Campagna di Screen Time lanciata per aiutare i bambini a sviluppare una dieta digitale sana

Il nuovo annuncio TV mostra un bambino ipnotizzato dallo schermo con slogan: se hai lasciato i tuoi figli ai propri dispositivi ... potrebbero non lasciare mai i loro dispositivi '.

Oggi abbiamo lanciato una nuova campagna TV per aiutare i genitori a trovare il giusto equilibrio del tempo sullo schermo per i loro figli - poiché la ricerca rivela che quasi il 70% teme che i loro figli trascorrano troppo tempo online.

L'annuncio - che inizia in coincidenza con l'inizio di un nuovo anno scolastico e si svolgerà tra settembre e ottobre - fa parte di un focus di Internet Matters sull'importanza di trovare un equilibrio nell'uso di Internet da parte dei bambini, concordare i confini e garantire il tempo internet è ben speso.

I genitori guardano i dubbi sul tempo

Arriva quando una nuova ricerca dei genitori di 2,000 nel Regno Unito mostra che oltre un terzo (37%) afferma che devono "lottare per la loro attenzione" a causa dei livelli di tempo sullo schermo.

Su 67% che teme che il proprio bambino stia trascorrendo troppo tempo online - che si tratti di giochi o sui social media - uno su quattro (24%) è “molto preoccupato”.

Quasi i due terzi dei genitori (63%) con figli di quattro e cinque anni affermano di essere preoccupati che il loro bambino passi troppo tempo online. Picco di preoccupazione per i genitori con bambini di età compresa tra 11 e 13, con quasi tre quarti (72%) che esprimono preoccupazione per il troppo tempo trascorso sui loro dispositivi.

Impatto del tempo sullo schermo sul benessere

I genitori di bambini di età compresa tra 14-16 sono particolarmente preoccupati per l'impatto del tempo sullo schermo sui modelli di sonno e sul lavoro scolastico. La metà (50%) afferma che il suo 14 all'età di 16 "resta sveglio fino a tardi con i propri dispositivi e influisce sul sonno". Più di un terzo (36%) afferma che sta incidendo sui compiti a casa e 40% afferma che sta influenzando il tempo della famiglia insieme. 63% dei genitori è preoccupato per l'impatto che i social media hanno sul benessere mentale dei loro figli.

Tra le attività che svolgono, la principale preoccupazione è guardare video (59%), seguiti da giochi su console (41%), giochi su smartphone o tablet (36%) e connessione con gli amici sui social media (35%).

Il genitore dice che lo schermo è vitale per i bambini

Ma la ricerca ha anche rivelato che 70% dei genitori crede che l'utilizzo di dispositivi come tablet, laptop e smartphone sia essenziale per l'apprendimento e lo sviluppo dei propri figli. E circa la stessa quantità (67%) ritiene che i dispositivi consentano ai propri figli di essere creativi.

Nel frattempo, oltre un terzo dei genitori (36%) crede che i loro figli non stiano avendo abbastanza tempo per giocare fuori a causa del tempo sullo schermo - mentre quasi un quarto (22%) afferma che sta trattenendo i bambini dal fare nuove amicizie, passando a 30% per 14 -16 anni di età. Nonostante le loro preoccupazioni, più di un genitore su cinque dei bambini di 14-16 afferma di non agire per limitare il tempo che i loro figli trascorrono online, rispetto alla media dell'12% in tutte le fasce d'età.

Consigli dagli esperti

Linda Papadopoulos, ambasciatrice di Internet Matters, ha dichiarato: “I genitori possono spesso trovarsi in un dilemma quando si tratta dei loro figli e dei loro dispositivi. Sanno che esiste un fantastico mondo online che può essere vantaggioso per i loro figli, ma vedono anche come app, giochi e piattaforme li attirano e mantengono la loro attenzione.

Ecco perché è così importante parlare con i tuoi figli e concordare i confini con i tuoi figli non solo per quanto tempo vanno online, ma per cosa vanno online; qual è il tempo di schermo sano e ciò che è tempo di schermo malsano. Ciò non significa che non potranno mai giocare o guardare i loro vlogger di gioco preferiti.

La conversazione deve riguardare il modo in cui fanno ciò che fanno durante il loro tempo sullo schermo piuttosto che semplicemente la quantità di tempo che trascorrono e il ruolo che i genitori possono svolgere per aiutarli a rendere il tempo che trascorrono in modo più vantaggioso - lontano dallo scorrimento senza cervello.

L'equilibrio è la chiave. Chiedi ai tuoi figli come vogliono investire il tempo che hanno online e assicurati che non sia sprecato. Più ti coinvolgi e comprendi ciò che i tuoi figli fanno online, più è facile influenzare ciò che fanno nel loro mondo digitale ".

Carolyn Bunting, CEO di Internet Matters, ha dichiarato: “Il tempo sullo schermo è una vera sfida per la maggior parte dei genitori, quindi la nostra campagna riunisce i migliori consigli e indicazioni per i genitori in modo che possano aiutare i loro figli a vivere una vita digitale equilibrata. Il periodo di ritorno a scuola è un momento in cui sappiamo che i genitori stanno pensando alla sicurezza online dei propri figli, quindi è un buon momento per conversare con il bambino e ripristinare alcuni limiti di tempo dello schermo.

Miriamo a dare genitori gli strumenti ne hanno bisogno in modo da poter essere più coinvolti in ciò che i loro figli stanno facendo online e capire come mantenere il loro benessere digitale ".

Fare l'annuncio TV

Per rendere la pubblicità il più realistica possibile, i cineasti hanno girato autentici filmati di Evie di nove anni in streaming un video sul suo tablet.

Evie ha detto: “Vedere l'annuncio è stato piuttosto strano perché ho visto la mia faccia e ho capito quanto sto prestando attenzione al tablet e nient'altro. È davvero importante che ci siano dei limiti di tempo per andare online, altrimenti probabilmente avrò solo voglia di andare avanti tutto il tempo. Mi aiuta a fare altre cose come leggere un libro o andare a giocare fuori. Anche la mamma ha delle regole per se stessa e non è nemmeno permesso usare il telefono durante i pasti. "

Risorse lampadina

Consulta la nostra nuova guida ai consigli sullo schermo per aiutare i bambini a bilanciare il tempo dello schermo e sviluppare una buona dieta digitale.

Vedi la guida

Messaggi recenti

Scroll Up