MENU

Sostieni il benessere delle ragazze

Guida per genitori e tutori di bambine di 9-10 anni

A tarda notte, la paura di perdere qualcosa (FOMO) e l'immagine corporea contribuiscono tutti a significativi impatti negativi sul benessere delle bambine di 9-10 anni.

Fai clic di seguito per passare a un argomento o scorri per esplorarli tutti.

Quattro ragazze siedono su un divano sorridendo ai loro smartphone o tablet, sostenendo il loro benessere con gli amici.

Gestire il tempo davanti allo schermo per sostenere il benessere delle ragazze

Ci sono due aree del tempo davanti allo schermo che incidono sulle bambine di 9-10 anni: il tempo che trascorrono online e il modo in cui lo trascorrono.

Sostenere il benessere delle ragazze non è semplice come stabilire dei limiti attraverso il controllo parentale, anche se aiuta. Invece, parla con loro di come si sentono riguardo al tempo trascorso online.

Insieme, create dei limiti attraverso il controllo parentale, le app per il benessere e gli accordi familiari. Mentre lo fai, assicurati di continuare ad avere conversazioni per controllare le loro vite digitali e il loro benessere. Se hanno bisogno di supporto, è più probabile che ti contattino se sanno che sei lì per ascoltare.

Icone su una bilancia per mostrare come sostenere il benessere delle ragazze. Un lato ha un controller di gioco, uno smartphone con influencer, pollice in su, cuore e hash. L'altro lato mostra un tavolo ereader, una lampadina per l'idea e un'app per la riproduzione di musica.

Supporta un uso equilibrato

La ricerca mostra che il modo in cui un bambino utilizza i propri dispositivi è spesso più importante del tempo che trascorre su di essi. Ad esempio, lo scorrimento passivo sui social media è probabilmente meno appagante rispetto alla creazione di arte digitale o all'apprendimento di un'abilità.

Come parte dell'impostazione dei limiti di tempo davanti allo schermo, collabora con loro per impostare un programma per quanto tempo trascorrono in aree diverse. Lo scorrimento passivo può ancora avere un posto, ma è improbabile che richieda tanto tempo quanto il tempo speso per i compiti, giocare a un videogioco o esercitarsi in un'abilità.

Immagine digitale della mamma con gli occhiali e un'icona di spunta blu.

Cose da ricordare

Cambiare il modo in cui interagiscono con i propri dispositivi richiederà tempo. Quindi, ricorda di continuare a parlare e fare il check-in rimanendo paziente e comprensivo.

Aiuta i bambini a imparare come bilanciare il tempo davanti allo schermo e dove trovare aiuto quando necessario. Scegli l'argomento Salute, benessere e stile di vita per iniziare.

VISITA LA PIATTAFORMA

Cosa dice la ricerca sul tempo davanti allo schermo

Il tempo davanti allo schermo e il benessere delle ragazze

L'indice precedente vedeva il 26% delle ragazze in questa fascia d'età stare alzate fino a tardi sui dispositivi digitali. Con il secondo Indice, questo numero è salito al 45%. Inoltre, il 49% delle ragazze ha affermato di rivedere i programmi o giocare ai videogiochi nonostante non si diverta. Si tratta di un aumento rispetto al 34% dell'anno precedente.

Uno dei motivi per le notti in ritardo potrebbe riguardare quando sono in grado di utilizzare i dispositivi. Durante la scuola online, i bambini potrebbero aver avuto maggiori opportunità di utilizzare i dispositivi durante il giorno. Con la maggior parte delle scuole ora in presenza, l'uso del dispositivo da parte dei bambini potrebbe essere limitato al tempo dopo la scuola, con conseguente tarda notte.

Consulta il report completo dell'Indice per il 2023.

Gestire la paura delle ragazze di perdersi (FOMO)

La pressione per rimanere aggiornati sull'attività dei loro amici sui social media porta a impatti negativi sul benessere delle ragazze e sulla sensazione di perdersi.

Una faccia triste con le dita puntate verso di essa per mostrare la pressione dei coetanei insieme a un fumetto per sostenere il benessere delle ragazze parlando di pressioni.

Parla della pressione

Le ragazze in questa fascia di età potrebbero sentire la pressione per ottenere un certo numero di Mi piace o visualizzazioni online. Oppure potrebbero sentirsi esclusi se si perdono qualcosa che hanno visto tutti i loro amici. Inoltre, le ragazze potrebbero temere che essere "fuori dal giro" possa portare al bullismo da parte di compagni di classe e amici a scuola.

Qualunque sia la ragione, è importante parlare con loro di come si sentono. Lascia che parlino del motivo per cui sentono il bisogno di rimanere online. Se questa esigenza ha portato a più tempo davanti allo schermo, chiedi loro come si sentono dopo. Si sentono realizzati?

