Collegamento di consulenza online per bambini con esperienza di cura | Questioni di Internet
MENU

Connessione e condivisione in linea

Supportare bambini e giovani con esperienza di cura

Bambini e giovani con esperienza di assistenza nell'uso di Internet e dei social media condividono gli stessi rischi e benefici di qualsiasi giovane che cresce oggi. Tuttavia, le loro precedenti esperienze vissute, le loro mosse di collocamento e i cambiamenti nei caregiver li svantaggiano in modi che possono renderli più suscettibili a tali rischi.

Trova consigli su come salvaguardare bambini e giovani esperti di assistenza mentre navigano nel loro mondo digitale.

Cosa c'è nella pagina

Quello che dovete sapere

Interagire con gli altri online attraverso i social media o altre piattaforme è diventato una parte importante della vita dei giovani e ancora di più per i bambini ei giovani con esperienza di assistenza. Scopri i vantaggi, i rischi e le sfide associati a questo tipo di attività online per supportarli.

I vantaggi

Mantenere i rapporti con la famiglia e gli amici

Può aiutare a superare il relazioni frammentate delle famiglie di nascita o frequenti spostamenti delle sedi di cura, aiutando i bambini e i giovani con esperienza di cura a mantenere relazioni e amicizie sane e positive, ad apprendere nuove competenze, a migliorare i loro voti accademici. Ulteriori letture possono essere trovate qui.

Sostenere il loro benessere

Le reti online positive possono aiutare a ridurre l'isolamento fisico e psicologico e può fornire supporto organizzativo e informale pro-sociale man mano che i bambini ei giovani diventano più indipendenti.

Integrare l'istruzione e l'apprendimento

L'apprendimento e l'istruzione sono sempre più accessibili online e bambini e giovani con esperienza di assistenza utilizzano regolarmente la tecnologia per i compiti scolastici. Il loro benessere può migliorare così come la loro opportunità di aumentare il rendimento e il raggiungimento di voti migliori.

Collegamento con gruppi e organizzazioni di supporto

L'accesso a gruppi di interesse speciale, come quelli per cibo / dieta, autolesionismo, suicidio o altri problemi di salute mentale, può essere utile e informativo, ma può anche avere effetti negativi sul benessere. Discussioni appropriate all'età sull'argomento li aiuteranno a stabilire una visione equilibrata.

Le piattaforme sociali offrono ai bambini uno sbocco per condividere la loro creatività

La condivisione di video online e i servizi di live streaming come Facebook Live, TikTok e YouTube consentono a bambini e giovani di svilupparsi in modo creativo attraverso la partecipazione, generando le proprie immagini o contenuti video, nonché consumando passivamente i contenuti esistenti. Possono anche essere una fonte di informazioni e apprendimento.

Ulteriori letture lampadina

Non tutto ciò che è solido si scioglie nell'aria? Giovani esperti di cura, amicizia e relazioni nell'era digitale

Visualizza la ricerca

I rischi

A quali comportamenti / rischi dovrebbero prestare attenzione genitori e tutori quando si tratta di condividere online?

Assumersi dei rischi è un aspetto naturale dello sviluppo e deve essere sostenuto. Quando i bambini crescono, l'assunzione di rischi aumenta. La protezione dai rischi attraverso l'isolamento totale non prepara i bambini ei giovani alla vita adulta, quindi consente situazioni di assunzione di rischi ma con supervisione. L'attività di Internet e l'utilizzo dei social media non sono diversi.

Qualsiasi bambino o giovane di qualsiasi provenienza può essere a rischio di danni online, ma alcuni potrebbero essere più suscettibili di altri. I bambini e i giovani con esperienza nell'assistenza possono essere maggiormente a rischio di quanto segue:

Abuso in linea

Si ritiene che le esperienze di pre-assistenza come maltrattamenti e abbandono persistano e bambini e giovani presi in carico a causa di abusi rischio di vittimizzazione e sfruttamento sessuale.

Problemi di privacy

Bambini e giovani con esperienza di cura possono avere a background sociale disarticolato o frammentato e il rischio di fare eccessivo affidamento sui contatti sui social media è alto. Laddove il contatto con i familiari alla nascita è inappropriato, i bambini e i giovani dovrebbero essere resi consapevoli della loro rilevabilità attraverso i social media e altre piattaforme tecnologiche.

