Aiuto! Mio figlio è il cyberbully

Attribuzione dell'immagine: PROGarry Knight con licenza Creative Commons

Lauren Seager-Smith dell'Alleanza anti-bullismo discute di cosa dovrebbero fare i genitori nell'eventualità che scoprono che il loro bambino sta facendo cyberbullismo a qualcun altro.

Il tuo cellulare squilla: è il preside di tuo figlio che ti chiama per dire che tuo figlio è stato coinvolto in un episodio di bullismo. Il tuo cuore inizia a battere, più velocemente. Il tuo senso di indignazione e rabbia aumenta. Chi avrebbe potuto fare una cosa del genere a tuo figlio? Cosa farà la scuola al riguardo?

Poi senti le parole temute: "Mrs Smith, il tuo figlio ha pubblicato online contenuti dannosi, offensivi e sessuali su un altro allievo. "

Avendo avuto esperienza nel supportare i genitori di bambini che sono stati vittime di bullismo e quelli che sono stati accusati di bullismo nei confronti di altri - è giusto dire che entrambe le situazioni sono devastanti per i genitori.

Se è tuo figlio che è stato coinvolto nel bullismo degli altri, può farti sentire come se i tuoi genitori fossero messi in discussione e anche tu sei sotto processo.

Qual è la probabilità che possa accaderti?

È un pensiero spaventoso ma il mondo online che ora condividiamo significa che probabilmente è più probabile che ciò accada a te ora come genitore rispetto a 10 anni fa. Perché? Perché è molto più facile per bambini e adolescenti - anzi per ognuno di noi - sbagliare online.

Il cyberbullismo è diverso dalle forme tradizionali di bullismo in quanto ha la tendenza a coinvolgere molte più persone, che siano bulli, vittime o seguaci.

Per sua stessa natura trasporta una folla. Con ogni post o tweet potenzialmente raggiungendo un pubblico globale causando dolore e offesa a livello molto personale.

Ma ci sono dei passi che puoi fare. Come genitori rimani la più grande, unica influenza nella vita di tuo figlio, anche se a volte potrebbe non esserlo. Ciò include la loro vita online, quindi anche se non capisci i mondi online in cui vivono o la tecnologia che stanno usando, hai ancora il potere di influenzare ciò che provano per se stessi; come trattano gli altri e le loro scelte comportamentali.

Il mio consiglio ai genitori

  • Dai alla tua relazione con tuo figlio un controllo sanitario regolare. Cerca di capire il loro mondo, i loro sogni e le loro paure. Mostra loro ogni giorno quanto li ami, trascorrendo del tempo insieme come famiglia quando puoi.
  • Modella relazioni rispettose e premurose con gli altri, sia faccia a faccia che online. Pensa se ci sono cose che tuo figlio sente o vede che potrebbero avere un impatto negativo sulle loro scelte comportamentali. Ciò include atteggiamenti pregiudizievoli nei confronti degli altri (ad es. Razzismo, omofobia, sessismo e atteggiamenti nei confronti della disabilità).
  • Pensa se ci sono aree della vita di tuo figlio che potrebbero causare loro dolore o angoscia. Aiutali a gestire sentimenti di rabbia o frustrazione. Discuti con loro i pericoli di esprimere sentimenti di ferita o rabbia online e scopri altri modi in cui possono gestire sentimenti di ferita che non avranno un impatto negativo sugli altri.
  • Parla della linea sfocata tra il caricamento e la condivisione di contenuti perché è divertente o potrebbe ottenere molti "mi piace", rispetto al potenziale di causare offesa o ferire. Molti di noi ne sono vittima. Potremmo fare con un secondo timer 10 sui contenuti prima che vengano condivisi, quindi abbiamo il tempo di cambiare idea!
  • Spiega cos'è il bullismo e il cyberbullismo per tuo figlio. Parla delle cose che potrebbero vedere o leggere online. Discutere su come rispondere se vedono contenuti offensivi online e quali potrebbero essere buoni o meno buoni da condividere. Chiedi loro come pensano che si senta ricevere il fine del cyber bullismo e cosa possono fare per aiutare gli altri online che stanno attraversando un momento difficile.

Se sei quel genitore che ha ricevuto la temuta telefonata, non picchiarti. Cerca di stabilire i fatti relativi all'incidente e mantieni la mente aperta. Spesso come genitori siamo ciechi rispetto al comportamento dei nostri figli, quindi cerca di non essere sulla difensiva. Se pensi che tuo figlio sia stato ingiustamente rappresentato, metti le tue preoccupazioni per iscritto alla scuola e chiedi consiglio.

Aiuta soprattutto tuo figlio a imparare da quello che è successo. Pensa a cosa potresti fare diversamente come genitore o come famiglia e condividi il tuo apprendimento con altri genitori e tutori. Credo che sia solo assumendosi la responsabilità collettiva per il cyberbullismo che lo fermeremo in modo che un genitore o un assistente non sottovaluti mai la tua forza per sempre!

Altro da esplorare

Per ulteriori consigli e indicazioni sulla visita al cyberbullismo

Messaggi recenti

Scroll Up