L'utilizzo di Internet ha superato la TV come passatempo migliore per i bambini secondo l'ultimo rapporto Ofcom

Dopo il rilascio dell'ultimo rapporto di Child and Parents di Ofcom: uso dei media e rapporto 2016, abbiamo sintetizzato i risultati chiave che rivela.

L'utilizzo online prende il sopravvento

L'ultimo rapporto di Ofcom mostra che l'uso di Internet da parte dei bambini ha raggiunto livelli record, con i giovani di età compresa tra 5-15 che trascorrono circa 15 ore ogni settimana online - superando il tempo trascorso a guardare un televisore per la prima volta.

I bambini di età compresa tra 3-4, trascorrono anche 8 ore e 18 minuti a settimana online, in aumento di un'ora e mezza da 6 ore 48 minuti dell'ultimo anno.

La visione della TV cala

Al contrario, i bambini trascorrono meno tempo a guardare un televisore, con la loro visualizzazione settimanale che passa da 14 ore 48 minuti in 2015 a 13 ore 36 minuti dell'ultimo anno.

Nonostante ciò, la ricerca di Ofcom mostra che la TV gioca ancora un ruolo importante nella vita dei bambini, con nove in 10 che guardano ancora, in genere ogni giorno, e il maggior numero di bambini che guardano all'ora di punta della famiglia, 6 - 9pm.

YouTube è ora la migliore destinazione online per i bambini

YouTube è una delle destinazioni online più popolari per i bambini a guardare contenuti, con circa tre quarti (73%) di quelli di età compresa tra 5-15 che utilizzano il sito di video. È anche un successo per i bambini in età prescolare con 37% che guardano regolarmente video di YouTube, che in genere scelgono "contenuti TV" come cartoni animati e mini-film.

Più bambini possiedono i propri dispositivi

I dispositivi digitali sono più diffusi tra i bambini che mai, compresi i giovanissimi. La ricerca ha scoperto che un terzo (34%) dei bambini in età prescolare (3-4 di età avanzata) possiede il proprio dispositivo multimediale, come un tablet o una console di gioco.

Man mano che i bambini trascorrono più tempo online, la loro consapevolezza della pubblicità e le conferme dei "vlogger" sono aumentate con oltre la metà degli utenti di Internet di età compresa tra 12-15 (55%) ora consapevole che la pubblicità online può essere personalizzata, aumentando i punti percentuali 10 in l'ultimo anno. Inoltre, la consapevolezza di 12-15 sull'approvazione del prodotto da parte dei vlogger è aumentata anche di punti percentuali 10 a 57% in 2016.

Jane Rumble, direttore di Market Intelligence di Ofcom, ha dichiarato: “Le vite dei bambini sono sempre più digitali, con tablet e smartphone che richiedono più attenzione che mai. Anche così, le famiglie stanno trovando il tempo per attività più tradizionali, come guardare la TV insieme o leggere una favola. ”

Consapevolezza della sicurezza online

Più di 9 in 10 i bambini di età compresa tra 8-15 hanno avuto conversazioni con genitori o insegnanti sulla sicurezza online e avrebbero detto a qualcuno se vedevano qualcosa che trovavano preoccupante o sgradevole.

Quasi tutti i genitori (96%) di 5-15 gestiscono in qualche modo l'uso di Internet dei propri figli - attraverso strumenti tecnici, conversando o supervisionando il proprio figlio o impostando regole sull'accesso a Internet e sul comportamento online. Due genitori su cinque usano tutti e quattro gli approcci.

Inoltre, i genitori di bambini di età compresa tra 5-15 hanno maggiori probabilità di utilizzare i filtri a livello di rete in 2016, con un aumento di cinque punti percentuali a 31%.

Messaggi recenti

Scroll Up