Navigazione in linea - consigli per bambini con esperienza nella cura | Questioni di Internet
MENU

Navigare online in sicurezza

Supportare bambini e giovani con esperienza di cura

Per aiutare i bambini e i giovani con esperienza di assistenza a rimanere al sicuro durante la navigazione online, abbiamo fornito informazioni e consigli su cosa puoi fare come genitore o tutore per sostenerli.

Cosa c'è nella pagina

Quello che dovete sapere

Navigare e utilizzare Internet è un'attività importante per tutti i bambini e i giovani. È uno spazio in cui possono giocare, imparare, sviluppare hobby e trovare la propria voce. Per bambini e ragazzi con esperienza nell'assistenza, che possono sentirsi socialmente isolati, questa attività può assumere un'importanza aggiuntiva.

Tuttavia, i rischi della navigazione e dell'utilizzo di Internet per i bambini e i giovani con esperienza di cura possono essere amplificati a seconda della posizione di cura, della storia personale e delle relazioni con i membri della famiglia e di eventuali esperienze traumatiche.

Scopri i vantaggi, i rischi e le sfide associati a questo tipo di attività online per supportarli.

Garantire la sicurezza online di bambini e giovani coinvolge tre aree principali:

gestire 

Utilizzo di filtri a banda larga, controllo genitori e impostazioni sulla privacy su dispositivi e app e un accordo familiare per definire i confini digitali e gestire l'attività online.

Mentore 

Sviluppare relazioni in cui discutere, supportare, incoraggiare e stimolare l'uso di Internet per una navigazione sicura.

Modello 

Bambini e giovani imparano copiando il comportamento degli altri, quindi fornisci buoni esempi con la tua attività digitale e il comportamento online, condividendo risultati positivi e negativi per generare discussioni.

I vantaggi

La navigazione online offre una serie di vantaggi che possono supportare il benessere e l'istruzione dei bambini e dei giovani, tra cui:

Integrare l'istruzione e l'apprendimento

I dispositivi sono sempre più utilizzati per supportare l'apprendimento e il lavoro scolastico. Avere accesso a tecnologie connesse può dare loro l'opportunità di aumentare il rendimento e il raggiungimento di voti migliori.

Uscita per i tempi di fermo

Può offrire ai bambini l'opportunità di godersi i tempi di inattività interagendo con una serie di contenuti e informazioni.

Mantenimento delle relazioni

Fondamentalmente può aiutarli a rimanere in contatto con la loro rete di amici e contatti in qualsiasi momento.

Collegamento con gruppi e organizzazioni di supporto

L'accesso a gruppi di interesse speciali, come quelli per cibo / dieta, autolesionismo, suicidio o altri problemi di salute mentale, può essere utile e informativo. Tuttavia, gli algoritmi dei motori di ricerca possono anche restituire contenuti negativi che promuovono disinformazione e alla fine possono essere dannosi. Discussioni appropriate all'età sull'argomento sono essenziali per aiutarli a stabilire una visione critica di questo contenuto.

Sfidare gli stereotipi e le narrazioni negative

Per i bambini e i giovani con esperienza di cura, la navigazione in Internet può anche consentire loro di sfidare narrazioni stigmatizzanti sull'identità di cura, contribuendo a sua volta a sviluppare prospettive critiche in relazione alle diverse infanzia. Come sopra, discussioni adeguate all'età su tali aree tematiche sono essenziali in questo campo.

I rischi

Che comportamenti / rischi genitori e tutori dovrebbero fare attenzione quando si tratta di navigare online?

L'assunzione di rischi è un aspetto naturale dello sviluppo dei bambini e dei giovani e dovrebbe essere sostenuto. L'assunzione di rischi aumenta con l'invecchiamento dei bambini e dei giovani. La protezione dai rischi attraverso l'isolamento totale potrebbe non preparare i bambini e i giovani alla vita adulta e in definitiva è dannosa. Facilitare le situazioni di assunzione di rischi contesto favorevole può aiutare i bambini e i giovani con la resilienza digitale e assumersi la responsabilità del processo decisionale in ambienti più sicuri. Applicare questo concetto alla loro attività su Internet e all'utilizzo dei social media è importante per aiutarli a fare scelte più sicure online.

