Un nuovo rapporto rileva che le ragazze corrono un rischio crescente di toelettatura da predatori sessuali online | Questioni di Internet
MENU

Un nuovo rapporto rileva che le ragazze corrono il rischio di peggiorare il rischio di toelettatura da predatori sessuali online

Una nuova analisi nel rapporto annuale dell'IWF * mostra che le ragazze di 11-13 anni sono sempre più a rischio di toelettatura e coercizione da parte dei predatori online.

Una nuova analisi pubblicata oggi (21 aprile) nel rapporto annuale della Internet Watch Foundation (IWF) mostra il crescente rischio che i bambini, in particolare le ragazze di età compresa tra 11 e 13 anni, vengano presi di mira da predatori sessuali criminali.
I predatori accudiscono, fanno il prepotente e costringono le loro vittime a filmare i propri abusi sessuali su dispositivi abilitati a Internet, spesso nelle camere da letto dei bambini nelle case familiari. Le immagini e i video di questo abuso vengono poi ampiamente condivisi online.
Gli esperti IWF, che lavorano a livello internazionale per trovare e rimuovere materiale pedopornografico da Internet, avvertono che questo abuso ora, per la prima volta, rappresenta quasi la metà di ciò che trovano online.
Il rapporto annuale dell'IWF rivela:

  • Nel 2020 l'IWF ha confermato 68,000 casi di immagini autogenerate. Ora rappresenta quasi la metà (44%) delle immagini su cui l'IWF è intervenuta lo scorso anno (gli analisti dell'IWF hanno confermato 153,350 segnalazioni di materiale pedopornografico in totale).
  • Questo è Aumento del 77% sul totale di 2019 rapporti del 38,400 che includeva materiale "auto-generato".
  • Una nuova analisi mostra in Nell'80% di questi casi, le vittime erano ragazze di età compresa tra 11 e 13 anni.

Ora, una campagna IWF incisiva, sostenuta dal Ministero dell'Interno del Regno Unito e da Microsoft, mira a responsabilizzare le ragazze e mettere in guardia i genitori sui rischi "gravi" posti dai predatori online che prendono di mira i bambini.
Susie Hargreaves OBE, amministratore delegato dell'IWF, ha dichiarato: “La portata del problema è spaventosa e la nostra paura è senza intervento che peggiorerà e sempre più ragazze cadranno vittime di questa forma di abuso pernicioso e manipolativo.

“Questo è un momento cruciale. Con più persone che trascorrono più tempo online, i predatori stanno trovando nuovi modi per contattare e manipolare i bambini che, in molti casi, sono un pubblico in cattività a casa con i loro dispositivi. Il blocco ha peggiorato le cose.

“Parte della campagna è scioccante. Ma la minaccia e l'abuso sono scioccanti. Non vogliamo spaventare le persone, ma vogliamo costruire la resilienza alla minaccia di abusi sessuali autogenerati sui bambini. Vogliamo aiutare le ragazze adolescenti a riconoscere le azioni che costituiscono l'abuso sessuale auto-generato come abuso.

"Vogliamo che si sentano autorizzati a prendere il controllo e a capire come gestire le richieste inappropriate e segnalarle a una fonte attendibile".

Se desideri saperne di più su questo argomento e per consigli, visita il nostro Toelettatura online che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana Hub di sexting.

Leggi il rapporto annuale completo * su https://annualreport2020.iwf.org.uk
Scopri di più sulla campagna Girls su www.gurlsoutloud.com

Conversazioni da avere con adolescenti su nudi e sexting documento

Con le preoccupazioni sollevate su come i social media e la tecnologia giocano un ruolo nella condivisione delle immagini da parte degli adolescenti, il nostro gruppo di esperti di Internet Matters fornisce i loro consigli su adolescenti e sexting, invio e condivisione di nudi.

Ragazza con un picco tra le mani

Leggi di più

Rapporto sul sexting del Cybersurvey 2020 documento

Visualizza il nostro ultimo rapporto "Guardami - Adolescenti, sexting e rischi" in collaborazione con Youthworks, sul sexting.

Guardami immagine

Leggi il rapporto

Scroll Up