MENU

Promuovere una salute mentale positiva sostenendo i giovani con esperienza di assistenza online

Il dottor Simon Hammond condivide le sue opinioni sulla sicurezza online e sui consigli per contribuire a promuovere una salute mentale positiva per i giovani con esperienza di assistenza.


Dr Simon P Hammond

Psicologa applicata e docente di pedagogia, UEA

Tutti i giovani, ma in particolare i gruppi vulnerabili offline, dovrebbero ricevere supporto quando sono online. Tuttavia, per i giovani con esperienza di “assistenza” da parte dello Stato, questa può mancare. Concentrarsi maggiormente sui rischi di questo gruppo di essere in linea oscura i rischi di essere in linea.

Dato il povero mentale Salute e la tendenza per questo gruppo a condividere troppo con le persone che potrebbero far loro del male - e troppo poco con gli assistenti che cercano di aiutare, questo era comprensibile una volta. Tuttavia, un "futuro digitale" - in cui la tecnologia gioca un ruolo sempre più importante - significa che è necessario un cambiamento.

Concentrati sull'alfabetizzazione digitale

Le recenti modifiche al National Curriculum vedranno gli alunni delle scuole di inglese imparare a essere più sicuri online in Personal, Social, Health and Economic (PSHE) educazione. La chiave di questi cambiamenti è migliorare l'alfabetizzazione digitale degli alunni; la capacità di distinguere i fatti dalla finzione, di capire come funzionano le piattaforme digitali e di esercitare la propria voce e influenza. Tuttavia, questi cambiamenti trascurano coloro che non frequentano l'istruzione formale, un evento comune per i giovani con cura esperienza.

Apprendimento informale e narrazione digitale: risultati della ricerca

Ecco perché abbiamo condotto un file studio che mirava a creare un quadro approfondito di ciò che sarebbe accaduto se i giovani con esperienza di cura prendessero parte a un progetto di narrazione digitale per aumentare la loro alfabetizzazione digitale.

Storytelling digitale implica la produzione di una breve storia, nel nostro studio, abbiamo chiesto ai partecipanti di registrare registri video (vlog) sulle loro vite per un periodo di 7 mesi. Ciò ha offerto a coloro che hanno preso parte a un'opportunità di istruzione informale - l'apprendimento pratico di nuove competenze al di fuori dei contesti scolastici formali - che ha permesso loro di mostrare l'alfabetizzazione digitale di alto livello come creatori e non solo consumatori di contenuti digitali.

I nostri dieci giovani intervistati hanno parlato della loro vita quotidiana in una varietà di modi creativi. Hanno potuto riflettere sulla loro attuale sistemazione abitativa e sui loro rapporti con il personale e altri giovani, aumentando il loro senso di identità e appartenenza. Alcuni giovani hanno registrato vlog nello stile dei notiziari con altri che preferivano voci di diario più intime. Abbiamo anche scoperto che i vlog fornivano spazi ai giovani per esprimere, elaborare e riflettere sui loro sentimenti riguardo al loro passato in modi potenti e terapeutici.

Occorrono maggiori informazioni e supporto per un futuro digitale migliore

> Mentre il governo continua a definire piani per misure di sicurezza online leader a livello mondiale, la cura e l'educazione di tutti è vitale. Le vulnerabilità offline possono trascendere, amplificare e mutare online. Abbiamo scoperto che ci sono modi al di fuori dell'istruzione formale in cui possiamo supportare meglio coloro che sono ritenuti vulnerabili online, sia in termini di sostegno alla fornitura di salute mentale che all'alfabetizzazione digitale. Siamo ansiosi di lavorare di più per capire come supportare la salute mentale positiva dei giovani in un mondo sempre più digitale.

Dato che una grande percentuale di giovani con esperienza di assistenza non frequenta l'istruzione formale, l'educazione informale tramite assistenti è vitale. In attesa della strategia governativa di alfabetizzazione mediatica, ci si chiede come la mancanza di formazione obbligatoria per gli assistenti di questo gruppo avrà un impatto sulle capacità di alfabetizzazione digitale delle popolazioni con esperienza di cura.

Scroll Up