Queste conversazioni non ti aiutano solo a capire il loro processo di pensiero. Invece, aiutano tuo figlio a pensare davvero ai comportamenti e a come li fa sentire. Questa consapevolezza può aiutarli a realizzare la necessità di sostegno e cambiamento.

Faccina felice con fumetto viola per mostrare consapevolezza che può supportare il benessere delle ragazze online.

Esplora la consapevolezza e il benessere

Imparare a essere più consapevoli delle proprie emozioni può aiutare il benessere delle ragazze in modo positivo. Puoi farlo attraverso conversazioni regolari in luoghi tranquilli come passeggiare in un parco. Oppure puoi utilizzare altre risorse come terapia, comunità online e app mirate. La loro scuola potrebbe persino avere le proprie offerte per sostenere la salute mentale.

Puoi esplorare il nostro guida alle app per il benessere aiutare. Esistono app per aiutare a gestire l'ansia, per conoscere le emozioni e altro ancora, il che potrebbe essere un buon modo per iniziare.

Un papà barbuto con un'icona a forma di spunta viola.

Cose da ricordare

Ricorda che le cose che funzionano per un bambino potrebbero non funzionare per il tuo, quindi è importante parlare con loro di ciò di cui hanno bisogno.

Soprattutto, dai loro il tempo di formare i loro pensieri e condividere senza interruzioni. Fai sapere loro che i loro sentimenti sono validi e che vuoi aiutarli a trovare il supporto che funziona per loro.

Cosa dice la ricerca su FOMO

Benessere delle ragazze e FOMO

L'indice del 2023 ha rilevato che le ragazze di 9-10 anni erano il gruppo più colpito dalla paura di perdersi. In effetti, il numero di ragazze che hanno dichiarato di arrabbiarsi quando mancano è più che raddoppiato rispetto all'anno precedente. In questo caso, questa FOMO è stata collegata a ciò che sta accadendo ai loro amici sui social media.

Questa paura di perdere qualcosa è spesso legata al trascorrere più tempo online.

Consulta il report completo dell'Indice per il 2023.

Sostieni l'immagine corporea e l'autostima delle ragazze

I social media influiscono sul benessere delle ragazze in vari modi negativi, comprese le opinioni negative sulla propria immagine corporea. Ciò può comportare una bassa autostima ed effetti sulla loro identità online.

Le immagini digitali includono uno smartphone con uno streamer, fumetti e un punto interrogativo per rappresentare la realtà dei social media a sostegno del benessere delle ragazze.

Parla della realtà dei social media

Molte piattaforme di social media sono progettate per persone dai 13 anni in su. Le bambine di 9-10 anni che utilizzano queste piattaforme potrebbero non avere l'esperienza o le capacità di alfabetizzazione mediatica necessarie per pensare in modo critico a ciò che vedono. Quindi, è importante discutere i ruoli dei creatori di contenuti e degli influencer sui social media.

È importante sottolineare che gli influencer spesso creano e modificano contenuti come unico lavoro. Ciò significa che hanno molto più tempo per guardare in un certo modo o modificare le proprie foto e video in un certo modo rispetto a qualcuno che va a scuola o svolge un lavoro diverso. Non è realistico guardare come appaiono o fare quello che fanno quando non hai la stessa quantità di tempo che hanno loro.

Inoltre, guadagnano denaro promuovendo prodotti, convincendo le aziende a sponsorizzarli o attraverso annunci sui loro contenuti. Alcuni possono anche offrire corsi per guadagnare di più.

Dietro ogni post sui social media che vedi, c'è molto dietro le quinte che lo rende un confronto irrealistico per i bambini di qualsiasi età.

Parla regolarmente con tuo figlio del suo tempo sui social media per aiutarlo a pensare in modo critico a ciò che vede.

Icona di condivisione, icona del cuore e icona del pollice in su per rappresentare le risorse positive disponibili per aiutare a sostenere il benessere e l'immagine corporea delle ragazze.

La realtà è che alcuni bambini non si sentiranno a proprio agio a parlare con i loro genitori o tutori di come si sentono. Questo è normale e non è sempre correlato alla tua relazione. A volte, potrebbero sentirsi imbarazzati o spaventati nel parlare con te. Quindi, è importante offrire loro ulteriori modi per trovare supporto.

Esistono molte linee di assistenza con consulenti disponibili per parlare via telefono, SMS/chat o e-mail. Questa potrebbe essere una buona alternativa per le ragazze per parlare dei propri sentimenti. Le linee di assistenza più popolari includono Childline e The Mix. Potresti anche voler cercare l'esperienza di un terapista per supportarli.

Le comunità progettate per consentire ai bambini di parlare dei loro sentimenti potrebbero essere una buona opzione. Permette loro di socializzare con altri che potrebbero sperimentare cose simili. ChildLine e Il mix entrambi hanno questo tipo di comunità, così come Ditch the Label.

Mamma con icona di controllo arancione.

