Cosa sta facendo Facebook per proteggere i bambini online? | Questioni di Internet
MENU

Scopri cosa sta facendo Facebook per proteggere i bambini online

Nel corso degli anni Facebook ha investito in una combinazione di nuove tecnologie, campagne di sensibilizzazione e nuove risorse per aiutare genitori e giovani a navigare in sicurezza sulla piattaforma.
Di seguito abbiamo riassunto solo alcuni dei modi in cui lo stanno facendo e evidenziato le risorse disponibili di cui genitori e giovani possono trarre vantaggio per vivere un'esperienza più sicura.

Affrontare i contenuti dannosi

Oltre a creare un portale di sicurezza con una vasta gamma di risorse, Facebook ha annunciato che stavano condividendo la loro tecnologia utilizzata per combattere gli abusi su Facebook con altri che stanno lavorando per mantenere Internet sicuro e due tecnologie open-source che rilevano foto identiche e quasi identiche e video. Accanto al generoso contributo di Microsoft di PhotoDNA per combattere lo sfruttamento minorile 10 anni fa e all'API di sicurezza dei contenuti di Google, questo annuncio fa parte di un impegno a livello di settore per la creazione di un Internet più sicuro.

Finora sono intervenuti su:

  • 8.8 milioni contenuti di bullismo e molestie, in aumento rispetto ai 6.3 milioni nel quarto trimestre del 4, in parte grazie ai miglioramenti nella nostra tecnologia di rilevamento proattivo.
  • 9.8 milioni contenuti organizzati di odio, in aumento rispetto ai 6.4 milioni del quarto trimestre del 4.
  • 25.2 milionin contenuti di incitamento all'odio, rispetto ai 26.9 milioni nel quarto trimestre del 4.
  • Disinformazione -  Dall'inizio della pandemia all'aprile 2021, Facebook ha rimosso più di 18 milioni di contenuti da Facebook e Instagram a livello globale per aver violato le loro politiche sulla disinformazione e sui danni legati al COVID-19.
  • Centro per la trasparenza – Facebook Centro per la trasparenza spiega come rimuovono i contenuti dannosi che violano le loro norme.

Affrontare la solitudine

Facebook ha fatto parte della rete governativa per la lotta alla solitudine, per co-presiedere il gruppo "Lotta contro la solitudine nei giovani" e per contribuire alla Emergere insieme: il piano d'azione della rete contro la solitudine che è stato pubblicato a maggio. Il rapporto formula raccomandazioni su come sostenere individui e organizzazioni nell'affrontare questo difficile problema.

Bozza di legge sulla sicurezza online

Facebook ha politiche rigorose contro i contenuti dannosi sulle loro piattaforme e i loro rapporti sulla trasparenza mostrano che stanno facendo passi da gigante e rimuovendo i contenuti più dannosi prima che qualcuno lo segnali loro.

Centro sicurezza di Facebook

Lanciato nel 2017, il Centro sicurezza di Facebook guida le persone attraverso gli strumenti per controllare le loro esperienze su Facebook e una serie di suggerimenti e risorse. Ciò include video e risorse dettagliate di oltre 75 partner esperti di ONG di tutto il mondo.

Portale padre di Facebook

Come parte del centro di sicurezza, il Portale principale offre a genitori e tutori informazioni sulle nozioni di base su Facebook, suggerimenti su come parlare di sicurezza online con i bambini e l'accesso a una serie di risorse di esperti create per supportare genitori e tutori.

Portale della gioventù di Facebook

Rivolto a ragazzi, il Portale della gioventù offre ai giovani informazioni sugli strumenti e le politiche disponibili su Facebook che possono utilizzare per stare al sicuro sulla piattaforma. Oltre a questo, ci sono consigli di altri giovani su argomenti come come gestire le esperienze negative.