Qualsiasi bambino o giovane di qualsiasi provenienza può essere a rischio di danni online, ma alcuni sono più suscettibili di altri. I bambini e i giovani con esperienza di cura possono essere maggiormente a rischio o manifestare i seguenti comportamenti:

Differenti esperienze sociali e prospettive di assunzione di rischi

I bambini e i giovani con esperienza di cura possono avere esperienze sociali e prospettive di assunzione di rischi diverse rispetto ai loro coetanei, il che rende questa considerazione molto importante per questo gruppo durante la navigazione online.

Tempo di schermo eccessivo

La navigazione estesa o altre attività online possono sostituire altre attività offline importanti per lo sviluppo di un bambino come cicli del sonno.

Contenuto inappropriato

Incontrare contenuti inappropriati per l'età può avere un grande impatto sul benessere dei bambini e dei giovani. Nei casi in cui bambini e giovani con esperienza di assistenza hanno già sperimentato la navigazione in Internet senza mediazione, potrebbero essere già stati esposti a contenuti inappropriati e considerarli accettabili o "normali". Secondo Tutela online per i giovani assistiti, i caregiver hanno riferito che il 21% dei bambini ha avuto a che fare con la visualizzazione di contenuti inappropriati online.

Notizie false e disinformazione

Bambini e giovani con esperienza nell'assistenza possono aver sperimentato l'uso di Internet in ambienti precedentemente mediati. Ciò potrebbe significare che non sei in grado di prendere parte a conversazioni critiche su come le informazioni vengono presentate online. Ciò può essere particolarmente vero per coloro con un impegno educativo variabile. Questi fattori possono portare a un eccessivo affidamento sulle informazioni da siti Web e app, senza il necessario equilibrio e obiettività, può portare a 'notizie false'atteggiamenti, aspettative e comportamenti distorti.

Truffe informatiche

Seguire link web che promettono una "storia succosa" (clickbait) o ​​un'offerta "troppo bella per essere vera" senza pensarci può portare a malware (software dannoso) e virus in fase di download sul dispositivo, e in alcuni casi compromettendo l'intera rete domestica.

Risultati dal nostro ricerca ha scoperto che i bambini ei giovani con esperienza di assistenza sono particolarmente suscettibili alle truffe informatiche.

Esiste un'associazione significativa tra bambini e giovani con esperienza di assistenza che subiscono truffe informatiche e sono vittime di aggressioni informatiche. Questo suggerisce che se segnalano un rischio di truffa informatica, un genitore / tutore potrebbe voler parlare di altre possibili esperienze che coesistono. Ad esempio, le prove indicano che se segnalano aggressioni online, il supporto dovrebbe includere affrontare le truffe informatiche con loro.

Tutela della privacy e dei dati

La velocità e la facilità d'uso sono importanti per bambini e giovani e questo porta a scorciatoie in aspetti come l'uso della password. Spesso un codice pin sarà una data di nascita quando tale data di nascita viene pubblicata anche su forum e siti di social media o può essere dedotta dai post che possono contenere. Il riutilizzo della password su più siti, combinato con una mancanza di comprensione dei rischi, può portare alla compromissione dell'account e Furto di identità. Ciò è particolarmente importante da notare se i bambini utilizzano computer condivisi.

Per ulteriori informazioni su questo argomento, visitare il nostro Privacy e furto di identità hub.

È importante essere consapevoli che:
I bambini e i giovani affidati a te possono sperimentare tutte le forme di rischio online: contenuto, contatto e comportamento durante la navigazione. Se la loro precedente storia ed esperienza su Internet non sono state gestite o regolamentate, potrebbero essere già state esposte a questi rischi e potrebbero non essere consapevoli di essere a rischio di danni.

Spiegazione delle aree di rischio documento

del Pacco - Essere esposti a contenuti inappropriati o dannosi che possono includere bullismo e abuso o argomenti dannosi (ad esempio pornografia, autolesionismo, ecc.)

Contatti - Incontrare estranei e essere coinvolti in relazioni ad alto rischio online

Segui il codice di Condotta - Quando un bambino si comporta in un modo che contribuisce a contenuti o contatti rischiosi o è destinatario di una condotta dannosa online

Le sfide

Gestione dell'accesso ad app e piattaforme

Per aiutare a gestire l'accesso ad app e piattaforme sui dispositivi dei bambini, è importante impostare il controllo genitori fin dall'inizio e avere conversazioni continue su come i bambini utilizzano queste app per tenerli al sicuro. Il controllo parentale dovrebbe essere riesaminato periodicamente per assicurarsi che funzioni ancora per il bambino. Anche l'utilizzo di un contratto familiare per dare a bambini e ragazzi chiare aspettative su quando, dove e come dovrebbero essere utilizzati dispositivi e app è vantaggioso.