Cose da ricordare

Se un bambino lotta con la propria immagine corporea o con l'autostima, è improbabile che una conversazione o un intervento siano sufficienti. Quindi, continua la conversazione e cerca ulteriore supporto dalla loro scuola o dai servizi professionali quando è necessario.

Ricorda che se stai lottando per sostenere il loro benessere, ci sono anche organizzazioni come Vite familiari per sostenere anche i genitori e le famiglie.

Aiuta i bambini a saperne di più sugli impatti dei social media con questo strumento di apprendimento interattivo. Fai clic su Immagine di te stesso e identità per iniziare.

VISITA LA PIATTAFORMA

Cosa dice la ricerca sull'immagine corporea

Immagine corporea e autostima nelle giovani ragazze

Il 55% delle ragazze di età compresa tra 9 e 10 anni afferma di utilizzare i social media, e molte affermano di utilizzare piattaforme con un'età minima di 13+ anni. Questi limiti di età proteggono gli utenti da contenuti e interazioni che potrebbero non essere ancora appropriati dal punto di vista dello sviluppo. Pertanto, gli impatti negativi sul benessere delle ragazze di questo gruppo potrebbero essere collegati all'uso dei social media sempre più giovane.

L'indice del 2023 ha rilevato impatti significativi sul benessere delle ragazze in relazione all'immagine corporea e all'autostima. Il 25% delle ragazze in questa fascia di età afferma che essere sui social media le rende insoddisfatte del proprio aspetto. Inoltre, il 32% afferma che essere sui social media li rende gelosi delle altre persone mentre il 19% afferma che li rende tristi.

Consulta il report completo dell'Indice per il 2023.

Risorse per sostenere il benessere delle giovani ragazze

Continua a sostenere il benessere delle ragazze con la nostra gamma di risorse su tempo davanti allo schermo, social media e immagine corporea.

Cos'è l'indice di benessere?

Il Children's Wellbeing in a Digital World Index è un rapporto annuale che monitora il benessere dei bambini online. Il rapporto del secondo anno ha visto una diminuzione degli effetti positivi dell'essere online per i bambini di età compresa tra 9 e 15 anni.

Le ragazze di età compresa tra 9 e 10 anni, in particolare, hanno subito maggiori impatti negativi rispetto ad altri gruppi.

Uso dei social media da parte di minorenni

Il 55% delle bambine di 9-10 anni ha affermato di utilizzare piattaforme di social media. Inoltre, un numero significativo di ragazze in questo gruppo utilizzava piattaforme con limiti di età superiori ai 13 anni.

Whatsapp - 48%

Sicurezza WhatsApp

WhatsApp è un'app di messaggistica con un'età minima nel Regno Unito di 16 anni. Tuttavia, il 48% delle ragazze di età compresa tra 9 e 10 anni afferma di utilizzare l'app. L'età minima è dovuta alle leggi sulla protezione dei dati (GDPR) che aiutano a proteggere le nostre informazioni personali. Non tutti i bambini comprendono l'aspetto delle informazioni personali e potrebbero non comprendere le impostazioni di cui hanno bisogno per stare al sicuro.

Ulteriori informazioni sulla sicurezza di WhatsApp.

Snapchat - 26%

Sicurezza di Snapchat

Snapchat è un'app di social media di messaggistica con un minimo di 13 anni. Tuttavia, il 26% delle ragazze di età compresa tra 9 e 10 anni afferma di usarlo. Sebbene funzionalità come Family Center possano supportare un utilizzo sicuro per gli adolescenti, i minori di 13 anni potrebbero essere esposti a contenuti inappropriati per la loro età. Inoltre, l'anonimato dei potenziali contatti e la scomparsa dei messaggi creano ulteriore spazio per i danni.

Scopri di più sulla sicurezza di Snapchat.

Tik Tok - 41%

Sicurezza TikTok

TikTok è una piattaforma di social media con un'età minima di 13 anni. Tuttavia, il 41% delle ragazze di età compresa tra 9 e 10 anni afferma di utilizzare l'app. Sebbene TikTok abbia molteplici funzionalità di sicurezza, esiste ancora il rischio di entrare in contatto con contenuti o altri utenti inappropriati per i bambini di età inferiore. Inoltre, lo scorrimento infinito potrebbe contribuire a dedicare più tempo al consumo passivo di contenuti.

Scopri di più sulla sicurezza di TikTok.

Instagram - 15%

Sicurezza Instagram

Instagram è una piattaforma di social media con un minimo di 13+ anni. Tuttavia, il 15% delle ragazze di 9-10 anni afferma di utilizzare la piattaforma. Sebbene Instagram abbia funzionalità di sicurezza come la supervisione di Instagram e la privacy dell'account, contiene contenuti e funzionalità che non sono sempre adatti a chi ha meno di 13 anni.

Scopri di più sulla sicurezza di Instagram.

È stato utile?
Dicci come possiamo migliorarlo