato con qualcuno

Dove andare per supporto e consigli

  • Segnalalo! Se sospetti che un bambino sia una vittima, segnalalo immediatamente a CEOP o contatta la polizia. Puoi anche segnalare un problema tramite visitando il nostro problema di segnalazione pagina. In alternativa puoi contattare Riferirsi allo 0300 003 0396. Puoi parlare con Relate della tua relazione, comprese le questioni relative all'abuso emotivo
  • Se pensi che tuo figlio sia in pericolo immediato chiama il 999 o il 101 per la polizia locale

Sexting

È comune per i giovani parlare di condivisione di immagini sessuali e questo può far loro pensare che sia normale o normale inviare nudi nelle relazioni romantiche. Non è molto diffuso tra i giovani, ma i bambini con SEND hanno sempre più probabilità di condividere immagini sessuali.

Quelli con problemi di salute mentale hanno quasi il doppio delle probabilità di inviare immagini esplicite (12%) rispetto a quelli senza problemi (6%).

I bambini che sperimentano una serie di altre vulnerabilità hanno anche una probabilità significativamente maggiore di inviare immagini, tra cui il 23% di coloro che hanno un disturbo alimentare, il 20% dei giovani con una malattia di vecchia data, il 16% con ipoacusia, il 16% di quelli con autismo e il 15% che hanno difficoltà a parlare.

Con questo in mente, è importante avvisare i bambini che non dovrebbero sentirsi sotto pressione per inviare un nudo per mantenere una relazione.

Qual è il danno?

Se tuo figlio è coinvolto con un amico o parte di un gruppo che lo controlla e lo spinge a fare cose per lui, questo potrebbe degenerare in richieste di nudi. Tuo figlio potrebbe credere ingenuamente che queste persone siano loro amici e, nella loro impazienza di essere accettato, tuo figlio potrebbe fare ciò che gli viene chiesto.

Se un bambino riceve molti più messaggi rispetto a prima a tutte le ore o nasconde il telefono o diventa riservato quando viene interrogato, questi potrebbero essere segni che sono a rischio. A volte l'intenzione è quella di nascondere le relazioni a genitori e tutori, quindi è importante rimanere coinvolti su chi è in contatto con tuo figlio quando è online.

strategie di coping

Se tuo figlio subisce pressioni per inviare un nudo da qualcuno nella sua scuola o in altre organizzazioni come un gruppo di giovani, avvicinati all'organizzazione in quanto dovrebbe esserci una persona che guida la salvaguardia che seguirà i passaggi necessari per indagare e segnalarlo.

Da gennaio 2016 la polizia ha la possibilità di registrare un incidente come "Esito 21", che ne prende nota ma non lo mette in un casellario giudiziario. Molti incidenti di sexting vengono ora affrontati in questo modo. Tuttavia, per incidenti più gravi (ad esempio, condividere deliberatamente un'immagine per abusare - usare l'immagine per costringere o sfruttare la vittima) può ancora essere perseguito.

  • Incoraggia tuo figlio a dirti se qualcosa lo preoccupa online o sul telefono
  • Non svergognarli o punirli, invece di aiutarli a capire che questo non è appropriato o addirittura lecito

Dove andare per supporto e consigli

Childline - segnala un nudo online - Se hai meno di 18 anni puoi segnalare un'immagine di nudo online.

CSO - Connessione in linea sicura.

CEOP - Se è necessario presentare una segnalazione a uno dei consulenti per la protezione dei minori di CEOP.

L'app Zipit può aiutare tuo figlio a respingere le richieste di condivisione dei nudi dei giovani che conoscono. Fornisce modi arguti per dire "no" e consigli.

Progetto Childnet deSHAME - risorse per gli educatori per affrontare le molestie sessuali.

Grooming

Per alcuni bambini, fare amicizia online e chattare con estranei può offrire una forma di evasione o può compensare la loro realtà offline.

A volte, anche se hai avuto una conversazione con un bambino sul fatto di non chattare con estranei online, potrebbero comunque farlo indipendentemente per soddisfare la necessità di espandere i loro gruppi di amicizia per sentirsi accettati e apprezzati.

I predatori possono utilizzare piattaforme online per costruire un rapporto di fiducia con il CYP per abusarne. Questo abuso può avvenire online o possono organizzare un incontro di persona con il CYP con l'intenzione di abusarne.

strategie di coping

Sia che tuo figlio stia giocando con persone che non ha mai incontrato o abbia avviato una relazione con qualcuno online, è importante seguire i seguenti passaggi per tenerlo al sicuro dalla toelettatura online.