Contenuto inappropriato

Man mano che i bambini ei giovani trascorrono più tempo online e diventano più attivi e indipendenti, vedranno inevitabilmente qualcosa che potrebbe turbarli o confonderli. Questo può includere contenuti sessuali, violenti o dannosi. Secondo Tutela online per i giovani assistiti, le segnalazioni di incidenti online effettivi per bambini e giovani con esperienza di assistenza spesso comportano esperienze di visita a siti inappropriati.

Cyberbullismo / pesca alla traina

Il 48% dei bambini e dei giovani con esperienza di assistenza ha dichiarato di essere stato vittima di cyberbullismo rispetto al 25% di quelli senza vulnerabilità note.

Cyberbullismo, contatti non pianificati e dipendenza da Internet sono i tre principali rischi classificati nel sondaggio nel 2019. Ulteriori discussioni e ricerche possono essere trovate qui.

Truffe informatiche

Risultati dal nostro ricerca ha dimostrato che i bambini e i giovani con esperienza di assistenza sono particolarmente suscettibili alle truffe informatiche.

Esiste un'associazione tra bambini e giovani con esperienza di assistenza, in cura che subiscono truffe informatiche e sono vittime di aggressioni informatiche. Ciò suggerisce che se segnalano un rischio di truffa informatica, un genitore / tutore potrebbe voler parlare di altre possibili esperienze che coesistono. Ad esempio, le prove indicano che se segnalano aggressioni online, il supporto dovrebbe includere affrontare le truffe informatiche con loro.

È importante essere consapevoli che:

I bambini ei giovani tendono a non vedere confini tra la propria vita e quella offline e spesso diventano vittime online, attraverso qualcuno che li conosce offline ed è consapevole della loro "vulnerabilità". In questo modo, l'autore del reato ha la consapevolezza di manipolare il proprio bersaglio, specialmente se sta vivendo vulnerabilità.

Ricerca documento

Bambini vulnerabili in un rapporto di ricerca sull'era digitale

Visualizza rapporto

Le sfide

Cercare amicizie online

I bambini ei giovani con esperienza di cura possono cercare luoghi online e persone che forniscano contatti e interazioni stabili (buone o cattive) al posto dell'interazione fisica. Potrebbero aver imparato a non fidarsi degli adulti caregiver, ma possono essere conquistati dai contatti online che fanno quello che dicono che faranno, danno ricompense, dicono cose positive.

Condivisione eccessiva delle informazioni personali

I bambini e i giovani con esperienza di assistenza possono anche condividere in modo eccessivo le informazioni (inavvertitamente o meno) online che possono identificare loro, il loro stato o chi li assiste. Ciò può avvenire attraverso il contenuto dei loro post o immagini (uniformi scolastiche, case, scene preferite), la pubblicazione regolare della loro posizione o attraverso una scelta di identificatori come nomi utente e tag giocatore.

Quali cose dovresti considerare?

Genitori e tutori dovrebbero attenzione ai cambiamenti di comportamento per determinare se tuo figlio o un giovane a te affidato sta subendo un danno online (truffe informatiche, cyberbullismo, sexting, vendetta porno, abusi sessuali online, toelettatura online ecc.)

  • Il loro comportamento è cambiato?
  • Sii coinvolto il prima possibile. Sii positivo riguardo alla loro attività online
  • Mostrare e condividere buone capacità e comportamenti nella propria attività online
  • Parla presto e spesso per incoraggiare il dialogo e renderlo naturale.
  • Assicurati che abbiano una buona rete di supporto.
  • Istruiscili sui rischi e sui benefici delle connessioni
  • Autorizzali e aiutali a fare le proprie scelte e sii presente se va male
  • Comprendi la loro precedente cronologia delle attività online
  • Se usano il loro indirizzo email quando si iscrivono a cose, insieme a loro, assicurati che comprendano le norme sulla privacy e sulla sicurezza

Passaggi pratici per proteggerli

I bambini e i giovani affidati alle tue cure aumenteranno di età e aspettative in un momento in cui anche le app, le tendenze, i rischi e gli strumenti disponibili cambiano rapidamente. Prepararsi per salvaguardarli richiede un mix di capacità di comunicazione e relazione e la capacità di lavorare a livello tecnico.

Rimanere aggiornati con l'attuale panorama digitale attraverso la propria formazione e ricerca renderà più efficace la protezione. Allo stesso modo, convincere un giovane a sedersi con te e aiutarti a proteggere i tuoi profili ti permette di dimostrare che ti fidi di lui; che possono proteggere / mediare i propri profili; aiuta a costruire una relazione che abbraccia gli spazi digitali e consente di modellare una buona cittadinanza digitale e aprire altre discussioni all'interno di questo spazio.