Rischio del dark web

Secondo le statistiche, il dark web costituisce circa il 6% dei contenuti online. Fa parte del World Wide Web accessibile solo tramite un software speciale. Il software più comunemente utilizzato si chiama TOR (Il router per cipolle). A meno che tu non compia atti illegali, non è illegale utilizzare il dark web o Tor.

Tuttavia, i bambini possono accedere a siti con immagini indecenti, siti che vendono droga e / o armi: questo è anche il caso del "web aperto". A causa dell'anonimato del dark web, è più difficile per le forze dell'ordine indagare sui casi di abuso. Sebbene la probabilità che i bambini utilizzino TOR è bassa, è una buona idea rendersene conto ciò che i bambini potrebbero vedere.

 Quali cose dovresti considerare?

Genitori e tutori dovrebbero cercare di fornire un accesso sicuro a Internet e capacità di navigazione per i giovani con esperienza di assistenza. Sebbene l'accesso possa essere considerato un diritto, i bambini e i giovani hanno anche il diritto di essere protetti escludendo che non siano mediati. Gestire le aspettative di tuo figlio o ragazzo sin dall'inizio, insieme al resto del team attorno al bambino, è essenziale.

Equipaggiarti per salvaguardare coloro che ti affidano le cure richiede un mix delle tue abilità (comprese le tue capacità di comunicazione e relazione) e la volontà di acquisire familiarità con le impostazioni e i controlli su piattaforme e dispositivi. Rimanere aggiornati con la gamma in continua evoluzione di servizi online e dispositivi digitali attraverso siti come Internet Matters è un elemento molto importante per salvaguardare tutti i bambini e i giovani, in particolare quelli con esperienza di assistenza.

La presenza del rischio non implica un danno reale, ma il lavoro di squadra (coinvolgendo tutti coloro che sono coinvolti nel sostegno del bambino o del giovane) e un approccio positivo e proattivo all'attività online creeranno una buona atmosfera digitale attorno al bambino e al giovane. Ciò a sua volta può ridurre la probabilità che subiscano danni online e consentire alla rete di supporto di assistere il bambino o il giovane qualora dovessero subire danni online.

Abbiamo fornito informazioni e consigli su ciò che voi come genitore, tutore o altro membro del team attorno a un bambino o un giovane con esperienza nell'assistenza potete fare per ridurre al minimo i rischi, mitigare i danni e sviluppare un ambiente di protezione digitale per bambini e giovani in la tua cura.

Conosci i fatti:

  • Sii consapevole delle funzioni sulle diverse app e piattaforme (ad es. Motori di ricerca, servizi di streaming o giochi) che potrebbero esporre i bambini a potenziali rischi di contatto: le app o le piattaforme con funzione di condivisione o chat con funzione vocale o di testo possono esporre i bambini e i giovani che vivono vulnerabilità a potenziali rischi di contatto come il cyberbullismo, il grooming online e lo sfruttamento. Queste funzioni potrebbero essere utilizzate da toelettatori e aggressori per isolare i bambini e rompere le loro relazioni di fiducia. Quindi, è importante essere consapevoli di quali piattaforme utilizzano i bambini per incoraggiarli a utilizzarle in modo responsabile e dare loro i giusti consigli per stare al sicuro e fare scelte intelligenti online.
  • È anche importante rivedere le impostazioni del motore di ricerca per bloccare qualsiasi contenuto inappropriato. Alcune piattaforme utilizzano anche algoritmi per mostrare i contenuti in base a ciò che un utente ha apprezzato o guardato. Ad esempio, se qualcuno cerca informazioni sull'autolesionismo in modo positivo, prima o poi ci saranno più contenuti di autolesionismo negativi spinti verso di loro e / o attraverso una serie di piattaforme.
  • Conoscere le classi di età per le piattaforme e le app di social media che tuo figlio o ragazzo sta usando. Questo è importante in quanto alcune app potrebbero contenere contenuti inappropriati che potrebbero avere un impatto negativo sul benessere di un bambino.
  • Scopri il loro attività e cronologia online, da precedenti assistenti o familiari.
  • Comprendi e rispettare il tuo Guida dell'autorità locale o del fornitore di cure. Fai sapere a tuo figlio o ragazzo che anche tu hai delle regole da seguire.
  • Assicurati di ottenere l'accordo di tutto il team coinvolto con il bambino o il giovane a seguire e utilizzare le stesse regole di sicurezza online e registrarle nei piani di collocamento e cura, accordi familiari, ecc.

