Comprendere l'impatto del sexting sulla mente di un bambino

  • Attribuzione dell'immagine: Patrick Nygren e Hey Paul Studios con licenza Creative Commons

Catherine Knibbs spiega la psicologia alla base del crescente uso del sexting tra i giovani e fornisce consigli su cosa possono fare i genitori per aiutare i loro figli.

Ti ricordi i tuoi giorni di scuola quando l'ultima tendenza (solitamente visibile come borse, scarpe da ginnastica o tagli di capelli) significava che ti sentivi come se appartenessi? Come spiegazione altamente semplicistica, questo è ciò che alcuni dei miei clienti in terapia hanno spiegato loro "sexting".

Tuttavia, dal punto di vista psicologico e neurologico, sembra essere più complicato di così. Bambini che entrano nell'adolescenza; (intorno a 12 anni) hanno una serie di cambiamenti che avvengono nel loro cervello. Cominciano a sviluppare un'identità, si allontanano dai genitori e si avvicinano ai coetanei e iniziano a svilupparsi sessualmente (pubertà).

L'età dei bambini inizia a sperimentare nuovi comportamenti

Durante questa fase che dura da 12 a 25 anni, i giovani iniziano a sperimentare chi sono. Quando entrano in relazioni romantiche e sessuali, "provano" nuovi comportamenti. Questa è l'età più comune per "sexting" nel letteratura di ricerca. Questo non vuol dire che i bambini più piccoli non prendano parte a questo comportamento, i motivi per farlo sono diversi da una prospettiva cognitiva (di pensiero).

Come i progressi della tecnologia hanno cambiato il modo in cui i bambini "provano" nuovi comportamenti

Poiché ora disponiamo di una tecnologia che consente questa "sperimentazione" di nuovi comportamenti senza le complesse complessità della comunicazione non verbale, i giovani a volte possono commettere errori di giudizio o correre rischi basati su qualcosa chiamato pensiero iper-razionale.

Ad esempio, se qualcuno sembra disgustato da qualcosa che stiamo facendo, di solito fermiamo il comportamento in cui ci stiamo impegnando e proviamo qualcos'altro. Tuttavia, se non riusciamo a vedere l'altra persona e "corriamo un rischio" inviando una foto, possiamo utilizzare le informazioni e il feedback solo dopo l'evento.

Sfortunatamente, questo è quando il "sexting" può andare storto per il giovane che invia il messaggio, per numero di livelli. Una volta ricevuta la foto, il bambino attenderà in attesa della risposta ed è questo processo che può fornire una spinta a una sostanza chimica chiamata dopamina che è la sostanza chimica "ricompensa" e ci fa sentire bene per quello che abbiamo appena fatto. Ci motiva anche a ripetere o fare qualcosa di più rischioso.

Impatto del sexting sul cervello

brain-disegno

Se il bambino ottiene una risposta positiva, questo imposta questo processo nel cervello. Forti della consapevolezza che il sexting è illegale (sta producendo e distribuendo pornografia infantile) i giovani possono ancora correre il rischio per questa scarica di dopamina e una risposta positiva (a tutti noi piace fare complimenti).

Che dire se la persona che ha ricevuto l'immagine risponde con un sentimento o un commento di disgusto? Bene, solo per un momento pensi al momento in cui hai indossato un capo di abbigliamento / trucco che i tuoi amici o la tua famiglia hanno riso o deriso? Il disgusto in una persona tende a provocare vergogna nell'altra.

Questo processo ha un effetto neurologico e tossico sul cervello in via di sviluppo. Ha un effetto tossico sulla persona e questo può rapidamente aumentare a sentimenti di bassa autostima in misura tale che la vittima tenta di liberarsi della vergogna in vari modi.

Molto spesso vedo comportamenti autolesionistici e ad alto rischio negli adolescenti che si presentano con esperienze vergognose di questa natura.

Se queste immagini sono condivise con gli altri e il grado di disgusto aumenta, a quanto pare anche l'impatto della vergogna per la vittima. Questo è il motivo per cui molte vittime non parlano di questo problema.

Cosa possiamo fare come genitori?

Possiamo provare a ripensare ai nostri anni dell'adolescenza (so che potresti avere ricordi confusi) e provare a ricordare quanto sia stato difficile adattarsi, piacere e essere accettato. I giovani stanno attualmente provando comportamenti sessuali in modo simile a qualsiasi adolescente di qualsiasi generazione.

La tecnologia disponibile ora rende questo più accessibile da provare. Tuttavia, l'intenzione alla base del sexting può essere percepita come diversa in quanto non vi sono gli stessi inibitori naturali prodotti dalle situazioni sociali.

Quando ti siedi con tuo figlio che potrebbe essere una vittima (foto condivise) o coloro che sono criminalizzati per questo comportamento (produzione di immagini), potrebbe essere necessario avere una visione più compassionevole dell'impatto che l'invio di un'immagine intima con un clic di un pulsante può avere. La tua connessione e accettazione con tuo figlio è il fattore più importante per aiutare a ridurre l'impatto di questo problema.

Messaggi recenti

Scroll Up