La presenza del rischio non implica un danno reale, ma il lavoro di squadra (coinvolgendo tutti coloro che sono coinvolti con tuo figlio o ragazzo) e un approccio positivo e proattivo alla loro attività online creeranno una buona atmosfera digitale, riducendo la probabilità che subiscano danni online .
Abbiamo fornito approfondimenti e consigli su cosa puoi fare per ridurre al minimo i rischi, mitigare i danni e sviluppare un'etica di salvaguardia digitale per bambini e giovani a tua cura.

Cose che puoi fare

Ecco alcuni consigli su cosa puoi fare per ridurre al minimo il rischio, mitigare i danni e sviluppare un'etica di salvaguardia digitale per i bambini e i giovani a te affidati.

Crea un accordo familiare per gestire le aspettative di utilizzo dello schermo dentro e fuori casa

Accordi familiari può essere molto utile se il ruolo, le aspettative e le sanzioni di tutti per la non conformità sono chiari e rispettati in modo coerente. Possono essere particolarmente utili quando tutti i gruppi di assistenza attorno al bambino o al giovane sono d'accordo con loro e li sostengono. Avere l'accordo di tutte le persone coinvolte con il bambino o il giovane attraverso i piani di collocamento e cura, politiche di assistenza sicura e accordi familiari, ecc.

Attiva la ricerca sicura

Google Safe Search e l'app YouTube Kids per cellulari sono progettati per limitare l'accesso a siti inappropriati, ma si basano sulla partecipazione della comunità e sugli algoritmi per filtrare i contenuti, quindi hanno meno del 100% di successo. Check-out Configurare l'hub sicuro per maggiori informazioni.

Crea zone libere dal dispositivo in casa

Incoraggiali a prendere tempo lontano dai loro dispositivi spegnendo i dispositivi insieme e rendendo divertente l'utilizzo di app come il Forest App. Prendersi il tempo per fare un disintossicazione digitale può anche essere un buon modo per valutare l'utilizzo dello schermo.

Utilizza il controllo genitori integrato

Built-in controllo dei genitori sono disponibili su dispositivi iOS e Android e molte app di terze parti. Queste app e questi strumenti possono anche essere percepiti come strumenti di spionaggio dal bambino o dal giovane e possono minare la fiducia, quindi dovrebbero essere usati insieme ad altri strumenti e al dialogo continuo

Coinvolgi la loro scuola

Il collegamento con la scuola e la comprensione delle loro politiche e procedure consentiranno la discussione e l'uso di approcci simili.

Incoraggia un equilibrio tra le attività online e offline

Assicurati che l'attività online sia solo una parte di uno stile di vita equilibrato e che tuo figlio o ragazzo abbia l'opportunità di impegnarsi in attività non digitali.

Conversazioni da avere

Rafforzare la resilienza dei bambini e dei giovani per fare scelte online più sicure e intelligenti. Farlo impegnandosi in conversazioni regolari, aperte e brevi con loro sulla loro vita online è uno dei modi migliori per costruire e sviluppare strategie di coping. Ti offre anche un modo più semplice per sapere quando supportarli.

Controlla con loro

  • Fare domande aperte e ascoltare per intero quello che dicono senza dare per scontato nulla o reagire in modo eccessivo
  • Sii non giudicante. È più probabile che i bambini e i giovani con esperienza di cura si aspettino che tu reagisca male a ciò che stanno dicendo, quindi mostrare loro che puoi ascoltare e rispondere con calma e supporto sarà utile
  • Puoi scegliere di conversare durante i pasti o durante altre attività. Potresti chiedere loro di aiutarti a controllare le impostazioni del tuo profilo e questo aprirà modi per avere conversazioni

Avere conversazioni continue

  • Avere conversazioni in corso su ciò che dovrebbero e non dovrebbero condividere online e, qual è la loro comprensione della privacy e come prendono decisioni su cosa mantenere privato
  • Inoltre, discuti della privacy dei dati (cosa ci prendono in cambio le app "gratuite"). Questo può aiutarli a impostare le giuste impostazioni sulla privacy sulle app che utilizzano e a esaminarle periodicamente per mantenere il controllo di chi vede i loro post

Chiedi loro della loro vita digitale

  • Discutere la loro attività online può aiutare a chiarire come stanno utilizzando una particolare app o piattaforma e quindi aiutarti a gestire eventuali feedback o commenti che ricevono

