Come incoraggiare gli adolescenti a fare scelte sicure sulle relazioni

A seguito di un rapporto che rivela che i bambini 700 sono stati esclusi dalla scuola per cattiva condotta sessuale, i nostri esperti danno i loro consigli su come aiutare i bambini a fare scelte più sicure su sesso e relazioni online e offline.

A seguito di un rapporto che rivela che i bambini 700 sono stati esclusi dalla scuola per cattiva condotta sessuale, i nostri esperti danno i loro consigli su come aiutare i bambini a fare scelte più sicure su sesso e relazioni online e offline.


Rebecca Avery

Consigliere per la salvaguardia dell'istruzione, Kent County Council
Sito Web esperto

I bambini possono essere esposti a una vasta gamma di materiale sessuale, anche online pornografia o l'esposizione a immagini sessuali prodotte dai giovani (noto anche come "sexting'). Questi problemi non sono necessariamente nuovi; alcuni di noi potrebbero averlo sperimentato a causa di un errore di battitura accidentale in una ricerca su Internet o di aver deliberatamente cercato parole maleducate per curiosità!

Alcuni suggerimenti che i genitori devono considerare sono:

Usa gli strumenti e i filtri di controllo parentale per aiutare a ridurre i rischi che tuo figlio sia esposto a contenuti sessuali

Essere consapevoli del fatto che questi strumenti non possono essere fatti valere da soli quindi prendere in considerazione altri approcci come la supervisione.

Costruire un dialogo positivo e continuo:

Sesso e relazioni possono essere un argomento scomodo da discutere con i bambini. È difficile conoscere l'età giusta per avere queste conversazioni e possono esserci veri timori di "rovinare" l'innocenza. Childnetavere qualche consiglio utile per aiutare i genitori.

Essere esposti a contenuti di natura sessuale può creare confusione e angoscia; è importante conversare con i bambini fin dalla tenera età in modo che si sentano in grado di cercare sostegno e consigli. Evita di usare termini di vergogna o di biasimo: la paura di essere puniti può impedire ai bambini di accedere all'aiuto

Le scuole dovrebbero parlare con i bambini dei contenuti sessualizzati come parte dell'educazione sessuale e relazionale appropriata (SRE). Il Associazione PSHE, il Forum sull'educazione sessuale e  Consiglio britannico per la sicurezza di Internet dei minori (UKCCIS) hanno una guida utile per scuole e college sulla discussione di questioni come la pornografia e il "sexting".

I comportamenti sessualizzati inappropriati dei bambini possono spesso essere gestiti da scuole e genitori; tuttavia, in alcuni casi, può richiedere consulenza e supporto specialistici. È importante che le scuole dispongano di politiche e procedure chiare per sostenere i bambini che potrebbero dimostrare comportamenti sessuali problematici o offensivi. Le scuole dovrebbero accedere alle procedure o al supporto locali; questo può includere il consiglio locale per la tutela dei minori, i servizi di prevenzione e le squadre di assistenza sociale o organizzazioni come

Ogni bambino dovrebbe avere il diritto di sentirsi al sicuro, sia a casa che a scuola. È importante che i bambini ei giovani capiscano come si presenta un comportamento accettabile e che i genitori abbiano un ruolo fondamentale nel fissare questi limiti per i loro figli.

Siamo davvero lieti che l'educazione relazionale diventerà una materia obbligatoria nel 2019 e crediamo che prevenire comportamenti sessuali dannosi attraverso un'educazione sessuale e relazionale adeguata e aggiornata sia incommensurabilmente meglio che escludere i bambini dopo che il danno è stato fatto.

Aiutare i giovani a capire il vero consenso

I bambini e i giovani devono comprendere il significato del vero consenso ed essere in grado di avere la fiducia necessaria per parlare in caso di danni. Dobbiamo assicurarci di riconoscere la differenza tra un comportamento sessuale precoce potenzialmente dannoso e lavorare con i partner per deviare i giovani, in contrasto con la naturale curiosità dei giovani verso la sperimentazione per la quale non vogliamo criminalizzare inutilmente.

La guida alle immagini sessuali prodotte dai giovani è un esempio di come la polizia e le scuole possano lavorare insieme per rispondere in modo proporzionalmente appropriato.

Abbiamo tutti il ​​dovere di prenderci cura di salvaguardare e proteggere i bambini ei giovani nella nostra società, i giovani devono essere in grado di fare scelte sicure in linea ei genitori hanno un ruolo cruciale nel sostenere questo e costruire buoni rapporti con i loro figli. La polizia deve essere pronta ad ascoltare e sostenere i bambini e i giovani quando hanno più bisogno di noi.

Keir McDonald

Fondatore e direttore, EduCare
Sito Web esperto

Sta diventando sempre più difficile per i genitori essere in grado di monitorare i propri figli; riguardo a chi si stanno mescolando, a cosa stanno facendo e a cosa sono esposti. Ad esempio, c'è un aumento dei bambini di 13-14 che pensano che il sexting sia normale e che l'apprendimento delle relazioni sessuali attraverso siti pornografici sia anche la norma.

L'istruzione di buona qualità su sesso e relazioni è la chiave.

Cosa possono fare i genitori? In primo luogo, non aver paura di parlare con i tuoi figli e incoraggiali a parlare con te. Le conversazioni dovrebbero essere oneste e senza giudizio; la fiducia fin dalla tenera età può quindi essere incoraggiata.

Cosa possono fare le scuole

Avere un'educazione sessuale e delle relazioni di buona qualità è fondamentale e dovrebbe essere offerto da personale che si sente a proprio agio nel farlo. Le scuole dovrebbero anche pensare di utilizzare tutto il personale, le organizzazioni di beneficenza e le agenzie per entrare e aiutare a tenere lezioni di PSHE poiché gli alunni possono sentirsi a disagio con il loro insegnante di matematica che offre consigli sulle relazioni.

Nel complesso, i bambini dovrebbero sentirsi a proprio agio e ascoltati fin dalla tenera età.

Dr Tamasine Preece

Responsabile dell'educazione personale e sociale
Sito Web esperto

Cosa possiamo togliere dalle recenti notizie sugli studenti 700 esclusi dalle scuole negli ultimi quattro anni?

Sfortunatamente, nelle scuole si sono sempre verificate molestie personali, verbali e verbali indesiderate. Le statistiche pubblicate la scorsa settimana riflettono che, sebbene sia sempre molto difficile per le vittime farsi avanti e non dubito che per ogni incidente segnalato, molti altri non lo sono, i giovani vengono incoraggiati e potenziati dal personale scolastico farsi avanti e parlare con i professionisti delle loro esperienze. Inoltre, questi dati riflettono la notizia positiva che le scuole stanno finalmente iniziando a prendere sul serio le rivelazioni di violenza sessuale, piuttosto che ignorare, respingere o incolpare le vittime.

Le scuole hanno il dovere di provvedere a fornire un ambiente che preservi i diritti, la dignità e la sicurezza di tutti gli studenti. Nell'attuare una punizione così grave come un'esclusione a tempo determinato, invia un chiaro segnale al colpevole che il comportamento è visto come il grave reato che lo è, oltre a rassicurare la vittima che hanno il sostegno scolastico.

Alla fine, tuttavia, stiamo parlando di bambini, non importa quanto siano cresciuti. È così importante che i genitori ci arrivino per primi per sfidare la proliferazione di rappresentazioni poco utili e malsane del comportamento sessuale e, soprattutto, per ascoltare senza giudizio.

Scrivi il commento

Scroll Up