Assistenza online per il benessere

Presentato al Centro sicurezza a maggio 2018, il Benessere online sezione fornisce alle persone maggiori informazioni su dove ottenere aiuto per quanto riguarda la prevenzione del suicidio. Ci sono anche indicazioni per gli strumenti su Facebook per supportare le persone che pubblicano post sul suicidio, incluso contattare un amico, contattare le linee di assistenza e leggere suggerimenti su cosa possono fare in quel momento e risoluzione sociale.

Biblioteca di alfabetizzazione digitale sviluppata per educatori

I Biblioteca di alfabetizzazione digitale è stato creato nell'agosto 2018 e presenta una raccolta di piani di lezione per aiutare i giovani a pensare in modo critico e condividere in modo sicuro online. Sviluppate dai ricercatori Youth and Media presso il Berkman Klein Center for Internet & Society dell'Università di Harvard, le risorse sono rivolte agli educatori dei giovani dagli 11 ai 18 anni. Le lezioni incorporano oltre 10 anni di ricerca accademica da parte del team Youth and Media e riflettono le diverse voci dei giovani di tutto il mondo. Le lezioni affrontano argomenti come la gestione della reputazione, l'esplorazione dell'identità, la sicurezza informatica e la privacy.

Guide di sicurezza

C'è anche una gamma di  guide di sicurezza creato con partner in tutto il mondo che toccano una serie di problemi; ecco i link ad alcuni esempi:

  • Pensa prima di condividere: progettato per i giovani e contiene suggerimenti su come pensare prima di pubblicare, non condividere le password e su come risolvere i problemi online.
  • Aiuta un amico nel bisogno: Contiene informazioni su cosa cercare sui social media quando il tuo amico potrebbe sentirsi giù e come ottenere aiuto.
  • Sii gentile online: Questa è una guida per supportare gli adolescenti LGBTQ+ per incoraggiare la gentilezza online.

Oltre alle guide, forniscono anche a Centro assistenza per fornire più istruzione e consulenza.

Aggiornamenti recenti

  • Adolescenti inadempienti su account privati – I giovani di età inferiore ai 18 anni nel Regno Unito che si uniscono a Instagram avranno il loro account predefinito in un account privato. Per coloro che hanno già un account pubblico, Instagram mostrerà loro una notifica che evidenzia i vantaggi di un account privato e spiega come modificare le proprie impostazioni sulla privacy.
  • Interruzione del contatto indesiderato –  La nuova tecnologia impedirà agli account sospetti di scoprire o seguire adolescenti su Instagram.
  • Cambiare il modo in cui gli inserzionisti possono raggiungere i giovani – Instagram consentirà agli inserzionisti di indirizzare gli annunci solo a persone di età inferiore a 18 anni nel Regno Unito in base alla loro età, sesso e posizione su Facebook, Instagram e Messenger. Ciò significa che le opzioni di targeting precedentemente disponibili, come quelle basate sugli interessi o sulla loro attività su altre app e siti Web, non saranno più disponibili per gli inserzionisti.
  • Comprendere l'età reale degli utenti – Instagram condividerà gli aggiornamenti sui progressi che hanno fatto nello sviluppo di tecnologie innovative per fare di più per capire l'età reale degli utenti. Ciò include ulteriori dettagli sull'utilizzo dell'intelligenza artificiale per trovare e rimuovere account di minorenni e garantire che gli adolescenti ricevano esperienze adeguate all'età.
  • Espandere i consulenti per i giovani di Instagram - Instagram ha anche aggiunto nuovi esperti in privacy, sviluppo giovanile, psicologia, genitorialità e media per i giovani – come ParentZone nel Regno Unito – al gruppo di consulenti giovanili globali di Instagram che continueranno a fornire loro ricerca, guida e competenza mentre sviluppano nuovi prodotti e caratteristiche per i giovani.
Risorse documento

Hai bisogno di supporto per aiutare i bambini a stare al sicuro su Facebook, WhatsApp o Instagram, visita la nostra guida per saperne di più.

Logo di Facebook, Instagram e WhatsApp

vedi guida
Scroll Up