Discuti sulla gestione del tempo sullo schermo

  • Sebbene sia importante gestire il tempo che bambini e giovani trascorrono sui dispositivi, nella maggior parte dei casi lo è allo stesso modo più importante per affrontare ciò che i bambini e i giovani fanno sugli schermi. Capire cosa fanno mentre sono online e come questo influisce sulle loro attività offline, ad esempio il sonno, i compiti e le relazioni è fondamentale
  • Incoraggiandoli ad avere un dieta media equilibrata delle attività che li aiutano a imparare, a rimanere in contatto con gli amici e a ottenere quei tempi di inattività tanto necessari è vantaggioso per il loro benessere
  • Pemettere un accordo familiare in atto che li aiuta a capire quando, dove e come dovrebbero usare i loro dispositivi può essere un buon punto di partenza per affrontare la gestione del tempo davanti allo schermo
  • Ci sono anche molti strumenti gratuiti sui dispositivi che può essere utilizzato per rivedere l'utilizzo del tempo di visualizzazione. Questi potrebbero essere utilizzati per avviare una conversazione sul modo migliore per gestire le proprie attività online. Per ulteriori consigli sul tempo sullo schermo, visita il nostro centro di consulenza

Conosci i fatti

  • In base alle leggi sulla protezione dei dati, da settembre 2020, i fornitori di servizi e gli sviluppatori di app che monitorano l'utilizzo e l'attività di un bambino dovranno conformarsi nuovi standard di design che informano gli utenti che vengono monitorati e forniscono informazioni e indicazioni adeguate all'età. Questo può essere un argomento per provocare discussioni e interazioni che gioveranno alla comprensione del giovane

Cose da ricordare

Garantire che l'attività online sia solo una parte di uno stile di vita equilibrato e che i bambini e i giovani possano impegnarsi in attività non digitali.

Assicurati che sappiano con chi si stanno connettendo.

Coinvolgeteli e metteteli in condizione di prendere le proprie decisioni basate su supporto, istruzione / formazione.

Incoraggiali ad avere una buona rete di supporto a cui possono rivolgersi se necessario.

Stimola il pensiero critico per aiutare i bambini e i giovani a evitare comportamenti inappropriati online.

Affrontare i problemi

Ecco alcuni passaggi che puoi intraprendere (adattali per adattarli alla tua conoscenza di tuo figlio o ragazzo).

Quali sono i problemi principali?

Cyberbullismo

Qual è il danno?

Sebbene i social network consentano ai bambini di formare e mantenere gruppi di amicizia, possono anche esporre i bambini al cyberbullismo quando le relazioni tra amici si interrompono o il bullismo si allontana dai cancelli della scuola.

Il cyberbullismo può assumere la forma di una relazione di sfruttamento che di solito è svolta da qualcuno che un bambino o un giovane conosce molto bene. Si basa sul fatto che una persona sappia di indirizzare i trigger di un bambino per indurlo a fare qualcosa o ad arrabbiarsi o arrabbiarsi per il loro divertimento.

A volte può anche essere basato su una relazione condizionale che coinvolge una persona che fa credere a un bambino o un giovane di avere una relazione stretta, chiedendo loro cose a volte in segreto. Pertanto, è importante pensare ai loro bisogni emotivi piuttosto che semplicemente applicare le regole.

strategie di coping

Se un bambino o un giovane è vittima di cyberbullismo, potrebbe avere difficoltà a riconoscerlo o persino a dirti chi sta facendo il bullismo, quindi è importante:

Parla di amicizie sane

Per aiutarli a riconoscere che una relazione è sbagliata, spiega perché può metterli a rischio. Discuti su come si presenta un'amicizia sana, in modo che abbiano un punto di riferimento.

Sapere con chi sono collegati online

Pensa al motivo per cui tuo figlio o un giovane potrebbe continuare una relazione con qualcuno che è tossico (poiché potrebbe soddisfare il bisogno di essere considerato parte di un gruppo)

Ottieni supporto da scuole e altre organizzazioni

Se la persona o le persone che fanno il bullismo provengono dalla scuola di un bambino, potresti contattare la scuola a riguardo. È naturale che un bambino si preoccupi di quale potrebbe essere il risultato di questo e il modo in cui la scuola risponde varia a seconda della sua politica anti-bullismo. Tutte le scuole dovrebbero avere una politica e possono avere mentori che possono aiutare.

Se il contenuto del bullismo è sessuale, mirato all'etnia, al sesso, alla disabilità o alla sessualità di tuo figlio, se vengono fatte minacce per danneggiare tuo figlio o incitamento a tuo figlio a farsi del male, allora considera la possibilità di segnalare l'attività alla polizia.