Passaggi pratici per proteggerli

È importante ricordare che Internet è uno strumento potente e incredibilmente utile per bambini e ragazzi, nonostante i pericoli che potrebbero preoccuparti. È importante trovare un equilibrio tra renderli consapevoli dei pericoli senza spaventarli usando Internet per esplorare chi sono.

Cose che puoi fare

Qui ci sono cose più pratiche che puoi fare per aiutarli a gestire ciò che vedono online e trovare contenuti che gioveranno al loro benessere e li aiuteranno a prosperare nel loro mondo digitale.

Crea un accordo familiare per gestire le aspettative di utilizzo dello schermo dentro e fuori casa

Accordi familiari può essere molto utile per aiutare a gestire le aspettative su dove, quando e come i dispositivi dovrebbero essere utilizzati dentro e fuori casa. Possono essere particolarmente utili quando tutti i gruppi di assistenza attorno al bambino o al giovane sono d'accordo con loro e li sostengono. Avere l'accordo di tutte le persone coinvolte con il bambino o il giovane attraverso i piani di collocamento e cura, politiche di assistenza sicura e accordi familiari, ecc.

Attiva la ricerca sicura

Google Safe Search, la modalità con restrizioni su YouTube e l'app YouTube Kids per dispositivi mobili e tablet sono progettati per limitare l'accesso a siti inappropriati, ma si basano sulla partecipazione della community e sugli algoritmi per il filtraggio dei contenuti, quindi potrebbero avere un successo inferiore al 100%.

Utilizza il controllo genitori integrato

  • Rivedi e configura le impostazioni dei genitori e della privacys sulle piattaforme e sui dispositivi che utilizzano. Dai un'occhiata alle nostre guide pratiche per imparare a configurare i controlli e le impostazioni sulla privacy su una vasta gamma di app, piattaforme e dispositivi.
  • Controlla se il tuo dispositivo mobile i contratti possono avere contenuti soggetti a limiti di età abilitati.
  • Controlla se il controllo genitori del tuo provider di servizi Internet (ISP) è abilitato.
  • Prendi in considerazione l'utilizzo di dispositivi di controllo parentale dedicati quella spina nella parte posteriore del router. Esiste una gamma di prodotti premium in grado di offrire livelli avanzati di gestione per i dispositivi dei bambini e fornire loro un servizio Wi-Fi separato da utilizzare. Dai un'occhiata al nostro Guida alle app di monitoraggio per ulteriori consigli.

Coinvolgi la loro scuola

Il collegamento con la scuola e la comprensione delle loro politiche e procedure consentiranno la discussione e l'uso di approcci simili.

Incoraggia un equilibrio tra le attività online e offline

Assicurati che l'attività online sia solo una parte di uno stile di vita equilibrato e che tuo figlio o ragazzo abbia l'opportunità di impegnarsi in attività non digitali.

Crea zone libere dal dispositivo in casa

Crea zone / orari liberi dei dispositivi in ​​casa, come i luoghi in cui vengono consumati i pasti, e incoraggiali a prendere tempo lontano dai loro dispositivi spegnendo i dispositivi insieme e divertendoti usando app come il Forest App. Prendersi il tempo per fare un disintossicazione digitale, può anche essere un buon modo per valutare il loro utilizzo dello schermo.

Conversazioni da avere

Aiutare i bambini e i giovani a costruire la loro resilienza digitale e le capacità di pensiero critico sulla sicurezza digitale e sui comportamenti appropriati online è un processo continuo e dovrebbe far parte della vita quotidiana e delle discussioni. È più efficace avere molte conversazioni "brevi" piuttosto che un solo lungo discorso. Parlare "presto e spesso" normalizzerà la discussione sull'attività online nella vita quotidiana e renderà più facile affrontare argomenti difficili.

