Come incoraggio i miei figli a condividere in sicurezza online

Come fai a convincere i bambini ad applicare il mantra "pensa prima di postare" per tenerli al sicuro? Con bambini di età compresa tra 22 e 9 anni, Nova Gowers condivide come incoraggia la sua famiglia a condividere in sicurezza online.

Come madre di cinque figli, le cui età vanno da 9 a 22, ho avuto dei genitori in un periodo in cui i social media erano praticamente inesistenti, a un tempo in cui vengono utilizzati quotidianamente.

Impatto degli smartphone sui bambini

L'aumento dell'uso dello smartphone ha avuto un grande impatto su quali social media sono disponibili a portata di mano dei miei figli. Ad esempio, mio ​​figlio 22 non aveva un telefono cellulare fino ai tredici anni o uno smartphone fino a sedici anni, mentre mia figlia 13 ha il suo telefono da quando aveva undici anni quando ha iniziato a ricevere l'autobus per la scuola. Il "desiderio" di utilizzare i social media in giovane età è stato molto più evidente con questa bambina ed è un utente abituale di Instagram e Snapchat e ha appena aperto un account Facebook.

Monitoraggio dei miei figli sui social media

Seguo i miei figli su tutti i loro account sui social media; è stata una regola non scritta che se vogliono avere questi account devono permetterlo. Tuttavia, account come Snapchat rendono più difficile monitorare tutto ciò che viene condiviso e sembra sempre più popolare per gli adolescenti più giovani conversare tra amici su di esso, con la tendenza a inviare messaggi solo a determinate persone.

Offri ai bambini più piccoli un'esperienza online sicura

Il mio bambino più piccolo è autorizzato a giocare online come Club Penguin, Minecraft e Subnautica. Il nostro computer desktop è in cucina, quindi sono sempre presente ma non sarebbe pratico sedersi con lui tutto il tempo. Dato che non disponiamo di un software per la sicurezza di Internet (una decisione consapevole presa perché abbiamo trovato che ha impedito anche le ricerche più innocenti), mi chiede il mio permesso / consiglio prima di effettuare ricerche online per i compiti. Mio figlio ha anche accesso a un iPad con app che ho approvato, il suo preferito è YouTube Kids che mi fa piacere sapere che è sicuro per la sua età.

Conversazione su ciò che condividono

Parlo regolarmente con i bambini più piccoli e quelli più grandi di tanto in tanto, su ciò che è appropriato condividere online e ovviamente questo varia con le diverse età. Con i bambini più grandi ricordo loro la potenziale trappola dei conti sui social media da parte degli aspiranti datori di lavoro e di essere consapevole dell'impatto di ciò che pubblicano.

La cosiddetta "polizia di Internet"

I bambini hanno avuto tutti diversi discorsi all'interno della scuola: mio figlio di nove anni li chiama "la polizia di Internet". Per rafforzare queste informazioni gli chiedo cosa ritiene opportuno condividere e sembra essere molto informato sulla questione. Ricordo a tutti i bambini i pericoli delle persone che fingono di avere la loro stessa età online.

Preparare i bambini a condividere in sicurezza sui social

Ho anche insistito sul fatto che gli account dei social media sono resi privati ​​e che aggiungono solo amici che conoscono nella vita reale, in realtà non sono ingenuo e so che molti bambini hanno amici di amici. La mia figlia minore conosce i pericoli della condivisione di foto non appropriate non solo per se stessa, ma anche le conseguenze che possono derivare per la persona che riceve queste foto. Utilizzato nel modo giusto i social media è fantastico, ma può essere disastroso quando un messaggio o una foto "privati" vengono copiati e condivisi. Dico ai miei figli di non scrivere nulla in un messaggio che non vorrebbero che il mondo vedesse, una volta che è stato inviato o pubblicato può essere "là fuori" per sempre.

Ho amici che trovano spaventosi i social media e dico loro di usare queste app in modo che sappiano esattamente cosa significano per i loro figli e possano capirli, oltre a fare amicizia con loro!

Essere sui social media per lavoro significava che di solito sono un passo avanti o almeno allo stesso livello dei miei figli. Sono fermamente convinto che se bandisci qualcosa, allora c'è il rischio potenziale che tuo figlio lo faccia comunque a tua insaputa e questo è quando diventa pericoloso.

Nova Gowers scrive di cibo, famiglia e vita a Amato da me

Altro da esplorare

Ecco altre risorse per aiutarti a proteggere il tuo bambino online

Collegamenti sul sito

Messaggi recenti

Scroll Up