Dove andare per supporto e consigli

Abuso sessuale online

Qual è il danno?

Qualsiasi bambino o giovane, di qualsiasi provenienza, può essere a rischio di abusi sessuali online. Ma alcuni sono più vulnerabili di altri. Il Indagine indipendente sugli abusi sessuali su minori (IICSA) ha riscontrato che le preoccupazioni più comuni sollevate di natura sessuale erano gli abusi online e tra pari. Hanno evidenziato le sfide della gestione della sicurezza online dei bambini e delle relazioni tra pari.

strategie di coping

  • Rassicura tuo figlio o ragazzo che non è colpa loro - probabilmente si sentono spaventati e preoccupati quanto te. Fai loro sapere che la tua principale preoccupazione è che siano al sicuro e che desideri aiutarli. I bambini e i giovani spesso si preoccupano dello "stigma" di aver subito abusi. Evita di trattare tuo figlio o un giovane come se fossero diversi in qualche modo a causa di ciò
  • Avere conversazioni calme e aperte - esplorare ciò che sta accadendo in modo onesto e solidale. Tieni presente che i bambini e i giovani che hanno subito abusi troveranno molto difficile parlarne
  • Evita domande che potrebbero sembrare invadenti o pressurizzanti - invece, concentrati sulla comprensione di come si sentono ora e di cosa potrebbero piacere da te
  • L'abuso è definitivamente cessato? - Spesso l'abuso continua anche dopo che un bambino o un giovane ne ha parlato con qualcuno
  • Lavora con il resto del team attorno al bambino o al giovane sviluppare l'autostima e l'autostima, le capacità relazionali, le abilità sociali e la resilienza

Dove andare per supporto e consigli

  • Segnalalo! Se sospetti che un bambino o un giovane sia vittima di abusi sessuali online, segnalalo immediatamente a CEOP o contatta la polizia al numero 999, per la polizia locale, 101
  • In alcune circostanze, potrebbe essere necessario salvare una copia dell'abuso, archiviandolo in un file protetto prima dell'eliminazione, poiché potrebbe essere necessario fornire prove di ciò alle autorità e / o alla polizia
  • Puoi anche segnalare un problema visitando la nostra pagina di segnalazione del problema. L'assistente sociale di tuo figlio o ragazzo e assistente sociale supervisore
  • Inoltre Fondazione Marie Collins e RITMO sono risorse per aiutare se tuo figlio o ragazzo è vittima di abusi sessuali online

Se pensi che tuo figlio sia in pericolo immediato chiama il 999.

Toelettatura online

Qual è il danno?

Anche se il grooming online è una preoccupazione estremamente seria, non è un evento spesso sperimentato online. Tuttavia, nonostante la sua rarità, le implicazioni sono tra le più gravi dei danni online.

Per alcuni bambini e giovani, fare amicizia online e chattare con estranei può offrire una forma di evasione o può compensare la loro realtà offline.

A volte, anche se hai avuto una conversazione con tuo figlio o un giovane sul fatto di non chattare con estranei online, potrebbero comunque farlo indipendentemente per soddisfare la necessità di espandere i loro gruppi di amicizia per sentirsi accettati e apprezzati.
I predatori possono utilizzare i social network, le app di chat crittografate e le piattaforme online per costruire un rapporto di fiducia con i bambini e i giovani per abusarne. Questo abuso può avvenire online o possono organizzare di incontrarli di persona con l'intenzione di abusarne.

