Difetto NSPCC nella campagna legale

Nessun adulto dovrebbe inviare deliberatamente messaggi sessuali ai bambini, ma incredibilmente non è sempre illegale. Le leggi esistenti sono un vero toccasana e gli autori di reati sessuali possono e sfruttano le scappatoie. L'ascesa della comunicazione online significa che i bambini sono sempre più esposti ai messaggi sessuali degli adulti, sui social network o tramite app di messaggistica, ma in molti casi la polizia non è in grado di agire.

Una nuova legge per adattarsi a nuovi comportamenti pedofili

Attualmente, le vecchie leggi sono state estese per adattarsi al nuovo comportamento dei pedofili. Il disegno di legge sul crimine serio attualmente in discussione in Parlamento è un'opportunità tempestiva per adattare la legge per proteggere meglio i bambini dagli abusi sessuali. E chiediamo a tutti i membri del pubblico di metterci dietro Difetto nella campagna Legge.

Scappatoie nelle leggi attuali

Sono state segnalate condanne di adulti in Scozia per aver comunicato sessualmente con bambini ai sensi della Legge sui reati sessuali (Scozia) 2009. Tuttavia, l'NSPCC ritiene che, in base all'attuale legge in Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord, è improbabile che casi simili avrebbero portato a un procedimento penale, a meno che l'abuso non fosse aumentato.

Otto persone su dieci sostengono un cambiamento nella legge

Più di otto persone su dieci intervistate da YouGov hanno affermato che avrebbero sostenuto un cambiamento nella legge, motivo per cui chiediamo a tutti di far valere la propria firma e firmare il nostro petizione online.

Bambini che cercano sempre più consulenza per abusi sessuali online

Il numero di bambini consigliati da ChildLine sull'abuso sessuale online è aumentato dello 168% l'anno scorso. Un'adolescente ha detto a Childline: “C'è questo ragazzo che mi sta inviando messaggi disgustosi online. Ha iniziato a essere davvero gentile e mi ha fatto un sacco di complimenti, ma ora parla solo di come vuole che io faccia cose sessuali per lui. Ho visto una sua foto ed è decisamente molto più vecchio di quello che ha detto di essere, quindi l'intera situazione mi sta mettendo davvero a disagio. ”

Se si sostiene il divieto degli adulti che inviano messaggi sessuali ai bambini, firmare gli NSPCC Petizione "Flaw in the Law".

Messaggi recenti

Scroll Up