Lo sviluppo di una relazione aperta, onesta e non giudicante in cui i bambini e i giovani con esperienza di assistenza si sentano sicuri nel discutere i loro problemi è fondamentale per ridurre il rischio di danni.

  • Incoraggiali a discutere regolarmente con te la loro attività di navigazione, positiva e negativa. Dai un'occhiata al nostro Guida introduttiva alla conversazione per ulteriori consigli.
  • Strumenti come "Il tuo digitale 5 al giorno" del Commissario per i bambini può aiutare a stimolare un'interazione regolare e continua.
  • Come parte di un accordo familiare, incoraggiali a considerare la loro salute quando sono online, a fare pause regolari come il Regola 20/20/20, impostare i propri limiti di tempo, spegnere prima di coricarsi ed evitare l'uso notturno. Strumenti come Tempo di visualizzazione di Apple e Benessere digitale di Google può aiutarli a valutare quali app utilizzano e impostare alcuni limiti digitali per se stessi su ciò che è meglio per il loro benessere.

Cose da ricordare

I bambini e i giovani con esperienza nell'assistenza possono essere meno inclini a fidarsi degli altri e potrebbero essere più propensi ad aspettarsi che reagirai male a ciò che stanno dicendo, quindi mostrare loro che puoi ascoltare e rispondere con calma e supporto sarà utile per costruire quella fiducia .

Sii disponibile ogni volta che vogliono parlare dei problemi che stanno riscontrando online e offline.

I bambini e i giovani con esperienza nell'assistenza possono non avere fiducia nei caregiver e sviluppare una rete di supporto esterna, ad esempio con i compagni di scuola o un fratello maggiore. I caregiver che sviluppano un rapporto con questa rete esterna spesso scoprono i problemi prima che il bambino o il giovane sia in grado di discuterli direttamente.

Utilizza risorse come Pacchetti attività Think U Know.

Sii non giudicante, separa le persone dai problemi.

Fai domande aperte e ascolta completamente quello che dicono senza dare per scontato nulla o reagire in modo eccessivo.

Concentrati su come usano la tecnologia piuttosto che per quanto tempo la usano.

Affrontare i problemi

Ecco alcuni passaggi che puoi fare (ti consigliamo di adattarlo per adattarlo alle tue conoscenze di tuo figlio o giovane):

Quali sono i problemi principali?

Contenuto inappropriato

Che male c'è?

I bambini e i giovani affidati a te possono sperimentare tutte le forme di rischio online: contenuto, contatto e comportamento durante la navigazione. Ciò può includere contenuti sessuali, violenti o dannosi come l'incitamento all'odio. Per bambini e giovani con esperienza di cura, questo può avere connotazioni diverse. In primo luogo, se la storia e le esperienze precedenti di Internet non sono state gestite o regolamentate, potrebbero esserlo già state esposti a questi rischi e potrebbero non essere consapevoli di essere a rischio di danni. In secondo luogo, potrebbero considerare i contenuti inappropriati come "normali" o accettabili. Infine, alcuni contenuti possono ri-traumatizzare coloro che hanno esperienze di vita estremamente avverse.

strategie di coping

  • Parla a tuo figlio della possibilità di imbattersi in contenuti inappropriati: incoraggiali a farlo verificare con te prima di guardare un video di cui non sono sicuri.
  • Assicurati che loro sapere come segnalare i contenuti sulle piattaforme che usano
  • Se inciampano in qualcosa, stai calmo e discuti di ciò che hanno visto e come li ha fatti sentire valutare di quale supporto emotivo potrebbero aver bisogno
  • Ricorda loro di non condividere contenuti inappropriati poiché può essere dannoso per gli altri con cui lo condividono
  • Assicurati di aver impostato il controllo genitori sulla banda larga domestica e su tutti i dispositivi con cui i tuoi bambini e ragazzi entrano in contatto e imposta filtri sulle singole app dei social media per bloccare i contenuti inappropriati. Inoltre, imposta la modalità di ricerca sicura sui motori di ricerca
  • Se non si sentono a proprio agio a parlare con te, ci sono organizzazioni come Childline dove possono parlare con consulenti qualificati su quello che potrebbero provare. Incoraggiali a discutere con il loro gruppo di pari / mentore di fiducia, le risorse a scuola come i consulenti scolastici oa contattare organizzazioni che possono supportarli come Childline, The Mix, Give Us A Shout
  • In rari casi in cui bambini e giovani con esperienza di cura hanno trovato contenuti particolarmente traumatizzanti, assicurarsi di collegarsi con l'assistente sociale nominato il prima possibile