strategie di coping

  • Se c'è un particolare "amico" di cui sei preoccupato, scopri di più su chi è questa persona e sulla vera natura della relazione. Impegnati a controllare regolarmente con loro le piattaforme che usano e le persone con cui interagiscono su queste piattaforme
  • Ove possibile, incoraggiali a utilizzare i dispositivi negli spazi condivisi in modo che chiunque li contatti sappia che non sono soli. Assicurati che capiscano perché questo potrebbe aiutare a tenerli al sicuro, in modo che siano più in grado di farlo. Dove possono sentire il bisogno di privacy, parlane con loro e concorda cosa potrebbe funzionare meglio per loro
  • Discuti cosa dovrebbero e non dovrebbero condividere online (anche se si fidano di quella persona). Incoraggiali a mantenere private le loro informazioni personali
  • Parla del consenso in modo che si sentano sicuri di dire di no se si sentono spinti a fare qualcosa, con cui non sono a loro agio
  • Non farli sentire in colpa per la ricerca dell'affetto online, ma dedica del tempo a spiegare il modo più sicuro per esplorare i loro sentimenti
  • Assicurati che sappiano dove possono andare per chiedere aiuto se si mettono nei guai o sono preoccupati. Se un bambino o un giovane nell'ambiente di cui sopra fa queste cose segretamente, è meno probabile che si faccia avanti poiché potrebbero potenzialmente temere le implicazioni di infrangere le regole della casa (ad esempio, non utilizzare dispositivi negli spazi familiari, il che significa che i dispositivi potrebbero essere rimossi)
  • Rivedi le loro impostazioni di privacy e sicurezza su app / piattaforma
  • Insegna loro come bloccare e segnalare tutto ciò che li mette a disagio. Se sei preoccupato per il contatto con tuo figlio o ragazzo, segnalalo al Child Exploitation and Online Protection Center (CEOP)

Azioni da intraprendere se tuo figlio o ragazzo ha inviato una foto / un video inappropriato di se stesso a qualcuno online:

  • Rassicuralo che lavorerai insieme per affrontarlo
  • Esplora i fatti: con chi è stata condivisa l'immagine ed è stata trasmessa?
  • Contatta il provider del sito web - chiedi che l'immagine venga rimossa dalla piattaforma
  • Quindi sei nudo online risorsa per normale e INVIA
  • Contattare l' CEOP se l'immagine è stata inviata a un adulto in quanto si tratta di governare

Dove andare per supporto e consigli

  • Contattare l' CEOP se l'immagine è stata inviata a un adulto in quanto si tratta di governare
  • ChildLine - 0800 1111
  • NSPCC numero verde per adulti: 0808 800

Se pensi che tuo figlio sia in pericolo immediato chiama il 999.

Sexting

Qual è il danno?

Qualsiasi bambino o giovane, di qualsiasi provenienza, può essere a rischio di sexting. Ma alcuni sono più vulnerabili di altri. In particolare, i bambini e i giovani con esperienza di cura generalmente hanno una bassa autostima e possibilmente isolamento sociale con scarse capacità relazionali, quindi cercano accettazione e un senso di valore, affermazione e appartenenza.

Questo potrebbe renderli più vulnerabili a essere manipolati o costretti a inviare nudi o sext perché potrebbero pensare di avere una relazione o sentirsi sotto pressione per farlo.

Chiunque sia positivo (cuori, Mi piace, ecc.) O offra regali (specialmente nei giochi, ad es. Bottini, trucchi, suggerimenti e trucchi, aggiornamenti) può essere considerato affidabile e amichevole grazie al regalo.

Secondo la legge britannica, è già illegale condividere o archiviare immagini di minori di 18 anni con contenuti di natura sessuale online. Queste sono classificate come immagini di abusi sessuali su minori.

strategie di coping

Se tuo figlio o tuo ragazzo subisce pressioni per inviare un nudo da qualcuno nella sua scuola o in altre organizzazioni come un gruppo di giovani, avvicinati all'organizzazione in quanto dovrebbe esserci una persona che guida la salvaguardia che seguirà i passaggi necessari per indagare e segnalarlo.

Cosa dovresti fare allora?

  • Incoraggia tuo figlio o un ragazzo a dirti se c'è qualcosa che lo preoccupa online o sul telefono
  • Rassicuralo che lavorerai insieme per affrontarlo
  • Esplora i fatti: con chi è stata condivisa l'immagine ed è stata trasmessa?
  • Contatta il provider del sito web - chiedi che l'immagine venga rimossa dalla piattaforma
  • Non vergognarli o punirli, ma aiutali a capire che non è appropriato o addirittura lecito creare o condividere un'immagine sessuale di chiunque abbia meno di 18 anni

Dove andare per supporto e consigli

  • Contatti CEOP  se hai bisogno di fare una segnalazione a uno dei consulenti per la protezione dei minori di CEOP.
  • Connessione online sicura - Pubblicare nudi e sexting
  • Childline autoreferenziale
  • L'app Zip It può aiutare tuo figlio a respingere le richieste di condividere nudi di giovani che conoscono. Fornisce modi spiritosi per dire "no" e consigli
  • ChildLine - una linea di assistenza gratuita

Abuso emotivo online

Ciò include il ricatto emotivo, ad esempio la pressione sui bambini e sui giovani affinché soddisfino le richieste sessuali tramite la tecnologia. Può anche comportare il tentativo deliberato di minacciare, manipolare, spaventare o umiliare bambini e giovani.