  • Scopri di più su chi è questa persona e sulla vera natura della relazione. Impegnati a controllare regolarmente con loro le piattaforme che usano e le persone con cui interagiscono su queste piattaforme
  • Se possibile, tieni i dispositivi negli spazi familiari condivisi in modo che chiunque li contatti sappia che non sono soli
  • Discutere di ciò che dovrebbero e non dovrebbero condividere online (anche se si fidano di quella persona)
  • Incoraggiali a mantenere private le loro informazioni personali
  • Parla del consenso in modo che si sentano sicuri di dire di no se si sentono spinti a fare qualcosa con cui non sono a loro agio
  • Non farli sentire in colpa per la ricerca dell'affetto online, ma dedica del tempo a spiegare il modo più sicuro per esplorare i loro sentimenti
  • Assicurati che sappiano dove possono chiedere aiuto se si mettono nei guai o sono preoccupati
  • Rivedi le loro impostazioni di privacy e sicurezza su app / piattaforme
  • Insegna loro come bloccare e segnalare tutto ciò che li mette a disagio. Se sei preoccupato per il contatto con tuo figlio, fai rapporto al CEOP

Passaggi da adottare se il bambino ha inviato una foto inappropriata di se stesso a qualcuno online

  • Rassicuralo che lavorerai insieme per affrontarlo
  • Esplora i fatti: con chi è stata condivisa l'immagine ed è stata trasmessa?
  • Contatta il provider del sito web - chiedi che l'immagine venga rimossa dalla piattaforma
  • Contattare l' Child Exploitation and Online Protection Center (CEOP) se l'immagine è stata inviata a un adulto in quanto si tratta di governare

Cyberbullismo

Per i bambini con SEND, il cyberbullismo può assumere la forma di una relazione manipolativa, ad esempio, un bambino può sentire che coloro che manipolano sono amici e possono sentire la pressione di fare ciò che dicono i loro `` amici '' perché vogliono rimanere parte del gruppo .

Il cyberbullismo può anche assumere la forma di una relazione di sfruttamento che di solito viene svolta da qualcuno che tuo figlio conosce molto bene. Si basa sul fatto che una persona sappia come indirizzare i trigger di tuo figlio per indurlo a fare qualcosa o ad arrabbiarsi o arrabbiarsi per il loro divertimento.

A volte può anche essere basato su una relazione condizionale che coinvolge una persona che fa credere a tuo figlio di avere una relazione stretta, al fine di chiedere loro cose a volte in segreto. Questo è il motivo per cui è importante pensare ai loro bisogni emotivi piuttosto che semplicemente applicare le regole.

strategie di coping

Se un bambino con SEND è vittima di cyberbullismo, potrebbe avere difficoltà a riconoscerlo o persino a dirti chi sta facendo il bullismo, quindi è importante:

  • Sapere con chi sono collegati online
  • Pensa al motivo per cui tuo figlio potrebbe continuare una relazione con qualcuno che è tossico (poiché potrebbe soddisfare il bisogno di essere considerato parte di un gruppo)
  • Per aiutarli a riconoscere che una relazione è sbagliata, spiega perché può metterli a rischio. Discuti di cosa a sana amicizia sembra che abbiano un punto di riferimento. Crea un gruppo chiuso di amicizia sui social media e incoraggia i membri della famiglia e i veri amici a "mettere mi piace" e commentare i loro post

Condivisione eccessiva

Sebbene la condivisione online possa essere un ottimo strumento per i giovani per mostrare aspetti della loro vita o sostenere cause, nella foga del momento, può essere facile condividere in eccesso le informazioni personali che possono metterli a rischio.

Qual è il danno?

La condivisione di informazioni personali che possono rendere facile per qualcuno scoprire dove vivono o andare a scuola può metterli a rischio nel mondo reale. Potrebbe anche metterli a rischio di furto di identità o persino di pulizia online se condividono in eccesso con qualcuno che potrebbe avere cattive intenzioni.

La nostra ricerca mostra che i bambini con bisogni aggiuntivi hanno maggiori probabilità di essere esposti a rischi di contatto che includono il grooming online. Quindi è importante insegnare loro a mantenere private le loro informazioni personali.

strategie di coping

Per aiutarli a condividere in modo sicuro online e proteggere i loro dati personali, ecco alcune cose che puoi fare:

Conversazioni da avere

  • Assicurati che sappiano cosa è considerato informazione personale
  • Fai una chiacchierata sul perché è così importante proteggere queste informazioni. Puoi utilizzare gli scenari per spiegare cosa succede se la persona sbagliata (come qualcuno che hanno incontrato solo online) ha accesso alle sue informazioni personali
  • Discuti sul fatto che ciò che condividono crea un'impronta digitale che riflette chi sono per le persone che non conoscono, quindi è meglio mantenerlo positivo
  • Ricorda loro che tutto ciò che pubblicano online esisterà nello spazio digitale per un tempo indefinito
  • Parla di ciò che è giusto condividere. È importante che tu metta in evidenza le grandi cose che possono condividere per avere un tempo positivo online. Inoltre, dovresti incoraggiarli a interagire con gruppi di amici e familiari che li conoscono per ridurre il rischio che qualcosa vada storto
  • È anche importante che i bambini riconoscano "che sono estranei" online poiché alcuni bambini potrebbero pensare che gli utenti con cui giocano regolarmente, pensano che sia giusto condividere con loro

