Età Codice di progettazione adeguato per proteggere i bambini online Questioni di Internet
MENU

Il codice di progettazione appropriato New Age mira a proteggere i bambini online

Il regolatore dei dati ha stabilito 15 misure per rendere la privacy dei bambini online una priorità assoluta per le aziende tecnologiche. L'Information Commissioner's Office (ICO) spera che il suo codice di progettazione adeguata all'età entrerà in vigore entro l'autunno del 2021.

Ma cosa fa l'ufficio del Commissario per le informazioni (ICO) Final Age Appropriate Design Code dire alle aziende di fare?

I migliori interessi del bambino

  • L'interesse superiore del minore dovrebbe essere una considerazione preminente quando si progetta e si sviluppano servizi online a cui il minore può accedere.

Valutazioni di impatto sulla protezione dei dati

  • Le imprese dovrebbero "valutare e mitigare i rischi per i diritti e le libertà dei bambini" che potrebbero accedere a un servizio in linea, che derivano dal trattamento dei dati.
  • Dovrebbero tenere conto delle diverse età, capacità e esigenze di sviluppo.

Applicazione adatta all'età

  • Dovrebbe essere adottato un "approccio basato sul rischio per riconoscere l'età dei singoli utenti".
    Ciò dovrebbe stabilire l'età con un livello di certezza adeguato ai rischi per i diritti e le libertà dei minori derivanti dall'elaborazione dei dati o applicare invece gli standard di questo codice a tutti gli utenti.

Trasparenza

  • Le informazioni sulla privacy fornite agli utenti "devono essere concise, evidenti e in un linguaggio chiaro adatto all'età del bambino".

Uso dannoso dei dati

  • I dati personali dei bambini non devono essere utilizzati in modi che si sono dimostrati dannosi per il loro benessere o che vanno contro i codici di condotta del settore, altre disposizioni normative o consigli del governo ".

Politiche e standard comunitari

  • Rispettare i termini, le politiche e gli standard della community pubblicati.

Impostazioni predefinite

  • Le impostazioni devono essere impostate su "privacy elevata" per impostazione predefinita.

Minimizzazione dei dati

  • Raccogliere e conservare "solo la quantità minima di dati personali" necessaria per fornire gli elementi del servizio in cui un minore è attivamente e consapevolmente impegnato.
  • Dare ai bambini scelte separate su quali elementi desiderano attivare.

La condivisione dei dati

  • I dati dei bambini non devono essere divulgati, a meno che non possa essere dimostrato un motivo valido per farlo.

geolocalizzazione

  • Le funzionalità di localizzazione geografica devono essere disattivate per impostazione predefinita.
    Fornire un "segno evidente per i bambini quando il rilevamento della posizione è attivo".
  • Le opzioni che rendono la posizione di un bambino visibile agli altri devono essere disattivate per impostazione predefinita alla fine di ogni sessione.

Controllo dei genitori

  • Ai bambini dovrebbero essere fornite informazioni adeguate all'età sui controlli parentali.
    Se un servizio online consente a un genitore oa un tutore di monitorare l'attività online del figlio o di rintracciare la sua posizione, fornire un "segno evidente al bambino quando viene monitorato".

profiling

  • Cambia le opzioni che utilizzano la profilazione disattivata per impostazione predefinita.
    La creazione di profili dovrebbe essere consentita solo se esistono "misure appropriate" in atto per proteggere il bambino da qualsiasi effetto dannoso, come il contenuto che è dannoso per la sua salute o il suo benessere.

Tecniche di nudge

  • Non utilizzare tecniche di sollecitazione per "indurre o incoraggiare i bambini a fornire dati personali non necessari o indebolire o disattivare la protezione della privacy".

Giocattoli e dispositivi collegati

  • I giocattoli e i dispositivi collegati dovrebbero includere strumenti efficaci per garantire che siano conformi al codice.

Strumenti online

  • Ai minori dovrebbero essere forniti strumenti importanti e accessibili per esercitare i loro diritti di protezione dei dati e segnalare preoccupazioni.

Cosa dice il CEO di Internet Matters Carolyn Bunting?

Ha detto: “Supportiamo qualsiasi misura che dia la priorità alla sicurezza e al benessere dei bambini online e accogliamo con favore il codice di progettazione appropriato all'età di ICO.

“I genitori ci raccontano costantemente le loro preoccupazioni sul mondo online e sui rischi che potrebbe comportare per il benessere dei loro figli, quindi siamo lieti di vedere gli interessi dei bambini al centro delle misure delineate oggi.

"Il mondo online di un bambino è fondamentale per la sua vita quotidiana e tutti noi - governo, industria, scuole e genitori, condividiamo la responsabilità di tenerli al sicuro online.

"E mentre prevediamo l'introduzione di nuove misure tecniche di sicurezza, non resta alcun sostituto ad avere conversazioni regolari, aperte e oneste con tuo figlio per mantenerlo al sicuro nel mondo digitale".

Ricerca lampadina

Consulta le ultime notizie sulla sicurezza online, le ricerche, le storie dei genitori e altro ancora per rimanere informato

Visita la pagina
Scroll Up