Facebook si unisce alla coalizione per combattere l'abuso sessuale di minori online

Ragazzo seduto sul pavimento guardando il suo smartphone

Facebook ha aderito a Google, Microsoft e altre 15 aziende tecnologiche per annunciare la formazione di Project Protect: un piano per combattere l'abuso sessuale di minori online - un rinnovato impegno e investimento che ampliano la portata e l'impatto della Technology Coalition per proteggere i bambini online e guidarne il lavoro per i prossimi 15 anni.

Che cos'è Project Protect?

Project Protect è una pietra miliare significativa nella lotta del settore contro lo sfruttamento e l'abuso sessuale dei minori (CSEA). Spinto dall'innovazione tecnologica e dalle migliori pratiche di esperti internazionali, il progetto dispone delle risorse finanziarie necessarie per realizzare un vero cambiamento.

Project Protect cerca di prevenire e sradicare CSEA da Internet:

  • Esecuzione a Piano "Cinque pilastri" rafforzare l'approccio intersettoriale alla lotta contro la CSEA
  • Stabilire a multimilionario Fondo di ricerca e innovazione per costruire strumenti tecnologici necessari per contrastare CSEA
  • Impegnarsi a pubblicare un Relazione annuale sullo stato di avanzamento sugli sforzi dell'industria per combattere la CSEA
  • Creare un annuale forum di esperti CSEA guidare l'azione collettiva, riunendo industria, governi e società civile

Cosa sta facendo Facebook contro l'abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori

Lo sfruttamento dei minori è un problema su Internet e la responsabilità collettiva di Facebook è combattere questo abuso e proteggere i bambini online.

Su Facebook, su tutte le loro piattaforme, usano una tecnologia sofisticata e segnali comportamentali non solo per prevenire, rilevare e rimuovere immagini e video che sfruttano i bambini, ma anche per rilevare e prevenire toelettatura o interazioni potenzialmente inappropriate tra un minore e un adulto.

Sheryl Sandberg, COO, Facebook afferma: “Project Protect riunisce le menti più brillanti di tutto il settore tecnologico per affrontare un grave problema che nessuna azienda può risolvere da sola: sfruttamento e abuso di minori.

Facebook è orgoglioso di aiutare a guidare questa iniziativa che speriamo possa portare a cambiamenti reali che proteggano i bambini ".

Dove posso andare per saperne di più su questo progetto e sullo sfruttamento e lo sfruttamento sessuale dei minori?

Puoi saperne di più su Project Protect visitando Blog di Facebook e anche la Coalizione tecnologica.

Per ulteriori informazioni sull'abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori, visitare il nostro Hub per toelettatura online.

Se tuo figlio è vittima di abusi o sfruttamenti sessuali online, segnalalo a una delle seguenti organizzazioni di seguito e / o contatta la polizia.

Visita il nostro hub di toelettatura online lampadina

Ottieni consigli di esperti per supportare i bambini se sono vittime della toelettatura online.

Visualizza la pagina
Scroll Up