Cinque Paesi e aziende tecnologiche concordano principi rivoluzionari per proteggere i minori online

mani che digitano su una tastiera

Oggi, i partner di Five Country hanno lanciato una serie di Principi Volontari su come le aziende tecnologiche possono proteggere i bambini e i giovani online.

Chi sono i partner dei cinque paesi?

Cinque partner Country si impegnano a offrire ai bambini la libertà e la sicurezza online che meritano. I partner dei cinque paesi sono costituiti dai governi di Australia, Canada, Nuova Zelanda, Regno Unito e Stati Uniti.

Quali sono i principi volontari?

Ad un evento presso il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, il Principi volontari per contrastare lo sfruttamento e gli abusi sessuali online su minori sono stati lanciati formalmente. Sono un insieme di 11 azioni che le aziende tecnologiche dovrebbero adottare per garantire che i minori non vengano sfruttati sessualmente sulle loro piattaforme.
Questi 11 principi sono suddivisi in sei diverse categorie:

  • prevenire la comparsa di materiale di abuso sessuale su minori
  • mirare alla preparazione online e al comportamento predatorio
  • target streaming live
  • un approccio specializzato per i bambini
  • le considerazioni sulle vittime / sopravvissuti collaborano e rispondono all'evoluzione della minaccia
  • la ricerca

Tra queste aziende a sostenere i principi c'erano Facebook, Google, Microsoft, Twitter, Snapchat e Roblox.

Cosa sta facendo il governo del Regno Unito per affrontare l'abuso sessuale di minori online?

Il governo lancerà una strategia per abusi sessuali su minori, unica nel suo genere, che stabilirà una gamma ambiziosa di attività intergovernative per bloccare i trasgressori, salvaguardare i minori e sostenere le vittime. Di recente, il governo ha anche annunciato un finanziamento aggiuntivo di 30 milioni di sterline per le forze dell'ordine per aiutarli a combattere lo sfruttamento e l'abuso sessuale dei minori online (CSEA).

Il segretario di casa Priti Patel ha dichiarato:

“È davvero orribile che migliaia di pedofili malati stiano predando bambini vulnerabili da tutto il mondo. Questo scandalo richiede che i nostri partner globali lavorino insieme e questi principi forniscono un modello per realizzare proprio questo.

"Voglio che questa collaborazione fondamentale attraverso confini e settori definisca un approccio più forte, nuovo e unito".

Ulteriori misure

Altre misure hanno incluso:

  • il governo del Regno Unito ha ospitato un vertice a dicembre in cui 93 paesi si sono riuniti per guidare una risposta globale a questo crimine globale
  • lo sviluppo del Progetto Artemis da parte di Microsoft e di altre società a seguito di un Hackathon co-ospitato da Home Office e Microsoft, che utilizzerà l'intelligenza artificiale per identificare e bloccare le conversazioni di toelettatura dei bambini
  • l'aggiornamento al rivoluzionario database di immagini di abusi sui minori consentirà alle forze dell'ordine di accelerare le indagini e salvaguardare un maggior numero di minori
  • progredire della legislazione sui danni online, che impone alle aziende tecnologiche un obbligo di diligenza legale per proteggere i loro utenti online, supervisionato da un regolatore indipendente.
Scroll Up