Ricorda mentre controlli e filtri possono limitare l'accesso a siti Web inappropriati non bloccano tutto. Un clic su un annuncio che promette cose gratuite o una pergamena sui social media può esporre bambini e giovani a contenuti per adulti o incitamento all'odio. Pertanto è fondamentale mantenere un dialogo aperto, onesto e non giudicante con bambini e giovani con esperienza di cura in relazione alle esperienze digitali.

Dove andare per supporto e consigli

  • Se tuo figlio o tuo ragazzo non può parlare con te, ci sono organizzazioni come Childline dove possono parlare con consulenti qualificati su ciò che potrebbero provare
  • La nostra Odio online e trolling guida - Scopri di più su come affrontare l'odio online e sui troll online con la nostra guida di consigli utili, cos'è l'odio online e su come sostenere tuo figlio
  • La nostra Controllo genitori Hub
  • Thinkuknow - Thinkuknow è il programma educativo di NCA-CEOP, un'organizzazione britannica che protegge i bambini sia online che offline

Problemi di privacy

I bambini ei giovani hanno diritto alla privacy, ma potrebbero non comprendere il valore dei loro dati o i rischi connessi con la divulgazione di troppe informazioni.

Che male c'è?

Gestione della privacy e delle password
La condivisione delle password è comune tra bambini e giovani per consentire agli amici di accedere a siti o app per loro conto (ad esempio, quando sono in vacanza senza Wi-Fi). Se tali password condivise vengono utilizzate altrove, altri possono accedere a questi account senza l'approvazione del bambino o del giovane e possono pubblicare commenti o contenuti inappropriati che sembrano provenire dal bambino o dal giovane stesso.

Impatto dell'aumento dell'attività online sull'impronta digitale
Una maggiore quantità di navigazione e pubblicazione lascerà una traccia dettagliata di attività che può essere seguita per costruire dati e informazioni chiave sul bambino o sul giovane. Questo può essere utilizzato commercialmente dai siti o potrebbe essere utilizzato in modo inappropriato dagli adulti per localizzare e governare un bambino. Esempi possono essere trovati guardando NetSmartz - "Storie di vita reale" e Action Fraud's - "Quanto sono private le tue informazioni personali?".

Sulla base della navigazione e della pubblicazione di informazioni, gli adulti che possono presentarsi come un rischio di salvaguardia possono cercare di rintracciare e / o entrare in contatto con il bambino o il giovane. Ciò può includere toelettatori che possono utilizzare queste informazioni per fare amicizia con il bambino o il giovane e supportare il processo di toelettatura.

Nel tempo, questa attività e il percorso dei dati diventano più dettagliati. Società Internet, inserzionisti e potenziali datori di lavoro possono utilizzarlo per i propri scopi, ad esempio per fornire annunci non richiesti o valutarci come candidati per lavori.

Raccolta dati
Come altri bambini e giovani, coloro che hanno esperienza nell'assistenza potrebbero non comprendere in che modo i fornitori di piattaforme online utilizzano le loro informazioni per motivi commerciali o per ottenere informazioni sull'utilizzo del comportamento della piattaforma. della Britannia Ufficio dei Commissari informativi (ICO) ha condotto un'indagine su siti Web e app rivolti ai bambini e ha scoperto che metà del sito e delle app condividevano informazioni personali con terze parti e solo il 31% disponeva di controlli efficaci per limitare la raccolta di informazioni personali dai bambini.

strategie di coping

  • Garantire che i bambini e i giovani con esperienza di assistenza abbiano una certa comprensione di come i siti possono utilizzare le informazioni forniscono in modo che possano essere più attenti a fornire troppe informazioni su determinate piattaforme. Dai un'occhiata al nostro Hub di consulenza in materia di privacy e furto di identità per saperne di più.
  • The Children's Commissioner ha pubblicato 'Termini dei social media semplificati'che sono più facili da capire per i bambini e i giovani e possono essere utilizzati come parte della discussione quotidiana.
  • Discuti il importanza di reimpostare una password dopo averlo condiviso con qualcuno. Usa questo scheda attività per aiutare i bambini e i giovani a gestire meglio le proprie password. Ciò è particolarmente importante se hanno utilizzato un computer condiviso in casa.
  • Stimolare il pensiero critico aiutare i giovani a essere più selettivi su ciò che scelgono di leggere e di cui si fidano online. Questo può aiutarli a fare scelte più sane sul tipo di contenuto che consumano.
  • Per i bambini più grandi, incoraggiali a farlo utilizzare indirizzi e-mail diversi per attività online generali, account di social media e così via e importanti account ad alto rischio come scuole o università, siti sanitari, conti bancari e acquisti.

