MENU

La proposta di regolamento sui danni online aiuterà i bambini a vivere un'esperienza online più sicura?

Nel dicembre 2020, il governo ha pubblicato la sua risposta completa al white paper sui danni in linea che delinea un approccio per la regolamentazione proporzionata dei servizi che possono esporre gli utenti del Regno Unito a contenuti illegali e legali ma dannosi.

Si basa sulla sua risposta iniziale del febbraio 2020, tuttavia gran parte delle specifiche del regolamento finale devono ancora essere determinate.

Le categorie di danni e i livelli di soglia del mandato devono ancora essere definiti, esattamente chi è e chi non è nell'ambito e le implicazioni finali per loro non sono ancora definitive. In qualità di regolatore, i compiti di Ofcom includono la definizione della terminologia, l'elaborazione di codici di pratica e guida, nonché la supervisione di programmi di ricerca e alfabetizzazione mediatica.

Quali sono le implicazioni per la sicurezza online dei giovani?

Prendendo di mira i maggiori danni e concentrandosi sui gruppi vulnerabili, il regolamento mira a consentire agli utenti del Regno Unito, e ai giovani, in particolare, di godere dei vantaggi della vita online in modo più sicuro.

C'è anche una serie di misure provvisorie proposte mentre viene determinata la forma finale del disegno di legge sulla sicurezza online, e molte di queste si concentrano su questioni rilevanti per i giovani, inclusi codici e linee guida sui social media, tempo davanti allo schermo, abusi sui minori e autolesionismo.

Tuttavia, fino a quando l'imminente disegno di legge sulla sicurezza online non sarà in vigore e l'approccio di Ofcom non sarà noto, le esatte implicazioni e se creeranno un regime in cui meno bambini sono esposti a rischi o subiscono danni, non sono chiari.

Crediamo che debbano accadere tre cose per mantenere i bambini al sicuro online, il che potrebbe essere sostenuto dal nuovo disegno di legge:

1. Le aziende tecnologiche dovrebbero fare di più

In questa risposta, è chiaro che le aziende tecnologiche hanno la responsabilità di garantire esperienze utente più sicure, soprattutto dove i rischi sono maggiori. Il sostegno settoriale proposto per una tecnologia più sicura e una sicurezza fin dalla progettazione incoraggerà l'innovazione e nuovi imperativi per valutare e mitigare i rischi, disporre di solidi meccanismi di segnalazione e avere termini chiari avranno il potenziale per migliorare l'esperienza degli utenti. Le aziende intelligenti stanno agendo ora.

2. Migliore istruzione per i giovani e per coloro che li sostengono

Affinché possano prosperare online, dobbiamo migliorare nell'aiutare i giovani a navigare in modo sicuro nel mondo connesso. In questa risposta, c'è una promessa di attenzione all'alfabetizzazione mediatica, coordinata sia dall'autorità di regolamentazione che dai fornitori di servizi. Siamo un'organizzazione senza scopo di lucro dedicata a sostenere genitori, tutori e professionisti per aiutare i bambini ad abbracciare Internet in modo più sicuro e fiducioso. Comprendiamo il ruolo fondamentale che i programmi educativi svolgono nel consentire agli utenti di comprendere e navigare in sicurezza nel mondo digitale.

3. Una regolamentazione efficace incentrata sui danni maggiori

La nostra riparazioni ci dice che il mondo digitale offre molti vantaggi ai giovani vulnerabili ma che sono anche a maggior rischio di danni rispetto ai loro coetanei non vulnerabili. C'è un'importante considerazione dei giovani vulnerabili nelle misure provvisorie del governo. Saremmo ansiosi di vedere una considerazione continua delle esigenze di questi giovani nel quadro normativo finale.

In questa risposta viene proposto un approccio collaborativo allo sviluppo dei nuovi quadri normativi, insieme a una serie di ricerche. La nostra vasta rete di esperti e del settore è in una posizione ideale per informare questo lavoro e la forma finale delle aspettative normative per i danni online nel Regno Unito.

Messaggi recenti