Cose pratiche che puoi fare

  • Rivedi le loro impostazioni sulla privacy per avere il controllo di ciò che condividono e con chi nelle app che utilizzano
  • Nascondere le informazioni personali dal pubblico sui propri account (ad es. Foto nell'uniforme, nome della scuola o indirizzo)
  • Incoraggiali a impostare i loro account come privati ​​in modo che possano gestire chi può contattarli e vedere i loro contenuti
  • Se preferiscono rimanere pubblici, concorda le regole di base su ciò che dovrebbero condividere e con chi possono parlare. È una buona idea rivedere regolarmente l'elenco dei loro amici per assicurarsi che non abbiano accettato la richiesta di amicizia da parte di estranei

Peer Pressure

Man mano che le norme sociali online cambiano, i giovani in cerca di accettazione online corrono rischi che altrimenti non farebbero solo per far parte di un gruppo. Ciò è particolarmente vero per i bambini con SEND. Un esempio potrebbe essere la condivisione di un video o di un'immagine di loro che prendono parte a una sfida o uno scherzo o che inviano un nudo a qualcuno per uno scherzo o perché gli piace.

Qual è il danno?

Può normalizzarli e desensibilizzarli da comportamenti antisociali se fanno parte di un gruppo che incoraggia comportamenti scorretti.

Se vengono spinti a partecipare all'invio di un nudo o si umiliano "per una risata", può mettere a rischio il loro benessere emotivo.

Poiché i bambini con SEND sono più influenzati da ciò che vedono online, essere esposti a forum che promuovono rischi estremi può portarli ad adottare valori che possono influenzare il loro comportamento e il loro senso di sé.

strategie di coping

È importante rendere i giovani consapevoli di come affrontare questa pressione dei pari in modo che sappiano come sentire la sicurezza di dire di no se non vogliono fare qualcosa che potrebbe metterli a rischio. I bambini spesso cercano regole per stabilire il modo in cui interagiscono online e offline. Pertanto, dare loro dei limiti chiari su ciò che dovrebbero e non dovrebbero fare online può dissuaderli dal sentire la necessità di assumersi questi rischi.

Ecco le cose che puoi fare per aiutarli ad affrontare la pressione dei pari:

Cose pratiche da fare

  • Aiutali a riconoscere quando si sentono spinti a fare qualcosa - questo è semplicemente capire perché stanno progettando di fare qualcosa, ad esempio FOMO, perdere un'amicizia, ecc.
  • Incoraggiali a sfidare tutto ciò che sembra sbagliato. Questo potrebbe essere mettere in discussione le intenzioni dietro qualcuno che chiede loro qualcosa o valutare i rischi che una sfida rappresenta per la loro vita
  • Parla della tua esperienza personale per dimostrare che non è una novità, è stata vissuta in modo diverso
  • Dissolvi i miti online che potrebbero far sentire tuo figlio sotto pressione per fare qualcosa per cui non è pronto
  • Si assicura che sappiano a chi rivolgersi per chiedere aiuto se vogliono parlarti del problema

Dove andare per supporto e consigli

BBC Possederlo - Condividi questo video con tuo figlio per rendere questo problema più facilmente riconoscibile e facile da capire.

Pressioni online nella scuola secondaria

Serie di identità online

Toolkit di Instagram

Risorse consigliate

Ecco alcune risorse in più per sostenere bambini e giovani. Visitare il Centro risorse inclusivo per la sicurezza digitale per risorse più esperte.

Aiuto per genitori e tutori

CSO - Pubblicazione di nudi e sexting

.

Guida dell'Alleanza Anti-Bullismo - Cyberbullismo e disabili / disabilità

CEOP - Rapporto sulla toelettatura online

.

IWF - Prevenzione della disponibilità di contenuti di abuso sessuale online contro i bambini.

.

Aiuto per bambini e giovani con SEND

Connessione in linea sicura: consulenza per bambini e giovani

.

Childline - dettagli di contatto per entrare in contatto con i consulenti.

Rendere Internet più sicuro e inclusivo

Insieme a SWGfL abbiamo creato questo hub per fornire consigli e indicazioni sulla sicurezza online per supportare genitori e professionisti che lavorano con bambini e giovani che vivono vulnerabilità.

Fateci sapere cosa ne pensate dell'hub. Fai un breve sondaggio

È stato utile?
Dicci perché
Scroll Up