Dove andare per supporto e consigli

Impatto degli influencer online

Ora è la norma per bambini e ragazzi avere YouTuber preferiti che guardano regolarmente e che aspirano a essere simili. Alcuni YouTuber popolari parlano di questioni delicate includono Jazz Jennings e Mike Fox e Zoella che discutono, tra gli altri argomenti, di idee suicide, ansia e depressione.

Per i bambini e i giovani con esperienza di cura, ci sono anche una serie di siti web o gruppi di social media, profili che suggeriscono che bambini e giovani con esperienza di cura sono stati "rubati alle loro famiglie di nascita".

Sebbene la capacità di ascoltare gli altri parlare apertamente su tali argomenti, in particolare quelli che possono risuonare fortemente in relazione all'esperienza di cura, può essere estremamente potenziante per i bambini e i giovani con esperienza di cura che potrebbero aver sperimentato in precedenza il rifiuto o l'isolamento. Alcuni contenuti possono anche creare confusione per alcuni spettatori vulnerabili che possono imitare comportamenti o assumere idee che non sono utili per loro a livello individuale. Ciò può rendere complicato arrivare alla fonte dei loro problemi e guidarli verso un aiuto appropriato.

Inoltre, il contenuto di altri bambini, giovani e care leaver con informazioni dannose o fuorvianti / errate sulle esperienze di cura può presentare sfide di identità per bambini e giovani con esperienza di cura che potrebbero non essere in grado di assumere una prospettiva critica sulle esperienze di cura di persone diverse.

strategie di coping

Navigare in Internet consente ai bambini e ai giovani di trovare gruppi con interessi e gusti simili e di unirsi a comunità a cui potrebbero non avere accesso offline, consentendo loro di crescere e svilupparsi con il supporto di coloro che hanno ideali simili.

Per i bambini e i giovani con esperienza di cura, può valere la pena fare un buon uso di pimmagini ositive e coloro che hanno esperienza di cura (Lemn Sissay, Jeannetter Winterson per esempio). Altre strategie possono includere il sostegno del bambino o del giovane a contattare organizzazioni di patrocinio come Become, per garantire che le prospettive critiche e le diverse esperienze di cura delle persone possano essere presentate e discusse.

Avere conversazioni frequenti sullo sviluppo del proprio senso di sé. Puoi visualizzare il nostro Guida all'identità in linea e The Pressure to Be Perfect Toolkit per adolescenti, per ulteriori informazioni su questo argomento. Abbiamo anche creato una guida su come incoraggiare i giovani a sviluppare a immagine corporea positiva di se stessi nonostante le cose che potrebbero vedere online.

Dove andare per supporto e consigli

Ecco alcune cose che puoi fare con bambini e giovani per aiutarli a ottenere il meglio dalle loro interazioni online e costruire buone abitudini online.

Risorse consigliate

Ecco alcune risorse in più per sostenere bambini e giovani. Visitare il Centro risorse inclusivo per la sicurezza digitale per risorse più esperte.

Young Minds - 0808 802 (aperto 5544 - 9.30)

.

Segnala contenuti dannosi - Aiutare tutti a segnalare contenuti dannosi online

Ditch the Label - Segnala contenuti online dannosi per la rimozione

Childline - 0800 1111 (aperto 24 ore)

Samaritani - 08457 90 90 90 (aperto 24 ore)

Rendere Internet più sicuro e inclusivo

Insieme a SWGfL abbiamo creato questo hub per fornire consigli e indicazioni sulla sicurezza online per supportare genitori e professionisti che lavorano con bambini e giovani che vivono vulnerabilità.

Fateci sapere cosa ne pensate dell'hub. Fai un breve sondaggio

È stato utile?
Dicci perché
Scroll Up