strategie di coping

  • Blocca e segnala immediatamente l'autore sulla piattaforma
  • Conserva le prove sul dispositivo
  • Non confrontarti il presunto aggressore
  • Rassicura tuo figlio o ragazzo che non è colpa loro - probabilmente si sentono spaventati e preoccupati quanto te. Fai loro sapere che la tua principale preoccupazione è che siano al sicuro e che desideri aiutarli. I bambini e i giovani spesso si preoccupano dello "stigma" di aver subito abusi. Evita di trattare tuo figlio o un giovane come se fossero diversi in qualche modo a causa di ciò
  • Evita domande che potrebbero sembrare invadenti o pressurizzanti - invece, concentrati sulla comprensione di come si sentono ora e di cosa potrebbero piacere da te

Dove andare per supporto e consigli

  • Segnalalo! Se sospetti che tuo figlio o giovane sia una vittima, segnalalo immediatamente al CEOP o contattare la polizia. Puoi anche segnalare un problema visitando il nostro segnala la pagina del problema
  • In alternativa puoi contattare: Riferirsi allo 0300 003 0396. Puoi parlare con Relate della tua relazione, comprese le questioni relative all'abuso emotivo

Se pensi che tuo figlio sia in pericolo immediato chiama il 999.

Condivisione eccessiva

I bambini e i giovani con esperienza di cura spesso "condividono eccessivamente" le informazioni (inavvertitamente o meno) online che possono identificarli. Ciò può avvenire attraverso il contenuto di post o immagini (uniformi scolastiche, case, i loro luoghi preferiti), la pubblicazione regolare di commenti o immagini (come ogni giorno quando si lascia la scuola) o attraverso la scelta di identificatori come nomi utente e tag giocatore.

Sulla base di questi identificatori, gli adulti che possono presentarsi come un rischio di salvaguardia possono cercare di entrare in contatto. Questo può includere toelettatori che possono anche utilizzare queste informazioni per fare amicizia con il giovane e supportare il processo di toelettatura.

strategie di coping

  • Sii un modello di ruolo digitale - fai attenzione a ciò che condividi con gli altri, incluso ciò che condividi con tuo figlio o ragazzo. Possono guardare ai genitori / tutori come modelli di come comportarsi.
  • Discuti cosa è OK e cosa non è OK condividere - parlare di quali informazioni è sicuro pubblicare e quali no. Sii chiaro e consiglia loro di fare attenzione quando condividono informazioni su questioni familiari, problemi di salute, questioni sessuali o affari personali di altre persone con persone online. Sebbene possa essere utile per loro condividere alcune cose con i gruppi di supporto online, è importante che siano consapevoli dei potenziali rischi.
  • Parla delle conseguenze - Devono sapere qual è la posta in gioco quando condividono in eccesso. Possono perdere amici e mettere in imbarazzo le persone. Assicurati che tuo figlio capisca che i post online possono durare per sempre.

Dove andare per supporto e consigli

Se hai bisogno di rimuovere qualcosa da un particolare sito di social media, puoi andare su Abbandona l'etichetta, che può segnalare il contenuto ai siti di social media per una rimozione rapida. Puoi anche usare il file Segnala contenuti dannosi sito Web online per ottenere supporto su qualsiasi problema che desideri segnalare. Inoltre, se le informazioni sono state ulteriormente condivise da un pari o da un compagno di classe di tuo figlio o ragazzo, contattare la loro scuola aiuterà a garantire che ciò non accada di nuovo.

Problemi di privacy

I bambini ei giovani hanno diritto alla privacy, ma potrebbero non comprendere il valore dei loro dati o i rischi connessi con la divulgazione di troppe informazioni.

Come altri bambini, gli assistiti potrebbero non comprendere come i fornitori di piattaforme online utilizzano le loro informazioni per motivi commerciali o per approfondimenti sul comportamento.

Gestione delle password 

La condivisione delle password è comune tra i giovani per consentire agli amici di accedere a siti o app per loro conto, ad esempio quando sono in vacanza senza Wi-Fi. Un esempio è la necessità di mantenere attive le "serie di Snapchat" (interazione quotidiana continua tra due persone) il più a lungo possibile. Se tali password condivise vengono utilizzate altrove, altri possono accedere a questi account senza l'approvazione del bambino e possono pubblicare commenti o contenuti inappropriati.

Impatto dell'aumento dell'attività online sull'impronta digitale

Maggiori quantità di navigazione e pubblicazione lasceranno una traccia dettagliata di attività che può essere seguita per costruire dati e informazioni chiave sul giovane. Questo può essere utilizzato commercialmente dai siti o potrebbe essere utilizzato in modo inappropriato dagli adulti per localizzare e governare un bambino. Esempi possono essere trovati guardando NetSmartz - "Storie di vita reale" e Action Fraud's - "Quanto sono private le tue informazioni personali?" Questo può anche essere usato per rintracciare o localizzare un giovane quando il piano di assistenza afferma che tale contatto non è accettabile.

Nel tempo, questa attività e il percorso dei dati diventano più dettagliati. Le società Internet, gli inserzionisti e i potenziali datori di lavoro possono utilizzarlo per i propri scopi, ad esempio per fornire annunci non richiesti o valutarci come candidati

strategie di coping

  • Assicurati che i bambini e i giovani abbiano una certa comprensione di come i siti possono utilizzare le informazioni che forniscono in modo che possano essere più attenti a fornire troppe informazioni su determinate piattaforme. Dai un'occhiata al nostro centro di consulenza sulla privacy e sul furto di identità per saperne di più
  • Il Commissario dei bambini ha pubblicato "Termini dei social media semplificati" che sono più facili da capire per i giovani e possono essere utilizzati come parte della discussione quotidiana
  • Discuti l'importanza di reimpostare una password dopo averlo condiviso con qualcuno. Usa questo foglio di attività per aiutare i bambini e i giovani a gestire meglio le loro password
  • Stimola il pensiero critico per aiutare tuo figlio o ragazzo a evitare comportamenti inappropriati online. Informali sui siti Web di verifica dei fatti e sulle fonti affidabili in modo che possano decidere da soli se qualcosa è falso o meno. Consulta la nostra guida alle notizie false e alla disinformazione per ulteriore supporto
  • Usa indirizzi email diversi per attività online generali, account di social media ecc. e account importanti ad alto rischio come scuola o università, siti sanitari, conti bancari e acquisti

Dove andare per supporto e consigli

Pornostar vendetta

Qual è il danno?

Il Crown Prosecution Service definisce il revenge porn come "media tipicamente sessualmente espliciti che sono condivisi pubblicamente online senza il consenso dell'individuo raffigurato e di solito vengono caricati da ex partner". È un tentativo di controllo e manipolazione da parte di persone che probabilmente stanno controllando emotivamente e forse fisicamente, il che può essere fatto facilmente soprattutto con bambini e giovani che hanno più fiducia.

strategie di coping

  • Blocca e segnala immediatamente l'autore del reato sulla piattaforma
  • Conserva tutte le prove sul dispositivo
  • Non affrontare il presunto molestatore
  • Ricorda loro dove andare rapporto contenuti inappropriati o indesiderati che vedono online: puoi provare a rimuoverli

Dove andare per supporto e consigli

Secondo la legge britannica, è già illegale pubblicare online immagini di minori di 18 anni con contenuti di natura sessuale. Queste sono classificate come immagini di abusi sessuali su minori.

Puoi segnalare revenge porn, sia che sia stato condiviso da un ex partner vendicativo o da una terza parte maligna che è riuscita a impossessarsi dell'immagine, sulla nuova linea di assistenza:

Se pensi che tuo figlio o un giovane sia in pericolo immediato chiama il 999.

Ecco alcune risorse che puoi utilizzare per supportare le interazioni online di un bambino e aiutarlo a sviluppare buone abitudini online.

Risorse consigliate

Ecco alcune risorse in più per sostenere bambini e giovani. Visitare il Centro risorse inclusivo per la sicurezza digitale per risorse più esperte.

Opuscoli sulla sicurezza online per aiutare gli affidatari e i genitori adottivi.

.

National Fostering Group - Keeping Children Safe Online: A Foster Carer's Guide to Internet Safety

Mantenere i bambini al sicuro online: il ruolo degli affidatari e dell'agenzia affidataria.

Consigli per adolescenti su dove andare per ricevere supporto e guida.

Modi per entrare in contatto con i consulenti Childlines.

Rendere Internet più sicuro e inclusivo

Insieme a SWGfL abbiamo creato questo hub per fornire consigli e indicazioni sulla sicurezza online per supportare genitori e professionisti che lavorano con bambini e giovani che vivono vulnerabilità.

Fateci sapere cosa ne pensate dell'hub. Fai un breve sondaggio

È stato utile?
Dicci perché
Scroll Up